Guide

Come abilitare il parental control su PlayStation, Switch e Xbox

Come abilitare il controllo parentale su PlayStation, Switch e Xbox

Lo smartworking imposto dalla pandemia globale ha creato numerose sfide per tutti ma il cambiamento è stato particolarmente duro per i genitori. Le mamme e i papà di tutto il mondo si sono dovuti destreggiare tra lavoro da casa ed assistenza continua ai loro figli. Molto probabilmente, il prossimo anno scolastico andrà meglio: si presume che tutti gli studenti possano tornate all’apprendimento di persona socialmente distanziato ma – e lo sappiamo bene – nulla sarà più lo stesso.

Preparare tuo figlio al nuovo scenario di ritorno a scuola significa non solo assicurarsi che egli disponga della giusta tecnologia ma anche allontanare da lui ogni distrazione quando deve fare i compiti a casa. E, sfortunatamente, anche se li amiamo moltissimo, i videogiochi rappresentano una delle maggiori potenziali distrazioni per gli studenti di tutto il mondo!

La buona notizia è che le moderne console per videogiochi sono tutte dotate di interessanti ed utili funzioni di controllo parentale. Sia che si tratti di limitare il tempo trascorso dai bambini sugli schermi oppure di evitare che i tuoi figli effettuino involontariamente acquisti con la tua carta di credito mentre giocano, queste funzioni sono diventate un indubbio aiuto per i genitori.

I controlli parentali possono essere attivati sullo smartphone, sul PC ma anche sulla console di gioco preferita dai tuoi figli. Sì, certo, anche sulle nuove console PlayStation 5 e Xbox Series S/X di nuova generazione! E allora, se vuoi eliminare ogni distrazione quando i tuoi figli devono fare i compiti, continua a leggere la nostra guida: ti spieghiamo come attivare il controllo genitori su PC, Playstation, Switch e Xbox!

Come abilitare il controllo parentale su PC e dispositivi mobili

Come abilitare il controllo parentale su PlayStation, Switch e Xbox

Gli smartphone ed il PC rappresentano una tecnologia indispensabile che stimola l’apprendimento dei tuoi figli e, in alcuni casi, sono necessari per far loro svolgere i compiti a casa. Certo, i tuoi figli usano questi dispositivi per scopi educativi ma possono anche utilizzarli per giocare durante l’orario di studio! Ed in questo caso, il controllo parentale viene in aiuto di ogni bravo genitore preoccupato per i propri figli.

Sono davvero numerose le app per il controllo dei dispositivi tra cui scegliere da installare su smartphone e altri dispositivi mobili. L’utilizzo di queste app è davvero semplice: esse ti permettono infatti di limitare – in maniera molto facile ed intuitiva – i giochi a cui tuo figlio può accedere, di scegliere quando e per quanto tempo possono giocare.

In determinati casi, non è nemmeno necessario utilizzare un’app esterna per creare questo tipo di regole. In particolare, se usi un dispositivo iOS, puoi regolare semplicemente le impostazioni di Tempo di utilizzo per implementare restrizioni sui contenuti visualizzati, controllare l’accesso multiplayer e programmare limiti di tempo per le sessioni di gioco.

Gli strumenti di controllo parentale integrati di Android non sono invece così potenti: in questi casi, puoi utilizzare app di terze parti, come Kaspersky Safe Kids e Qustodio che sono molto più efficaci dei controlli parentali integrati in  iOS.

Su PC, ti consigliamo di informarti seriamente sulle funzionalità integrate offerte dai programmi di gioco più popolari. Avrai sicuramente acquistato numerosi giochi su Steam e ti sarai accorto che sulla piattaforma online puoi trovare praticamente di tutto, anche contenuti non adatti ai bambini. In questo caso, puoi utilizzare lo strumento Family View offerto proprio da Steam con cui puoi scegliere quali utenti possono giocare a determinati giochi, anche se non puoi imporre limiti di tempo all’uso degli schermi.

I tuoi figli utilizzano molto Discord? Non c’è da meravigliarsi! Del resto, questa piattaforma ha guadagnato popolarità in tutto il mondo perché permette ai giocatori di chattare tra loro ed ora è sfruttata da tutti per comunicare con video, messaggi vocali e di testo. Discord è molto utilizzata anche dai compagni di classe che studiano virtualmente e fanno i compiti insieme. Ma se Discord diventa una distrazione eccessiva per i tuoi figli, allora potresti sfruttare le sue funzionalità di controllo parentale, come il blocco di contenuti inappropriati e alcune limitazioni da applicare alle opzioni di messaggistica.

E che dire di Twitch? Lo sappiamo bene: quando non giocano, molti ragazzi amano guardare altri utenti giocare online e Twitch è il servizio di streaming live di videogiochi per eccellenza. I genitori possono regolare le opzioni di privacy e messaggistica della piattaforma e Twitch cerca teoricamente di promuovere una comunità più positiva possibile. Alla fine dei conti, però, non è possibile bloccare gli stream effettuati dai figli oppure limitare il tempo che trascorrono a guardare gli stream degli altri. In questo caso e non essendoci alcun tipo di controllo parentale applicabile, bandire completamente il sito web o l’app di Twitch potrebbe essere la soluzione migliore.

Come abilitare il parental control su Nintendo Switch

controllo genitori su Nintendo Switch

Nintendo Switch rimane la console di giochi preferita da bambini e ragazzi di tutto il mondo. E c’è una buona notizia: l’app di controllo parentale di Nintendo offre una protezione reale e tangibile. Disponibile per Android e iOS, questa app ti permette non solo di impostare limiti di tempo ma anche di limitare i contenuti accessibili dai bambini su Nintendo Switch.

L’app ti permette anche di creare programmi dettagliati e di bloccare i giochi in base alla classificazione dell’età. Certo, non c’è niente di tecnicamente inappropriato in un gioco come Zelda ma il potente remix di alcuni brani musicali in esso contenuti potrebbe essere davvero troppo da gestire per i tuoi figli prima di andare a dormire! Come qualsiasi strumento di controllo parentale, quest’app ti permette di controllare il tempo di gioco ma anche di tenere d’occhio alcuni elementi come, ad esempio, quali sono i giochi che piacciono di più ai tuoi figli.
Infine, ricorda: per impostazione predefinita, Nintendo Switch può pubblicare immagini e video sui social media ma, con il controllo parentale, puoi limitare queste funzionalità.

Ed ora scopriamo come configurare le protezioni offerte dal controllo genitori su Nintendo Switch. Per prima cosa, accedi alla console, vai su Impostazioni di sistema > Controllo genitori. Se non vuoi usare l’app, puoi comunque bloccare i giochi per fascia d’età, limitare la comunicazione tra i tuoi figli e gli altri utenti nonché disabilitare la realtà virtuale.

Se hai scaricato l’app di controllo parentale per dispositivi mobili, segui le istruzioni visualizzate sullo schermo per sincronizzare l’app e la Switch con lo stesso account Nintendo. Utilizzando l’app mobile, puoi impostare non solo i limiti di tempo ma anche bloccare contenuti inappropriati.

Come abilitare il controllo parentale su PlayStation 4 e PlayStation 5

controllo genitori su PlayStation 4 e PlayStation 5

Con un pubblico così vasto da servire (Playstation conta più di 100 milioni di giocatori!), offrire agli utenti un controllo parentale efficace è davvero la scelta più responsabile da fare.

I controlli parentali per PlayStation 4 e PlayStation 5 ti permettono di implementare tutte le restrizioni che desideri ed applicarle al profilo di tuo figlio. Ad esempio, puoi bloccare i giochi per adulti e la visione di film Blu-ray con classificazione R. Puoi anche monitorare la comunicazione con gli altri utenti bloccando messaggi, richieste di amicizia ed impedendo il download di contenuti creati dagli utenti. Puoi persino limitare l’uso del visore PlayStation VR: ricorda, infatti, che i giochi VR non rappresentano soltanto un rischio per lo sviluppo degli occhi dei bambini ma causano anche disturbi dell’attenzione nei giocatori più piccoli.

Ora scopriamo come configurare le protezioni offerte dal controllo parentale su PlayStation 4 o PlayStation 5. Per prima cosa, accedi a Gestione account > Gestione famiglia > Aggiungi membro della famiglia, quindi seleziona Aggiungi un bambino ed inserisci nome e data di nascita di tuo figlio, poi clicca su Avanti. Ora puoi impostare il filtro contenuti per questo utente specifico come, ad esempio, filtri web, restrizioni sui contenuti visualizzabili e limiti di tempo da trascorrere davanti agli schermi.

Come abilitare il controllo genitori su Xbox One e Xbox Series S/X

Microsoft ha recentemente introdotto numerosi strumenti per rendere Xbox più accessibile e adatta alle famiglie. Semplicemente utilizzando l’app Xbox Family Settings e creando un gruppo Famiglia, potrai  impostare limiti per utenti diversi e monitorare tutti i dati di tuoi interesse.

Puoi implementare limiti di tempo per l’uso della console oppure approvare quote e limitare la spesa per le transazioni effettuabili tramite Xbox. In questo modo, non solo tuo figlio non sottrarrà tempo ai compiti ma non spenderà nemmeno accidentalmente tutti i tuoi soldi!

Le funzionalità che abbiamo appena citato si applicano a tutti i dispositivi di gioco targati Microsoft come Xbox One e Xbox Series S e Xbox Series X di nuova generazione ma anche PC Windows 10. Ti ricordiamo inoltre che, attualmente, soltanto gli account per adulti possono accedere al servizio di streaming xCloud di Microsoft incluso con Xbox Game Pass Ultimate.

Ecco come configurare il controllo parentale sul tuo PC Xbox/Windows 10. Sulla tua Xbox One o Xbox Series S/X, accedi a Sistema > Impostazioni > Account > Famiglia: da qui puoi gestire tutte le autorizzazioni per gli utenti minorenni della famiglia. Invece, dal PC Windows, puoi gestire le autorizzazioni relative ai membri della famiglia direttamente con il tuo account Microsoft.

Indipendentemente da come scegli di accedere a queste impostazioni, puoi implementare limiti di tempo, limitare la comunicazione tra gli utenti, filtrare la navigazione sul web e bloccare i contenuti per adulti. Inoltre, per approvare gli acquisti su Xbox prima che vengano effettuati, devi selezionare l’account di tuo figlio nella sezione Famiglia, andare nel menu Privacy e sicurezza online > Privacy Xbox Live > Visualizza dettagli e personalizza > Acquista e scarica. Invece, puoi abilitare questa limitazione su PC direttamente tramite il tuo account Microsoft.


Fonte Pcmag

Potrebbero interessarti
Guide

Come impostare la dark mode su Google Chrome

Guide

Come sistemare Google Play Store se non funziona su Chromebook

Guide

Il tuo Fitbit non si sincronizza? Ecco dieci modi per risolvere  

Guide

Come aggiornare gratis i giochi PS4 alla PS5