GuidePCWindows

Come dire addio alla rimozione sicura USB con Windows 10

rimozione sicura usb

La rimozione sicura USB è un’azione che, chiunque abbia utilizzato in maniera cosciente un computer, ha fatto per molti anni.

Nonostante si tratti di un’operazione semplice, richiede l’attesa di qualche secondo. Per molti utenti, questa attesa è piuttosto fastidiosa e interrompe il ritmo di lavoro. Come vedremo in questo articolo però, grazie a Windows 10, è possibile rendere la rimozione di penna USB e simili un’operazione molto più rapida rispetto al passato.

Perché la rimozione sicura USB è così importante?

La più grande minaccia per i dati quando si rimuove un’unità USB, sia essa una penna USB o un hard disk esterno, è che questa venga scollegata mentre dei dati vengono scritti sulla stessa. Ciò interrompe l’operazione di scrittura e il file che è stato scritto o copiato risulterà incompleto o danneggiato.

A prescindere dal sistema operativo dunque, prima di scollegare qualunque tipo di unità USB, è bene assicurarsi che non vi sia alcuna forma di trasmissione file.

Naturalmente, a volte, è difficile capire se il computer sta scrivendo sull’unità in questione. Un processo in background potrebbe scrivere sul supporto o un programma potrebbe salvare o modificare file automaticamente. Scollegando in maniera brutale l’unità e interrompendo questi processi, si potrebbero causare i suddetti problemi.

La rimozione sicura USB serve proprio a questo scopo, ovvero assicurare che nessun processo del sistema operativo sia attivo in quel momento. In tal senso, è necessario anche assicurarsi che la cache in scrittura non sia abilitata per l’unità, come vedremo in seguito.

Utilizza un’unità dotata di LED

Un piccolo aiuto in tal senso, può essere dato da un piccolo particolare che contraddistingue alcuni prodotti dalla massa, ovvero laa luce LED.

L’illuminazione di una penna USB può, in molti casi, segnalare il fatto che questa è coinvolta nella lettura o scrittura di file. Dunque, in tal senso, è meglio aspettare prima di effettuare la rimozione fisica della stessa.

Attivare la modalità di rimozione rapida in Gestione dispositivi

Per impostazione predefinita, Windows 10 ottimizza le unità USB in modo da poterle rimuovere rapidamente senza dover utilizzare la notifica Rimozione sicura dell’hardware. Lo fa disabilitando la cache in scrittura.

La memorizzazione nella cache in scrittura può accelerare tali processi sui supporti USB, ma potrebbe anche far pensare che un processo di scrittura è completato quando è ancora in esecuzione in background.

Poiché è possibile riattivare la cache in scrittura in Gestione dispositivi, è buona abitudine assicurarsi che sia disabilitata per rimuovere rapidamente l’unità USB senza dover ricorrere al processo di rimozione tradizionale. A tale scopo:

  • fare clic sul pulsante Start, digitare Gestione dispositivi nella casella di ricerca, quindi premere Invio
  • cliccare sulla freccia accanto a Unità disco, fare clic con il pulsante destro del mouse sull’unità USB esterna, quindi selezionare Proprietà
  • nella scheda Criteri, selezionare il pulsante di opzione accanto a Rimozione rapida (se è già selezionato, va lasciato così), quindi fare clic su OK
  • selezionare Rimozione rapida, quindi cliccare OK

Chiudendo Gestione dispositivi il gioco è fatto! Così facendo, in futuro sarà possibile rimuovere in sicurezza quella particolare unità senza ricorrere alla rimozione sicura USB e senza alcun rischio.


Fonte howtogeek.com

banner telegram - canale offerte

Bio autore

Articolista, scrittore, copywriter, newser e SEO con la passione per sport, informatica e tecnologia. Ho la fortuna di vivere lavorando a tempo pieno su quelle sulle mie passioni.
    Potrebbero interessarti
    GuidePC

    Come rilevare i keylogger nei PC Windows

    GuidePC

    Come risolvere il problema del copia e incolla non funzionante su Windows

    ConfrontiGuidePC

    Chrome VS Microsoft Edge: funzionalità e differenze

    GuideGuideInternetPC

    Come importare ed esportare le password su Microsoft Edge