Recensione WTEK HS-2BT: la recensione completa di test del sensore cardiofrequenzimetro WTEK HS-2BT

WTEK, società impegnata nella ricerca e nello sviluppo di prodotti nel settore della Wearable Technology, ci ha fornito il suo nuovissimo sensore WTEK HS-2BT. Si tratta di un sensore cardiofrequenzimetro ottico dotato di Bluetooth che permette di monitorare con il proprio smartphone il battito cardiaco durante l’attività sportiva, senza ricorrere all’utilizzo della fascia toracica.

wtek

Il lato costruttivo del sensore WTEK HS-2BT è ottimo

La nuova proposta WTEK è pensata per tutti gli sportivi che desiderano allenarsi in assoluta libertà e allo stesso tempo registrare le informazioni sulla frequenza cardiaca, visualizzandole direttamente sul proprio smartphone.

wtek

Con uno spessore di 8 mm e un diametro di 4 cm, il sensore ottico HS-2BT utilizza la tecnologia WTEK sviluppata sulla rilevazione ottica che permette al sensore di inviare un segnale luminoso pulsato sottocutaneo e di analizzare il segnale riflesso.

wtek

Leggero e pratico, il sensore HS-2BT può essere posizionato sull’avambraccio, grazie al sistema di aggancio ad alette, applicato ad un semplice polsino (fornito in dotazione) o in fronte indossando una comune fascia tergisudore.

Con la semplice pressione di un pulsante il sensore si attiva, monitora il battito cardiaco in movimento e lo trasmette allo smartphone o al tablet, grazie alla connessione Bluetooth Smart. Al termine dell’allenamento il sensore ottico WTEK si spegne tramite l’App o premendo nuovamente il pulsante alla fine dell’allenamento, salvaguardando la batteria.

 

 

wtek wtek

Pensato per tutti gli sportivi, è compatibile con tutti i modelli di iPhone, smartphone, tablet e dispositivi dotati di comunicazione Bluetooth Smart Ready; inoltre, il sensore HS-2BT firmato WTEK può essere utilizzato con le più famose App per lo sport come BeMyBeat®, Runtastic®, Runkeeper®, Endomondo®, Polar Beat®, ecc.

La prova sul campo del sensore WTEK HS-2BT

Le immagini del primo test e della prova effettiva durante un allenamento:

wtek

 

 

La precisione del sensore paragonata ad un sensore a fascia toracica della SIGMA.

 

 

 

 

 

wtek wtek

 Il nostro allenamento con il sensore WTEK HS-2BT collegato al programma Endomondo® su Samsung Galaxy S4. Nelle immagini è possibile vedere il grafico del mio battito cardiaco registrato durante l’intera durata dell’allanamento, con un FC MEDIA di 135 bpm e FC MASSIMA di 173 bpm.

Grazie a questa fascia potrete sfruttare tutte le potenzialità dei vostri programmi sul vostro smartphone per la vostra l’attività fisica preferita, avendo un riscontro molto più reale e sicuro delle calore, livello di idratazione, frequenza cardiaca, ecc ecc rispetto al classico calcolo basato solamente sull’altezza, età e peso.

 

 

Caratteristiche Tecniche:
Dimensioni: 43x43x15 mm
Trasmissione dati: codificata
Batteria: cr2025 (autonomia circa 8 mesi)
Interfaccia wireless: 2,4 GHz
Resistente al sudore
Peso: 11 grammi
Compatibile con: iPhone 4S, 5, Galaxy S3, S4, iPad 3, iPad 4, HTC One, e tutti i dispositivi Bluetooth Smart Ready

Prezzo al pubblico (IVA INCLUSA): € 69,90

Istruzioni passo-passo collegamento del sensore WTEK HS-2BT con EndoMondo:

  1. Accendere il Bluetooth del vostro smartphone ma NON cercare il sensore tra i dispositivi da associare
  2. Aprire la propria App per lo sport (come BeMyBeat®Runtastic®Runkeeper®Endomondo®Polar Beat®, ecc.). Noi abbiamo usato EndoMondo PRO
  3. Entrare nel menù IMPOSTAZIONIwtek
  4. Entrare nel sottomenù IMPOSTAZIONE ACCESSORIwtek
  5. Accendiamo il sensore WTEK HS-2BT con la semplice pressione del tasto e selezioniamo il tipo di sensore SENSORI BLUETOOTH SMART (il protocollo che il sensore usa per la comunicazione dei dati)wtek
  6. Nella lista verranno visualizzati tutti i sensori trovati, compreso il nostro sensore cardiofrequenzimetrowtek

 

Questa operazione di associare sensore-telefono deve essere effettuata solo una volta (la prima volta che viene usato) in quanto dalle volte successive sarà sufficiente avviare la vostra App (con Bluetooth già acceso) e pochi secondi dopo accendere il sensore che verrà collegato automaticamente.

Per ulteriori chiarimenti, dubbi o problemi potete comunque contattare il servizio di supporto di WTEK via telefono e via e-mail e riceverete una rapita e chiara risposta che vi aiuterà a risolvere i vostri problemi di connessione. Il supporto a noi ha risposto via e-mail in meno di un’ora fornendoci una risposta dettagliata e chiara (stavo usando una versione di EndoMondo da aggiornare in quanto obsoleta).

WTEK è presente anche su Facebook e su Twitter.

  • Jay S

    Ottimo articolo! 🙂 Accidenti mi tenti molto all’acquisto avendo perso da poco il mio H7 della Polar!

  • Nico Pizzinato

    ciao Jay! guarda, è davvero un ottimo prodotto, semplice da usare e molto molto preciso ma soprattutto comodo. In più permette davvero di sfruttare tutte le funzionalità del programma, te cosa usi??

    • Jay S

      cosa uso come cardio-frequenzimetro o come programma? Come cardio ho un Polar H7, una fascia toracica, molto preciso e con gps integrato che migliora l’accuratezza della posizione, ma la fascia toracica non è il massimo e da fastidio correndo, come app uso Runtastic Pro e ora con il Fitbit anche Runkeeper… oltre ad avere tutti sto gadget dovrei anche muovere il culo e andare a correre invece che scrivere e basta 😛 XD Grazie per il consiglio ci penso seriamente per quando tornerò a correre sull’argine del Bassanello 🙂

      • Nico Pizzinato

        ahahha grandissimo! dal bassanello fino alle chiuse e poi retrofont 😀 tutto monitorato da questo sensore della #WTEK 🙂 io comunque mi trovo molto bene con EndoMondo Pro, mentre un amico usa Strava per fare le sfide…boh ogni uno trova il meglio nel programma che usa alla fine

        • Jay S

          Si consumerà l’argine a suon di fare Bassanello chiuse XD… cmq proverò EndoMondo, alla fine vado alla ricerca di quello che si integra di più con i miei device (FitBit & Cardio) e le mille app che uso per monitorarmi!! 🙂

  • Pingback: Fitness & High-Tech: quando lo smartphone detta il passo | OutOfBit()