GuideInternet

Perché dovresti eseguire l’aggiornamento a Wi-Fi 6/6E

Negli ultimi anni gli operatori di telefonia mobile hanno investito grandi cifre per pubblicizzare i vantaggi del 5G. C’è una cosa però che è doveroso sottolineare: la maggior parte degli utenti trascorre una parte significativa del proprio tempo connessa al Wi-Fi. Questo vale per i PC, per i laptop ma anche per smartphone e tablet. Nonostante questo, la maggior parte delle persone non presta le dovute attenzioni alla rete Wi-Fi. Spesso viene utilizzato il router fornito dall’ISP che viene posizionato in un angolo nascosto della casa o dell’ufficio e ci ricordiamo di questo solo quando abbiamo problemi. C’è da dire che le cose non dovrebbero andare così.

Il Wi-Fi è un gruppo di protocolli di rete wireless basati sullo standard di rete IEEE 802.11. Questo esiste dalla fine degli anni ’90, ma è decisamente migliorato nell’ultimo decennio. In particolare in pochi sanno che ad inizio 2021 è stato approvato Wi-Fi 6, ovvero lo standard Wi-Fi di sesta generazione. Wi-Fi 6 è stato progettato per aumentare le performance della rete anche in situazioni densamente popolate, eliminando i principali fattori limitanti dei network tradizionali. Per questo essere aggiornati e al passo con i tempi rispetto alle connessioni Wi-Fi presenti è molto importante, dato che questo ti permette di rendere più piacevole e più semplice l’uso di ogni dispositivo connesso a Internet.

Dopo queste importanti premesse doveresti aver capito che, al pari di altri servizi, il Wi-Fi merita tutta la tua attenzione. Ecco quindi, un articolo che ti spiega l’importanza di avere una connessione Wi-Fi 6.

Wi-Fi 6: le caratteristiche principali

Wi-Fi 6, meno frequentemente indicato come 802.11ax, è l’ultimo standard Wi-Fi. I router Wi-Fi 6 sono tecnicamente disponibili da un po’ ma, come al solito, i primi modelli arrivati nel mercato non erano esattamente economici. È probabile che la maggior parte degli persone non abbia un router Wi-Fi 6 a meno che qualcuno non abbia acquistato un nuovo router nel 2021. La maggior parte degli utenti, inoltre, in casa utilizza il router fornito dall’ISP (Internet Service Provider) che con molta probabilità non ha ancora aggiornato i dispositivi. Wi-Fi 6 è un aggiornamento importante. Wi-Fi 5 va bene, ma Wi-Fi 6 offre nuovi canali che forniscono più larghezza di banda e consente velocità di connessione potenzialmente più elevate. Wi-Fi 6, inoltre, utilizza anche le tecnologie MU-MIMO e OFDMA che migliorano la capacità di un router di gestire il traffico tra i dispositivi.

La differenza di velocità può essere davvero sorprendente. Ad esempio, secondo alcuni test condotti TP-Link Archer A7 può arrivare ad una velocità di collegamento massima di 450 Mbps, mentre TP-Link Archer AX50, un router Wi-Fi 6 di base, può arrivare fino a 680 Mbps. Questo significa un miglioramento del 50% delle prestazioni. Queste cifre servono solo per capire in maniera concreta la differenza tra le due connessioni. La maggior parte delle persone, infatti, spesso non si preoccupa del router e acquista spesso dispositivi economici. Fortunatamente, la scelta di un modello Wi-Fi 6 economico rispetto a un modello Wi-Fi 5 economico comporta comunque un grande beneficio in termini di prestazioni Wi-Fi.

Se per caso hai un router Wi-Fi 4 (aka 802.11n) e passi ad un router Wi-Fi 6 rimarrai ancora più stupito dal miglioramento. In teoria, la larghezza di banda massima di Wi-Fi 4 per un singolo dispositivo è di 300 Mbps, ma nell’uso reale i PC connessi tramite Wi-Fi 4 sono fortunati a superare i 100 Mbps. Passare da Wi-Fi 4 a Wi-Fi 6 è un po’ come passare dalla scheda grafica integrata Intel a una Nvidia RTX 3060.

La portata di Wi-Fi 6

Un’altra caratteristica del Wi-Fi 6 è la sua portata. Il router Wi-Fi 5, purtroppo, non riesce a fornire un Wi-Fi accettabile in tutti gli angoli della casa, dato che ci saranno sempre dei punti non coperti. Il router Wi-Fi 6, invece, non ha di questi problemi.

In effetti, è possibile affermare che l’affidabilità di Wi-Fi 6 è davvero unica. Abbiamo testato una serie di router Wi-Fi 6 come i modelli forniti da Linksys, Netgear e TP-Link: tutti hanno fornito prestazioni davvero ottime. Nessuno dei nuovi router testati ha avuto problemi a fornire un segnale forte ai dispositivi in ​​ogni stanza della casa o dell’ufficio.

È ora di abbandonare la connessione Ethernet?

Abbiamo appena detto che il Wi-Fi 6 è l’ultimo standard di Wi-Fi, ma questo in realtà è vero per metà. Wi-Fi 6 ha recentemente ricevuto un aggiornamento a Wi-Fi 6E che è in grado di offrire prestazioni ancora migliori. Il Wi-Fi 6E è per lo più lo stesso del Wi-Fi 6 ma aggiunge una nuova banda wireless a 6 GHz. Se acquisti un router con Wi-Fi 6E e stai utilizzando un dispositivo compatibile con Wi-Fi 6E, vedrai il nuovo router apparire nell’elenco delle reti Wi-Fi disponibili insieme alle bande 5GHz e 2,4GHz.

Questa nuova tecnologia ha una frequenza molto alta che fornisce una larghezza di banda molto elevata. Ad esempio un router Netgear RAXE500 collegato a un Samsung S21 Ultra ha raggiunto velocità di connessione Wi-Fi massima di 827 Mbps e ha superato i 780 Mbps anche in stanze abbastanza distanti. Velocità così elevate possono sostituire la connessione Ethernet nella maggior parte dei casi. Ad esempio, connettendo un PC tramite Ethernet si possono raggiungere all’incirca i 900Mbps di velocità, un numero molto vicino agli 827 Mbps raggiunti testando Wi-Fi 6.

Di quale router hai bisogno?

Il 2022 è un ottimo momento per acquistare un nuovo router Wi-Fi. I prezzi sono scesi e i router, a differenza di alcuni prodotti elettronici di consumo, non sono difficili da trovare in stock. Uno tra i migliori router in circolazione è il TP-Link Archer AX73 che è equipaggiato con 6 antenne e tecnologia Beamforming per fornire una copertura ottimale.

Se hai un budget più ridotto guarda TP-Link Archer AX50 o l’Asus RT-AX3000. Sono entrambi una buona scelta e un buon compromesso tra qualità e prezzo, dato che hanno un prezzo ragionevole e offrono grandi prestazioni.

Se vuoi provare il nuovo Wi-Fi 6E, il TP-Link GX90 è uno dei router più veloci nel mercato e ha un prezzo molto più ragionevole rispetto a molti altri router rivali di fascia alta. 

Se stai per acquistare un nuovo router e vuoi qualcosa di davvero ottimo prova un router Wi-Fi 6E come il Netgear Nighthawk RAXE500. Non è di certo economico, ma è un buon investimento. Con questo dispositivo il guadagno in termini di prestazioni è reale e i tieni conto che i dispositivi Wi-Fi 6E diventeranno comuni nei prossimi due anni.

Abbiamo anche testato il sistema mesh Netgear Orbi 6E e possiamo dire che è estremamente potente, ma incredibilmente costoso. Il dispositivo vanta copertura fino a 600 m² e possono collegarsi in contemporanea fino a 200 dispositivi. Eero Pro 6E di Amazon, invece, è un’opzione affidabile e più economico rispetto ad altri sistemi Wi-Fi 6E mesh di grandi dimensioni.

Compatibilità d Wi-Fi 6 e Wi-Fi 6E con gli attuali dispositivi

Wi-Fi 6 e Wi-Fi 6E sono compatibili con la maggior parte dei dispositivi che supportano le connessioni Wi-Fi precedenti. Ciò significa che un router Wi-Fi 6E può connettersi a dispositivi che supportano standard precedenti, ma le prestazioni saranno vincolate allo standard più lento. Ad esempio, se provi a collegare un laptop con Wi-Fi 5 a un router Wi-Fi 6E ti potrai collegare solo alla velocità massima del Wi-Fi 5. Il supporto Wi-Fi 6 è comune tra i PC moderni ma non è garantito in tutti i dispositivi. I PC forniti con supporto Wi-Fi 6 attualmente utilizzano le tecnologie Intel AX200/201 o Intel Killer Wi-FI AX1650. Entrambe funzionano bene, ma Intel Killer Wi-Fi AX1650 tende a raggiungere velocità più elevate, specialmente a distanza, quindi vale la pena preferirlo quando disponibile.

Puoi aggiornare il tuo PC al Wi-Fi 6?

L’aggiornamento di un PC con Wi-Fi 5 a Wi-Fi 6 è più difficile di quanto potresti sperare. Esistono adattatori USB Wi-Fi 6, ma sono piuttosto costosi e possono essere difficili da trovare in stock. L’adattatore USB Wi-Fi 6 di D-Link viene venduto a 59 € su Amazon, ovvero all’incirca tre volte di più rispetto a un tipico adattatore USB Wi-Fi 5. I desktop, in genere, hanno più scelta tra gli adattatori esterni e la spesa da affrontare è inferiore.

Diverso è per gli adattatori interni. L’installazione di un adattatore interno al PC, infatti, potrebbe invalidare la garanzia dato che dovrai aprire il computer. È possibile sostituire l’adattatore Wi-Fi interno anche su molti PC portatili. L’adattatore Wi-Fi, però, spesso si trova collegato alla scheda madre di un laptop e sostituirlo può essere un’operazione difficile per la maggior parte degli utenti poco esperti. Anche in questo caso ricorda che aprire il laptop potrebbe invalidare la garanzia.

Puoi aggiornare il tuo PC al Wi-Fi 6E?

Il supporto Wi-Fi 6E sta iniziando solo ora ad arrivare sui PC e laptop. Ad esempio, l’AX210 di Intel è stato da poco introdotto nei laptop come il Lenovo ThinkPad X1 Extreme Gen 4. Intel ha anche annunciato l’arrivo di un adattatore Killer Wi-Fi AX1675E, anche se questo non risulta ancora attualmente disponibile. Le stime, comunque, sono di vedere questi adattatori presenti nei PC di fascia alta entro l’autunno 2022. Sfortunatamente, gli adattatori USB con supporto per Wi-Fi 6E non sono ancora disponibili.

Conclusioni

Un nuovo router Wi-Fi è uno dei migliori investimenti che tu possa fare in questo momento. Comprare un router aggiornato e moderno significa dotarsi di un dispositivo all’avanguardia che sarà utile per anni, dato che Wi-Fi 6 consente di rendere più semplice, veloce e piacevole la connessione a Internet. Se non sei ancora pronto per fare il grande passo, puoi sempre pensare di ottenere prestazioni extra dalla tua rete Wi-Fi con alcune semplici modifiche al router o aggiungendo un range extender.


Fonte pc world

Potrebbero interessarti
GuideInternet

Gigabit Ethernet: cos'è e perché ne hai bisogno?

GuideInternet

Come annullare l'invio di un'e-mail con Gmail

GuideInternet

Come rendere Google Chrome più veloce e sicuro

GuideInternet

4 modi per visualizzare post e commenti eliminati su Reddit