Spotify, oramai da diversi anni, è il servizio più utilizzato per la fruizione di musica. Esistono alcuni trucchi che potrebbero rendere davvero perfetta l’esperienza degli utenti. Quali? Scopriamoli subito in questo articolo!

spotify

Con oltre 70 milioni di abbonati nel 2018, Spotify è la piattaforma di streaming on demand dedicata alla musica più famosa del mondo. Essa è stata fondata nel 2006, in Svezia, da Daniel Ek e Martin Lorentzon. Il catalogo di Spotify è senz’altro molto ricco: riuscirai sicuramente a trovare molti brani che riusciranno a soddisfarti.

Trucco 1: le scorciatoie da tastiera

Molti consumatori hanno deciso di utilizzare Spotify nel loro computer: accompagnare il lavoro, lo studio o qualsiasi altra attività con un po’ di musica non può che renderli più produttivi. Sappi che esistono alcune scorciatoie da tastiere che ti aiuteranno molto. Ecco qualche esempio:

  • Crea nuova playlist: Windows Ctrl+N o Mac Cmd+N;
  • Taglia: Ctrl+X o Cmd+X;
  • Copia: Ctrl+C o Cmd+C;
  • Incolla: Ctrl+V o Cmd+V;
  • Play/Pausa: barra spaziatrice;
  • Alza volume: Ctrl+freccia su o Cmd+freccia su;
  • Abbassa volume: Ctrl+freccia giù o Cmd+freccia giù;
  • Disattiva audio: Ctrl+Maiusc+freccia giù o Cmd+Maiusc+freccia giù.
tastiera
Le scorciatoie da tastiera: un ottimo modo per risparmiare tempo.

Se il discorso delle scorciatoie da tastiera ti stuzzica, potresti approfondirlo nel nostro articolo dedicato, che ti insegnerà anche a crearne alcune personalizzate.

Trucco 2: scaricare la musica

Sempre più operatori telefonici, per conquistare i clienti, offrono promozioni che permettono di ottenere giga illimitati per lo streaming di musica, per i social e per le mappe. Eppure, scaricare canzoni su Spotify potrebbe ancora essere utile quando, per esempio, la connessione a internet è debole o ti trovi in un luogo in cui non vi è totalmente linea.

Spotify
Prima di effettuare il download, dobbiamo ovviamente scegliere un album o una playlist.

Sappi che scaricare un brano musicale è molto semplice, dovrai solo effettuare un abbonamento. Il costo di Spotify Premium, che di base coincide con 9,99 euro al mese, varia. Esistono, infatti, sconti speciali per i nuovi clienti, per le famiglie e per gli studenti. Tutti i dettagli sono disponibili nel sito web ufficiale della società.

Dopo aver sottoscritto un piano, dovrai scaricare l’applicazione ufficiale, disponibile su App Store o Google Play Store, cercare una playlist o un album e attivare l’opzione “Download”. Il download partirà automaticamente.

Spotify
Questo è il tasto che permette ai clienti Spotify Premium di effettuare il download di un album o di una playlist.

Dalla pagina “Impostazioni”, come vedremo in un prossimo trucco, potrai anche scegliere la qualità dei file scaricati: abbassandola potrai risparmiare spazio nel tuo dispositivo.

Trucco 3: filtri nelle ricerche

Spesso, cercando una canzone, un album o un’artista, la pagina dei risultati potrebbe comprendere più elementi, alcuni dei quali non sono di nostro interesse. Esiste un metodo per evitare questo problema. Come per i motori di ricerca, anche nell’applicazione ufficiale della piattaforma per lo streaming è possibile inserire alcuni particolari filtri, che possono anche essere combinati (separando ogni elemento con “AND”).

Spotify
Un esempio di filtro che è possibile inserire nel campo della ricerca, per evitare i brani che detesti.

I termini utilizzabili sono:

  • “year”;
  • “genre”;
  • “label”;
  • “isrc”;
  • “upc”.

Ecco un esempio di come poter sfruttare questo trucco:

genre:rock AND year:1970

Trucco 4: controllare Spotify su PC con lo smartphone

L’unica pecca di utilizzare la piattaforma nel computer è che, spesso, per cambiare canzone, si è costretti ad avvicinarsi al dispositivo. Non è proprio il massimo! Gli utenti possono decidere di trasformare il proprio dispositivo Android o iOS in una sorta di telecomando.

Per farlo, apri l’app ufficiale nel tuo computer su cui gira Windows o nel tuo MAC e, subito dopo, dovrai compiere la stessa azione nel tuo dispositivo mobile. Dovrai essere sicuro che in entrambi i dispositivi sia stato effettuato l’accesso allo stesso profilo. Dopo pochi secondi, nel tuo smartphone, dovrebbe comparire un messaggio in cui ti verrà chiesto di continuare a utilizzare l’altra fonte, utilizzando il secondo dispositivo solo per scegliere il brano.

Trucco 5: suggerimenti migliori

Utilissimi sono i suggerimenti di Spotify, come i mitici Daily Mix. Il software, infatti, cercherà di capire i tuoi gusti e proverà a scegliere alcune canzoni coerenti con essi. Spesso, però, il risultato non è proprio dei migliori. Eppure, potresti perfezionare queste raccolte personali.

Cuore app musica
Queste sono le icone per bloccare una canzone o per esprimere il proprio apprezzamento: dovrai effettuare un click sul cuore.

Per farlo, dovrai cercare i brani che preferisci ed effettuare un click sul cuore, per dimostrare che hai apprezzato la canzone.

Trucco 6: migliorare la qualità di riproduzione o download

Spotify permette agli utenti di modificare la qualità della musica riprodotta, in base alle loro preferenze. Per fare la tua scelta, ti basterà andare nelle impostazioni dell’applicazione installata nel tuo device e cliccando sull’ingranaggio collocato nella parte alta, utile per accedere alle impostazioni.

impostazioni
Questa icona, che riprende un ingranaggio, ti permetterà di accedere alle impostazioni dell’applicazione.

Troverai la voce “Qualità della musica”. Dopo aver effettuato un click sull’opzione, vedrai due sezioni: una dedicata allo streaming e una ai file scaricati. Le possibili scelte per lo streaming sono:

  • Bassa: 24 kbit/s;
  • Normale: 96 kbit/s;
  • Alta: 160 kbit/s;
  • Molto alta (solo utenti premium): 320 kbit/s.
qualità
Nel campo dedicato alla qualità, è possibile scegliere una tra le opzioni presenti.

Per quanto riguarda i file scaricati, invece, potrai optare per:

  • Normale;
  • Alta;
  • Molto alta.

La differenza è percepibile specialmente se tu decida di utilizzare delle cuffie di buona qualità, di cui abbiamo parlato in un altro articolo.

Trucco 7: inserire altre canzoni

Spotify è una piattaforma piena zeppa di canzoni, che soddisfano i gusti di praticamente qualsiasi persona. Se non dovessi trovare un brano che vorresti tanto ascoltare, puoi comunque inserirlo manualmente. Esso sarà disponibile solo per te.

Come prima cosa dovrai installare Spotify nel tuo computer, aprire l’applicazione e andare nella schermata “Impostazioni”. Scendi fino a trovare l’opzione “File locali”. Effettua un click su di essa e inizia a caricare i tuoi file con estensione mp3, mp4 o m4p (i soli compatibili). In questo modo, trasformerai l’ottima applicazione in un player per i file presenti nel tuo dispositivo.

Spotify
La schermata “Local file” ti permette di caricare uno o più brani, effettuano un click sull’apposito tasto.

Trucco 8: trovare una playlist eliminata

Hai eliminato, forse per errore, una playlist da te creata e vorresti ripristinarla? Nulla di più semplice! Spotify ha recentemente inserito una funzione che ti permetterà, per un po’ di tempo, di far riapparire la tua raccolta di canzoni che hai precedentemente cestinato.

ripristinare
Ecco come si presenta la schermata da cui poter ripristinare tutte le tue playlist che hai precedentemente cancellato.

Accedi all’area “Account”, ovvero quella in cui puoi leggere il tuo nome, ed effettua un click su “Ripristina playlist”. Dovrai, a questo punto, scegliere quella da riattivare.

Trucco 9: aggiungere collaboratori in una playlist

Sai che è possibile creare una playlist in cui tutti i tuoi amici possano inserire le loro canzoni preferite? Per farlo, dovrai rendere la raccolta “collaborativa”.

Spotify
Cliccando su una delle playlist da te create, potrai scegliere di renderla “collaborativa”, offrendo ai tuoi amici la possibilità di inserire altri brani.

Quindi, crea una playlist o scegline una già esistente (l’importante è che tu sia l’autore). Effettua un click su di essa e scegli l’opzione “Playlist collaborativa”.

Trucco 10: rimuovere la pubblicità

Se anche tu sei infastidito dalla pubblicità su Spotify, sarai sicuramente felice di scoprire che esiste una semplice procedura che ti permetterà, in pochissimo, tempo di rimuoverla totalmente.

come rimuovere pubblicità Spotify da ogni dispositivo

La guida, in cui ti sarà spiegato tutto passo dopo passo, è presente nell’articolo “Come rimuovere la pubblicità di Spotify da ogni dispositivo”.

LEAVE A REPLY

Lascia un commento
Inserisci il tuo nome