Con l’ultimo aggiornamento di Windows 10, denominato Spring Creators Update, sono giunte molte novità per gli utenti.

Le nuove feature disponibili sono diverse e spaziano dalla Timeline e a nuove particolari funzioni per la condivisione di file. Tra di esse però, risultano molto importanti anche le novità che riguardano da vicino le impostazioni della privacy.

Privacy e Windows 10: con Spring Creators Update novità importanti

Se da una parte i social network stanno palesando qualche scricchiolio sotto il punto di vista della sicurezza e della privacy, anche l’ultimo sistema operativo targato Microsoft non è esente da questo problema.

L’ultimo aggiornamento però, ha dimostrato come la volontà degli sviluppatori sia quella di rendere sempre più protetto Windows 10 dalle ormai pressanti minacce della rete.

Settare i permessi delle applicazioni

Già con le versioni precedenti del sistema operativo era chiesta la conferma quando un’app necessitava di microfono, fotocamera e altre periferiche potenzialmente “invadenti”. Con l’aggiornamento più recente di Windows 10, è possibile consultare un pratico elenco dei programmi installati e controllare, uno per uno, quali sono i permessi concessi.

Per effettuare un rapido controllo è necessario:

  • andare su Impostazioni
  • selezionare App
  • scegliere App e funzioni
  • selezionare l’app specifica
  • cliccare su Opzioni avanzate

qui puoi scegliere se mantenere, revocare o modificare i permessi sinora concessi.

Cancella le informazioni che Microsoft raccoglie su di te

Gli sviluppatori sono piuttosto chiari a proposito, mostrandoti in modo trasparente che raccolgono dati a fini diagnostici per migliorare il loro prodotto. Ai più intransigenti però, potrebbe non andare giù… in tal caso, niente paura!

Basta infatti seguire questa semplice procedura per cancellare tutte le informazioni raccolte:

  • vai su Impostazioni
  • seleziona Privacy
  • clicca su Diagnostica e feedback
  • scegli di condividere Base o Completo, a seconda delle tue esigenze. Per eliminare completamente i dati raccolti, utilizza l’eloquente tasto Elimina.

Poco sopra il tasto appena citato, è presente Visualizzatore dati diagnostici: controlla che sia installato e attivato. Si tratta di un’app che consente di tenere sotto controllo in maniera estremamente accurata le informazioni che Microsoft a raccolto sul tuo conto.

Recupero password

Con l’introduzione di Spring Creators Update, sono state introdotte anche alcune novità per quanto riguarda la gestione e il recupero delle password.

In passato, se si sceglie di accedere al PC non con un account Microsoft ma con un account amministratore locale, era consigliabile non dimenticare la password perché il suo recupero sarebbe risultato a dir poco difficoltoso. Con il recente update, puoi impostare tre domande di sicurezza per un account locale, a cui puoi rispondere se non ricordi la tua password: perdere l’accesso al proprio sistema operativo dovrebbe essere molto più difficile (se non impossibile) adesso.

Per settare questa impostazione devi:

  • cliccare su Impostazioni
  • andare su Account
  • selezionare Opzioni di accesso
  • cliccare su Aggiorna le domande di sicurezza

Infine, setta le domande come meglio ti aggrada.