MacWindows

Come testare velocità e capacità di una scheda SSD

Migliori SSD del 2018

Supporti come le schede SD e microSD sono ormai utilizzate in maniera piuttosto diffusa per quanto riguarda l’archiviazione dei file. Dai computer (desktop o laptop) alle console, senza dimenticare videocamere e smartphone: il futuro dell’archiviazione dati sembra ormai aver preso questa direzione.

Di pari passo con lo sviluppo di questo settore, il mercato è stato “contaminato” da schede SD e microSD fasulle, supporti pressoché inutili o mal funzionanti che vengono rifilati ai malcapitati consumatori. Nonostante le politiche piuttosto severe in tal senso, acquistare su Amazon o Ebay non è una garanzia sufficiente: l’enorme mole di prodotti non consente a tali piattaforme di escludere al 100% l’eventualità di truffe di questo genere.

Testare velocità e capacità di una scheda SSD: due modi per imbrogliarti!

Come testare velocità e capacità di una scheda SSD per sapere subito se è un supporto valido o meno?

A volte è facile capire di aver preso una fregatura: le carte non hanno marchi e nomi. In altri casi però le falsificazioni sono più raffinati e dunque difficili da individuare. In realtà, i poveri utenti sono solitamente truffati in due modi diversi: nel primo caso la capacità della scheda SSD non è quella dichiarata, nel secondo si tratta di un supporto non integro (forse riciclato?) che va a danneggiare i dati o a creare altri problemi simili.

Se intendi acquistare più schede SSD dunque, il consiglio principale è quello di comprarne una per testarne le qualità e poi procedere con successivi acquisti più sostanziosi. Per effettuare questi test, hai però a disposizione diversi tool gratuiti che controllano in maniera perfetta il supporto in questione.

H2testw

Cominciamo questa carrellata di software con H2testw, uno dei programmi più affermati in questo settore specifico. Questo strumento affidabile è in grado di testare la reale capacità di schede SD e mircoSD, nonché la velocità di lettura/scrittura della stessa. L’unico lato negativo di H2testw è il fatto che è un’app piuttosto datata. Ciò significa che il software non è stato ottimizzato per essere utilizzato su unità di capacità come quelle attualmente considerate standard. Ciò può comportare tempi piuttosto lunghi per quanto riguarda l’analisi.

Una volta scaricato, esegui semplicemente il programma di installazione. A questo punto, non farti da prendere dal panico se vedi l’app in lingua tedesca: dopo la prima esecuzione, gli utenti hanno la possibilità di utilizzare l’inglese come lingua predefinita. H2testw è disponibile solo su Windows (a meno di non emulare tale ambiente su Linux o Mac).

FakeFlashTest

Se H2testw ti sembra troppo lento o comunque non ti trovi a tuo agio, la principale alternativa si chiama FakeFlashTest. Essendo uno strumento più moderno infatti, questo consente di effettuare degli scan decisamente più rapidi, anche grazie a un test rapido per valutare la reale dimensione della scheda SSD. Questa funzione scrive e legge 512 byte di dati in settori casuali sulla carta, appurando se lo spazio su disco è realmente quello per cui è stata acquistata.

Nota bene: il test rapido è distruttivo, il che significa che tutti i dati sulla carta verranno cancellati quando questo viene effettuato. Esiste un’opzione per testare una carta senza causare perdita di dati, anche se questo richiede molto più tempo. A prescindere dal test rapido o da quello standard, il consiglio è quello di effettuare tali operazioni su schede SSD che non contengono dati.

ChipGenius

Mentre sia FakeFlashTest che H2testw scrivono i dati sulla scheda SD per determinare la capacità, ChipGenius lavora in modo decisamente diverso. L’app in questione individua le informazioni del produttore e le informazioni di archiviazione trovate programmate nella memoria della scheda SD. Quindi incrocia riferimenti a queste informazioni con un database e ti offre un report.

Questa genere di analisi, tra le altre cose, risulta molto rapida rispetto a quanto fatto dagli altri software. Sfortunatamente l’elevato numero di produttori e l’ingegno dei truffatori, potrebbe presto mettere in grossa difficoltà ChipGenius. In ogni caso, essendo uno strumento totalmente gratuito, merita comunque di essere provato.

Blackmagic Disk Speed Test

Se sei un proprietario Mac e vuoi verificare le tue schede SD, Blackmagic Disk Speed Test fa al caso tuo. Questa utility gratuita è stata progettata per testare la velocità di qualunque tipo di disco, incluse anche schede SD e microSD.

L’unico inconveniente è che Blackmagic Disc Speed Test è stato progettato per persone che lavorano con file di grandi dimensioni, come filmati o simili. Di conseguenza, l’app scrive grandi blocchi di dati sul dispositivo di archiviazione e quindi legge tali dati per verificare le prestazioni. Il tutto si traduce con tempistiche piuttosto dilatate.

In conclusione

Testare velocità e capacità di una scheda SSD è un ottimo modo per saggiare le reali capacità di un supporto appena acquistato. In ogni caso, per l’utente comune, la soluzione migliore è quella di andare sul sicuro e acquistare prodotti che, seppur a qualche euro in più, possono garantire la massima qualità del supporto.

Bio autore

Articolista, scrittore, copywriter, newser e SEO con la passione per sport, informatica e tecnologia. Ho la fortuna di vivere lavorando a tempo pieno su quelle sulle mie passioni.
Potrebbero interessarti
App iOSGuideMac

Come eseguire uno streaming da Mac a TV wireless

AppleMacRecensioni

MacOS Catalina, recensione: l'aggiornamento che rivoluziona i PC Apple

App androidWindows

Come rimuovere la pubblicità di Spotify da ogni dispositivo

AccessoriAppleConsigli per gli acquistiGuidePCWindows

I migliori SSD esterni | Consigli per gli acquisti