AppleApple watch

Come usare Alexa su Apple Watch

trucchi Apple watch series 5

Usare Alexa su Apple Watch è tutt’altro che un’utopia. Nonostante lo smartwatch Apple non abbia ancora ufficialmente un’applicazione che si occupa della compatibilità con l’assistente virtuale di Amazon, vi è comunque la possibilità di effettuare un collegamento.

Di fatto, è possibile scaricare l’app Apple Watch dall’App Store, per poi abbandonare Siri e sostituirla direttamente con Alexa. Questo passaggio inoltre, è più semplice di quanto si possa credere. Questo tipo di soluzione funziona con praticamente tutti i modelli più recenti di Apple Watch.

Di seguito, elencheremo tutti i passaggi per compiere questo passaggio.

Pandora Amazon alexa linking

Alexa su Apple Watch: come sostituire Siri

Come già accennato, non esiste una via ufficiale per connettere Alexa all’Apple Watch, ma il download dell’app di terze parti Voice in a Can offre una soluzione alternativa più che valida.

L’applicazione in questione costa appena 1,99 dollari sull’App Store ed è in grado di lavorare in maniera efficace sia su Apple Watch che su iPhone o iPad. Per ovvie ragioni però, ci concentreremo proprio sull’utilizzo del software per quanto concerne Apple Watch. Nota bene: Voice in a Can funziona se lo smartwatch è connesso al Wi-Fi o comunque può fruire di un piano per il traffico dati mobile.

Una volta che l’app è installata sul dispositivo è necessario semplicemente sincronizzare il proprio account Amazon Alexa con l’Apple Watch e toccare l’icona all’interno dell’app per poter fruire dell’assistente.

Come utilizzare l’assistente virtuale

Una volta attivato l’assistente è possibile utilizzarlo come da prassi. Si possono chiedere informazioni sul meteo, indicazioni stradali e qualunque altro tipo di nozione. Risulta possibile, per esempio, accendere o spegnere le luci di casa, così come regolare il termostato o chiudere la porta di casa.

Sotto questo punto di vista, è impressionante come Alexa si adatti perfettamente al dispositivo Apple, quasi come se fosse un software nativo. Tuttavia, ci sono alcuni inevitabili limiti. Per esempio, non è possibile fare annunci, chiamate o ascoltare musica.

Quando sarà disponibile il supporto ufficiale per Alexa?

La risposta a questa domanda non è semplice, perché di fatto non si hanno notizie o rumors a riguardo.

Allo stato attuale delle cose, questo evento sembra improbabile. Considerando che gli assistenti intelligenti di Apple e Amazon sono tecnicamente rivali infatti, questo “matrimonio” sembra non così semplice. In ogni caso, non sono mancati in passato eccezioni in condizioni simili. Un esempio recente è stato quando Apple Music ha trovato supporto sugli smartphone Android.

L’attuale soluzione è un po’ lenta e macchinosa in fase di funzionamento, anche se la spinta degli utenti potrebbe spingere gli sviluppatori per trovare una soluzione migliore. Al momento, non resta altra scelta che adattarsi.


Fonte wareable.com

banner telegram - canale offerte

Bio autore

Articolista, scrittore, copywriter, newser e SEO con la passione per sport, informatica e tecnologia. Ho la fortuna di vivere lavorando a tempo pieno su quelle sulle mie passioni.
    Potrebbero interessarti
    AccessoriAccessoriAndroidAppleRecensioni

    Recensione del gimbal più leggero del mondo: Hohem iSteady X a 3 assi per smartphone

    AccessoriAccessoriAndroidApple

    Recensione Soundcore Liberty 2 Pro: Anker pronta al salto di qualità

    AppleMacNews

    Apple rinnova l'iMac 27'': processori Intel Core 10th Gen, AMD Radeon Pro serie 5000 e 128 GB di memoria

    AndroidApp iOSAppleGuide

    Come verificare se sei stato bloccato su Instagram