AndroidGuide

Come attivare la funzione Download Booster su Galaxy S7 e S7 Edge

Come attivare la funzione Download Booster su Galaxy S7

Ecco come attivare la funzione Download Booster su Galaxy S7 e S7 Edge

Come attivare la funzione Download Booster su Galaxy S7

Nella guida che vi proponiamo oggi, vi spieghiamo nel dettaglio come attivare la funzione Download Booster su Galaxy S7 e Galaxy S7 Edge. Prima di tutto, però, ci teniamo a riportare una mini opinione sui top di gamma della casa produttrice Samsung.

Ad oggi sia il Galaxy S7 che Galaxy S7 Edge sono considerati i migliori telefoni presenti sul mercato, entrambi offrono delle caratteristiche tecniche di primissimo livello e un design parecchio gradevole. La variante con lo schermo curvo è quella maggiormente ricercata dai consumatori, un dispositivo che dopo il flop Note 7 sta sicuramente tenendo a galla la compagnia coreana.

Detto questo, concentriamoci ora sulla guida. Se avete intenzione di scaricare alla massima velocità un file affidandovi alla funzione Download Booster, potrete scaricare in simultanea sia da connettività LTE – 4G che WI-FI, andando nelle impostazioni di rete e più connessioni e successivamente procedere all’abilitazione della funzione per effettuare il download di qualunque file alla velocità della luce.

Attivare la funzione Download Booster su Galaxy S7 e S7 Edge è facilissimo. Un qualcosa che in tantissime circostanze può risulta più che utile. Quanti di voi hanno già avuto modo di provare questa funzione? Siete rimasti soddisfati? Per ogni dubbio domandate.

banner telegram - canale offerte

Bio autore

L'account della Redazione e degli Editori di OutOfBit.
    Potrebbero interessarti
    AndroidApp androidNews

    Google Maps, in arrivo anche i semafori lungo il percorso (con tanto di avviso)

    AndroidNewsSmartphone

    OnePlus Nord, finalmente anche le specifiche: display da 6,44'' e 4 cam sul retro

    AndroidApp android

    APK: cosa sono i file apk e come installarli su Android

    AndroidNews

    Google rilascia la seconda beta: Android 11 è quasi completo