Te l’avranno chiesto un’infinità di volte e, qualche volta, probabilmente hai accettato per risparmiare tempo: è la richiesta di accedere ai tuoi dati Google da parte di applicazioni di terze parti.

Si, così facendo hai davvero risparmiato qualche minuto del tuo tempo… ma quanti dati ora sono in mano di aziende potenzialmente poco affidabili? Non è comunque il caso di farsi prendere dal panico. In questo articolo ti spiegherò come negare l’accesso ai tuoi dati e poterti rilassare, ben consapevole che la tua privacy è nuovamente al sicuro.

sicurezza informatica flop tecnologico

Tutela il tuo account Google dalle app provenienti da terze parti

Spesso le app ti chiedono accesso a Facebook, le più invasive pretendono anche di pubblicare post a tuo nome. Un vero fastidio, vero? Ma se questa app invece che Facebook prendono di mira Gmail? Cosa possono combinare con le tue mail?

Andiamo a vedere da vicino cosa può succedere quando un’app ti chiede di registrarti tramite un’applicazione Google o proprio tutto l’account. Principalmente esse possono interagire in diversi modi con il tuo account, agendo con info di baselettura e scrittura o con accesso completo.

Info di base

Le autorizzazioni base sono le più comuni e pressoché innocue: accettando questi accessi, l’app avrà accesso solo a informazioni come il tuo nome, le informazioni personali e la tua email.

Accesso completo all’account Google? Un disastro!

La cosa peggiore che tu possa accettare è il fatidico Accesso completo al tuo account Google. Potenzialmente, in questo modo, hai dato totale accesso e libertà d’azione per quanto riguarda tutto ciò che è connesso all’account Google: potenzialmente essi possono visualizzare le tue attività, cambiare le password ma anche utilizzare Google Pay e persino eliminare l’account.

Accesso per lettura e scrittura

Va detto che alcuni software possono interagire anche con Google Calendar tramite Gmail: in questo caso potrebbero aggiungere eventi e appuntamenti. Ciò può essere utile o fastidioso a seconda delle tue esigenze… rimane comunque sempre discretamente inquietante per quanto riguarda la tutela della privacy.

In alcuni casi può essere coinvolto direttamente Gmail, mandando mail a nostra insaputa (il che è decisamente molto più grave).

Come negare l’accesso alle app di terze parti al tuo account Google

Per vedere chi ha accesso e con quale modalità al tuo account Google, è necessario accedervi e poi seguire le istruzioni qui riportate:

  • vai su https://myaccount.google.com/
  • sotto “Accesso e sicurezza” clicca App che accedono all’account
  • dunque su GESTIONE APPLICAZIONI
  • qui è disponibile una panoramica delle applicazioni e di qual è il loro grado di accesso al tuo account. Cliccando su ognuna sono disponibili ulteriori informazioni e la possibilità di bloccare l’accesso cliccando su RIMUOVI ACCESSO.

L’importanza enorme della privacy

Nonostante Google e anche Windows 10 si stiano impegnando per tutelare la privacy della propria utenza, questa è perennemente a rischio. Aziende con pochi scrupoli cercano sempre nuovi modi per mettere le mani sui tuoi dati. Il motivo? Nella maggioranza dei casi si tratta di semplice “rivendita” di questi, o di numeri e statistiche importanti a livello commerciale.

Talvolta però gli scopi potrebbero essere ben peggiori… meglio tutelarsi dunque, tanto più che Google stesso ci offre la possibilità di revocare i permessi concessi troppo frettolosamente ad app di terze parti.