GuideInternet

Come recuperare le foto cancellate da WhatsApp

Come recuperare foto cancellate da WhatsApp

Prima o poi, succede a tutti di eliminare accidentalmente le foto da WhatsApp. Del resto, basta davvero poco: un click sbagliato e quella foto che stavi conservando da tempo sul tuo smartphone, sparisce nel nulla! La buona notizia è che esiste un modo per recuperare le immagini di WhatsApp che hai eliminato. Come? Te lo sveliamo in questa guida: scopriamo insieme tutti i  metodi con cui puoi recuperare le foto cancellate accidentalmente da WhatsApp. Iniziamo!

Recupera le immagini di WhatsApp che sono state salvate automaticamente

Sia su Android che su iPhone, WhatsApp scarica in automatico – per impostazione predefinita –  le foto ricevute nelle chat sul tuo dispositivo. Ecco perché dovresti per prima cosa controllare l’app per le foto del tuo smartphone per recuperare le foto cancellate accidentalmente.

Come recuperare foto cancellate da WhatsApp

Su Android, dai un’occhiata nell’app Galleria o Google Foto. Se invece possiedi un iPhone dai uno sguardo nella cartella Foto. Per restringere la ricerca, passa alla scheda Album e cerca WhatsApp. Potresti anche usare gli strumenti di ricerca della tua app Galleria per controllare l’ora in cui è stata inviata l’immagine (ovviamente se la ricordi!).

Se trovi la tua foto WhatsApp cancellata accidentalmente, beh, sei davvero fortunato! Hai ancora una copia sul tuo smartphone e puoi inviarla o condividerla con chiunque! E se non trovi la foto cancellata usando questo metodo? Beh, forse c’è ancora una speranza di recuperarla: infatti, se utilizzi l’archiviazione cloud sul tuo telefono, è molto probabile che WhatsApp abbia scaricato l’immagine automaticamente. In questo caso, l’app di archiviazione su cloud l’ha caricata in automatico. Allora, prova a controllare all’interno del tuo archivio cloud, cercando la cartella specifica in cui vengono salvate le immagini scattate dalla fotocamera.

Recupera le immagini di WhatsApp da qualcun altro

Recuperare un’immagine cancellata da WhatsApp può essere molto più facile di quanto pensi! Prova a chiedere alla persona a cui hai mandato la foto se ha ancora una copia della stessa. Se hai caricato un’immagine in una chat e poi l’hai eliminata per te stesso, il tuo “partner di chat” potrebbe ancora averla. Se il tuo amico ha ancora la foto, può inoltrartela tramite WhatsApp oppure e-mail. Solo perché hai cliccato su “Elimina per me” su una foto in WhatsApp non significa che quella stessa foto sia stata eliminata sui dispositivi dei tuoi amici. Ricorda che WhatsApp mostra l’opzione “Elimina per tutti” soltanto un’ora dopo che hai inviato un determinato messaggio: in questo modo, è davvero molto più difficile cliccare accidentalmente su questa opzione.

In ogni caso, una volta scoperto che hai condiviso la foto con un amico, ti consigliamo di chiedergli di recuperare l’immagine il prima possibile. Più a lungo aspetti, maggiori sono le probabilità che anche l’altra persona la cancelli.

Ripristina le foto cancellate da un backup di WhatsApp

Backup WhatsApp

Se nessuno ha una copia della foto che hai cancellato, il modo migliore per recuperarla è tramite un backup. Entrambe le versioni Android e iOS di WhatsApp supportano la funzione di backup (rispettivamente su Google Drive e iCloud). Se non è passato molto tempo da quando hai cancellato accidentalmente la foto, la soluzione migliore è il ripristino dell’ultimo backup di WhatsApp.

E’ chiaro che, per farlo, dovrai aver abilitato la funzione di backup di WhatsApp prima dell’eliminazione della foto. Se non hai eseguito alcun backup in passato, non potrai mai trovare la foto utilizzando questo strumento!

Per ripristinare l’immagine cancellata da un backup di WhatsApp, accedi al menu Impostazioni> Chat> Backup chat. Qui potrai visualizzare una serie di informazioni, incluso quando è stato eseguito l’ultimo backup e la frequenza con cui lo hai impostato. Se hai cancellato l’immagine in questione dopo aver effettuato l’ultimo backup, allora puoi disinstallare e reinstallare WhatsApp in modo da ripristinare il backup e quindi recuperare la foto che avevi cancellato.

Disinstalla semplicemente l’app dal tuo dispositivo, poi reinstallala nuovamente dall’App Store o da Google Play. Dovrai confermare nuovamente il tuo numero di telefono, poi il sistema ti chiederà se vuoi ripristinare i tuoi dati da un backup. Accetta ovviamente questa opzione e WhatsApp ripristinerà tutti i tuoi messaggi, proprio come erano al momento del backup.

Ricorda che, in questo modo, perderai tutti i messaggi WhatsApp scambiati dopo aver effettuato l’ultimo backup. Se ci tieni particolarmente a questi messaggi, ti consigliamo di salvarli prima di ripristinare il vecchio backup. Ad esempio, potresti seguire le indicazioni contenute nella nostra guida Come fare il backup delle conversazioni WhatsApp su Google Drive.

Recupera le foto WhatsApp cancellate dalla memoria del telefono (Android)

Per impostazione predefinita su Android, WhatsApp salva tutte le immagini che invii e ricevi e le sposta in una cartella specifica. Pertanto, anche se hai cancellato un’immagine da una chat, potresti ancora trovarla in questa cartella.

Per recuperare la foto, scarica un’app di esplorazione Android di file gratuita, ad esempio File di Google, poi cerca la cartella Memoria interna> WhatsApp> Media> Immagini WhatsApp. Qui potrai vedere tutte le immagini che hai ricevuto su WhatsApp. Nella cartella “Inviati”, puoi visualizzare tutte le foto che hai inviato ai tuoi contatti: dai un’occhiata qui per vedere se c’è la foto che hai cancellato accidentalmente. Se stai cercando un tipo di file diverso dalle foto (come, ad esempio, un video), puoi anche dare un’occhiata alla cartella “WhatsApp Video” per cercare il file perso.

Sfortunatamente, questa opzione non è possibile per coloro che possiedono un iPhone. Android ti consente infatti di dare uno sguardo alla maggior parte delle cartelle locali del dispositivo mentre l’app File di iOS si limita a poche cartelle cloud.

Prova a recuperare le foto di WhatsApp con alcune “soluzioni dedicate”

recuperare le foto WhatsApp

Se provi a digitare su Google “come recuperare le immagini WhatsApp”, vedrai apparire un numero incredibile di programmi che promettono di avere la soluzione adatta a te. La verità, però, è un’altra: la stragrande maggioranza di questi software di “ripristino” non è in grado di aiutarti. Il recupero delle immagini di WhatsApp è un po’ diverso dal recupero dei normali messaggi di testo e questi programmi hanno tutti lo stesso problema: richiedono l’accesso come root (su Android) e non sono affatto gratuiti.

I programmi di ripristino di cui ti parliamo sono tutti simili: essi affermano di poter recuperare i tuoi messaggi installando software sul tuo computer desktop e collegando poi lo smartphone. Peccato che, una volta eseguito il programma, non otterrai alcun risultato e l’app richiederà l’accesso come root oppure dovrai pagare per eseguire effettivamente il ripristino. Inoltre, questi programmi non sono nemmeno economici: una licenza in genere costa dai 15 ai 40 euro e, anche se decidi di pagare, non sarai comunque sicuro che il software riuscirà a recuperare i tuoi file.

La verità sul recupero di foto di WhatsApp

Sfortunatamente, l’unico vero modo per recuperare i file cancellati da WhatsApp consiste nell’avere a disposizione un backup. WhatsApp non conserva la cronologia chat sui suoi server perché è un’app crittografata end-to-end. E non è ovviamente possibile contattare l’azienda per recuperare messaggi o file.

Nel caso te lo stessi chiedendo, non puoi nemmeno usare programmi di recupero file come Recuva. Queste app non sono in grado di eseguire la scansione degli smartphone moderni per recuperare i file perché i telefoni di oggi non utilizzano il protocollo di archiviazione di massa USB.

Dopo aver eliminato un messaggio, l’unico modo per recuperarlo è tramite il file di backup conservato sul telefono o sul tuo account cloud. Se disponi di un backup, il modo migliore per ripristinarlo è utilizzare il metodo di reinstallazione e ripristino di cui ti abbiamo parlato in questa guida.

Ricorda che, senza un backup, non puoi ripristinare i tuoi file: questo è il motivo per cui è così importante eseguire il backup di tutti i file, in maniera periodica, per evitare la perdita dei dati.

Se decidi di provare uno dei programmi di ripristino (cosa che, comunque, non ti consigliamo), assicurati di farlo molto rapidamente. Quando si cancella un file dal telefono, esso non viene eliminato immediatamente: il sistema operativo lo contrassegna come sicuro per l’eliminazione. Nel momento in cui il sistema riceve nuovi dati, essi vanno a sostituire dati contrassegnati per l’eliminazione. Ciò significa che hai le migliori possibilità di recuperare i dati subito dopo averli eliminati.


Fonte Makeuseof

Potrebbero interessarti
GuideInternetRisorse gratis

Scaricare ebook gratis: i 15 migliori siti del 2021 per trovare libri

GuideInternet

9 estensioni di Chrome che migliorano Google Drive

InternetRisorse gratis

Scaricare fumetti e manga gratis: i migliori siti e la nostra guida

EditorialeGuideInternet

Cosa sono gli NFT, come funzionano e dove acquistarli