App androidApp iOSGuideGuide

Come collegare il tuo smartphone Android o iPhone alla TV

connessione Android e iPhone alla TV

Collegare uno smartphone Android o iPhone alla TV è una trucchetto che può risultare davvero molto utile.

Con la larga diffusione delle smart TV, collegare un dispositivo mobile alla stessa, non richiede neanche particolari accessori come cavi e affini. Il risultato di questa operazione però, è davvero soddisfacente. Così facendo, infatti, è possibile trasmettere filmati, condividere foto e persino passare file tra le due piattaforme coinvolte nel processo.

Ovviamente la libertà d’azione è ampia e, in molti casi, è limitata esclusivamente dalle potenzialità della smart TV (e dal sistema operativo che presenta).

Migliori Smart Box TV per la propria casa

Collegare lo smartphone Android o iPhone alla TV: trasmettere streaming video, guardare foto e tanto altro

Basta pensare a piattaforme come YouTube, Netflix, Google Foto e tante altre per capire come questa operazione può risultare estremamente interessante.

Ovviamente, il modo più semplice per fare tutto ciò è affidarsi al buon vecchio Chromecast. o uno strumento simile. Tieni presente, però, che molti televisori moderni sono venduti già con un sistema simile integrato e non richiedono neanche l’installazione di dongle o periferiche simili per tali funzionalità.

Per trasmettere utilizzando questo accessorio, è semplicemente necessario cercare l’icona Cast nell’apposita applicazione, andando poi a selezionare la televisione in uso. Ovviamente, è necessario essere connessi alla stessa rete WiFi utilizzata dalla smart TV affinché ciò funzioni.

Il ragionamento fatto finora, va specificato, si rivolge agli utenti Android. Per chi possiede un iPhone, è invece necessario utilizzare AirPlay per lo streaming audio e video. Ovviamente, in tal senso, anche la smart TV dovrà poter integrare tale software per consentire la comunicazione tra iPhone e lo stesso dispositivo. Appurato ciò, è possibile accedere alla condivisione video attraverso l’icona AirPlay della smart TV, per collegare la stessa app a iPhone.

Va specificato però come, le suddette vie, non sono le uniche percorribili. Esistono infatti sistemi di connessione più generici, che sfruttano esclusivamente la linea Wi-Fi, oppure applicazioni alternative (come l’app SmartThings di Samsung).

Cavi HDMI: connessione diretta e massima qualità

I cari e vecchi cavi, in alcuni casi, possono venire ancora molto utili. Anche se risultano particolarmente ingombranti possono garantire una connessione diretta e dunque sono ideali per non appesantire troppo la banda. In questo senso, gli utenti Android possono ricorrere a un cavo HDMI con uscita USB C.

Nello specifico, il cavo che presentiamo qui sotto, ha il vantaggio di avere una buona lunghezza (1,8 metri) e si rivela dunque ideale per chi ha queste esigenze. Compatibile con la maggior parte di smartphone, iPad, MacBook e qualunque dispositivo Android, questo cavo è dotato di connettori maschio USB C e HDMI placcati in oro, che garantiscono una trasmissione stabile, favorendo un’eccellente qualità audio e video.

Cavi USB e app di terze parti per il trasferimento dei dati

Se la necessità di collegare un dispositivo Android o iPhone alla TV va ben oltre lo streaming audio-video, esistono altre opzioni.

Nel primo caso è possibile utilizzare un semplice cavo USB, visto che la presa è presente in qualunque tipo di smart TV relativamente moderna (ma anche nei televisori classici). In tal senso, il semplice cavo di ricarica del telefono dovrebbe funzionare. Nel caso contrario, potrebbe essere perché il cavo non è un cavo “dati” e non ha la capacità di trasferire dati ma risulta utile solo a ricaricare le batterie. Se stai acquistando un cavo USB, assicurati che sia un cavo dati come questi.

Il primo prodotto che ti proponiamo è un cavo compatibile con iPhone.

Il secondo invece è l’alternativa per il mondo Android.

Nota bene: usando la porta USB 3 (di colore blu) sulla TV, il trasferimento dei dati sarà molto più veloce

Nel caso si utilizzi un iPhone, dopo aver collegato il telefono tramite USB, dovrebbe apparire come una sorgente sulla TV, molto probabilmente etichettata come USB. Basta scegliere questa sorgente per avviare la comunicazione tra le due piattaforme.

Nel caso invece si adotti uno smartphone Android, in fase di collegamento tramite presa USB è necessario assicurarsi che, al momento del collegamento, si selezioni l’opzione Trasferimento dati dal menù che appare automaticamente sul dispositivo.

Software di terze parti

Ovviamente ci sono poi tante app di terze parti che influiscono nella trasmissione dati da e verso dispositivi mobile e TV. Per esempio, in ambiente Android ricordiamo l’ottimo Miracast, mentre su iOS possiamo citare File Transfer App. Si tratta, ovviamente, solo di due nomi tra i più gettonati, ma non mancano i software meno conosciuti anche se ugualmente funzionali.


Fonte maketecheasier.com

banner telegram - canale offerte

Bio autore

Articolista, scrittore, copywriter, newser e SEO con la passione per sport, informatica e tecnologia. Ho la fortuna di vivere lavorando a tempo pieno su quelle sulle mie passioni.
    Potrebbero interessarti
    AndroidGuide

    Come utilizzare un controller PS4 con un dispositivo Android

    App iOSAppleGuide

    Come proteggere con password le foto su iPhone e iPad

    AndroidGuide

    Cosa fare quando Windows non riconosce il tuo dispositivo Android

    App iOSApple

    Ecco le 6 migliori alternative a Fortnite per iOS