Aprire le porte del router è un’operazione fondamentale in diversi contesti. Nonostante la maggior parte di utenti compia questa azione per facilitare il lavoro dei client torrent, si tratta di una procedura che può venire utile anche in altri contesti, come per esempio il gaming online.

In questo articolo ti spiegherò come aprire le porte TCP e UDP, tenendo sempre presente che gran parte di queste operazioni possono variare anche notevolmente a seconda della marca del router che possiedi.

Aprire le porte del router? Non è così difficile come può sembrare!

Nonostante in alcuni casi esistano settaggi automatici dei programmi, spesso bisogna agire manualmente per aprire le porte. Per fare ciò è necessario collegarsi all’interfaccia del proprio router.

Da qui in avanti le procedure si differenziano per ogni tipo di dispositivo, anche per per l’accesso si tratta spesso di dover digitale nel campo URL del proprio browser qualcosa come 192.168.0.1 o 192.168.1.1.

Qui di seguito potrai dare un’occhiata alla procedura solitamente utilizzata per i modelli più diffusi di modem router.

Aprire le porte su router D-Link

Cominciamo con i modelli D-Link, tenendo presente che ogni singolo modello (anche dello stesso brand) può differire leggermente per quanto riguarda l’interfaccia di controllo.

Per accedere all’interfaccia è necessario digitare 192.168.1.1 nel campo url del tuo browser (qualunque esso sia).

Ti apparirà una finestra con tanto di richiesta dell’inserimento di nome utente e password: di default, dovrebbero essere entrambe settate sulla parola admin.

Nel menù che appare, clicca in alto su Avanzato e quindi su Port Inwording. per aggiungere le porte da aprire vai su Aggiungi e compila i campi presenti inserendo:

  • l’IP privato del tuo PC
  • Il tipo di protocollo da utilizzare
  • La porta di avvio
  • La porta pubblica finale

Clicca su Aggiungi e dunque seleziona Reboot per riavviare il router (operazione obbligatoria per tutti i modelli e i marchi, per attualizzare le modifiche).

Aprire le porte su router TP-Link

I router TP-Link sono i più diffusi in questi ultimi anni. Per accedere all’interfaccia di controllo del tuo modem router, digita 192.168.1.1 sul tuo router e inserisci le credenziali del caso.

A questo punto:

  • vai su Configurazione Avanzata
  • seleziona NAT
  • scegli Virtual Server
  • clicca su Aggiungi

Se il programma per cui vuoi aprire le porte non appare nella lista Servizi, aggiungilo manualmente tramite Applicazione Personalizzata. Scrivi il nome del programma e l’IP del dispositivo su cui esso si trova.

Dunque inserisci il numero della porta e scegli, a seconda del caso se utilizzare come protocollo TCP/UDP o solo uno dei due (dipende dal software e dalle sue funzionalità). Clicca su Salva e poi su Applica per confermare quanto fatto.

Aprire le porte su router NetGear

Con un dispositivo NetGear, per entrare nell’interfaccia router dovrai digitare 192.168.0.1 e, una volta fatto ciò, come da consuetudine inserire i dati di accesso.

A questo punto:

  • Vai sulla finestra Avanzate
  • seleziona Configurazione Avanzata
  • vai su  Inoltro / Attivazione delle porte

Una volta fatto ciò, dovrai inserire il nome del programma, il tipo di porta che intendi usare (TCP/UPD o una delle due) e l’indirizzo IP del dispositivo che utilizza il software in questione.

Clicca infine su Applica per salvare le impostazioni appena impostate.

Aprire le porte su router Asus

Se Asus era fino a qualche anno fa uno standard per le schede madri, al giorno d’oggi si occupa di un po’ tutto ciò che riguarda l’hardware.

Se possiedi un router Asus e vuoi aprire delle porte devi loggarti con le credenziali (il solito admin/admin). Una volta fatto ciò devi:

  • andare su Advanced Settings
  • selezionare LAN
  • andare su DHCP Server
  • selezionare YES in Enable the DHCP Server
  • selezionare YES in Enable Manual Assignment
  • nella colonna Edit clicca sul pulsante +
  • in MAC Address inserisci l’indirizzo della scheda di rete
  • in IP Address inserisci l’ IP/IPV4 interessato dal software
  • clicca su Apply per confermare quanto fatto.

Utilizzare Simple Port Forwarding

Può un semplice programma gratuito risolvere tutti i nostri problemi quando si tratta di aprire le porte del router, bypassando le lunghe e noiose procedure sopraelencate? A quanto pare sì.

Il software in questione si chiama Simple Port Forwarding e, una volta scaricato e installato, non sarà particolarmente facile da installare. Anzi, per rendere ancora più facile questa fase, il consiglio è di optare per la versione portatile.

Una volta che il software sarà pronto all’uso, dovrai cliccare sul file spf e per aggiornare la lista dei router presenti nel database di Simple Port Forwarding. Come prima cosa, clicca sul menu a tendina (in basso a sinistra) scegliendo la lingua italiana.

A questo punto comincia la procedura vera e propria per aprire le porte del router:

  • Dal menu File, scegli Aggiungi e poi Aggiungi personale
  • Scrivi il nome del programma per cui vuoi aprire le porte, scegliendo naturalmente tra TCP, UDP o entrambe
  • Scrivi per due volte il numero delle porte da aprire
  • Controlla che l’indirizzo ip mostrato corrisponda a quello del tuo computer
  • Clicca su Aggiungi

Per aggiungere eventualmente altre porte, dovrai ripetere nuovamente tutti questi passaggi già illustrati. Finito il lavoro, potrai chiudere la finestra e poi cliccare su Aggiorna router.

A questo punto dovrai accedere all’interfaccia del tuo router, inserendo nome utente e password. Basterà poi dunque cliccare su Ok per dare accesso a Simple Port Forwarding e consentirgli di procedere con l’aggiornamento dei settaggi.