problemi più frequenti sul Play Store

In qualità di possessori di smartphone, tablet e phablet Android, saprete benissimo che il Play Store può darvi qualche spiacevole imprevisto. A volte si impalla, a volte i download delle applicazioni sono lenti, altre volte vi viene mostrato qualche avviso di errore. Per evitare seccature di questo genere, vi indichiamo come risolvere i problemi più frequenti sul Play Store.

errore 403  Android

Errore 403: in questa situazione, risulta impossibile effettuare i download. Quand’è che si verifica? Sostanzialmente quando gli acquisti vengono effettuati sullo stesso dispositivo Android, ma da due account differenti. Come venirne a capo? Dovete solo collegarvi al Play Store con l’account utilizzato e procedere alla disinstallazione dell’applicazione. In seguito, cercate di nuovo l’applicazione sullo store di Google e tappate sul tasto “Acquistato”.

Anomalie e problemi sono all’ordine del giorno sul Play Store di Google da qualche tempo a questa parte? Scoprite gli errori più frequenti e la rispettiva soluzione

Errore 413: i sintomi di questo errore che è uno dei più comuni sul Play Store di Google stanno nell’impossibilità di eseguire con successo sia i download delle applicazioni che gli aggiornamento. Se utilizzate un proxy, vi possono essere non pochi problemi. Per uscire da questa situazione di impasse, il percorso da seguire è “Impostazioni” > “Applicazioni” > “Tutte” > “Google Service Framework”. A seguito di due tap, il primo su “Cancella dati” ed il secondo su “Termina”, svuotate la cache del browser.

Errore 492: il problema in questo caso, risiede nell’impossibilità di effettuare l’installazione di un’applicazione per via della Dalvik Cache. Seguite sempre il percorso “Impostazioni” > “Applicazioni” > “Tutte” > “Google Service Framework”, tappate su “Cancella dati” e poi su “Termina” ed infine agite allo stesso modo per Google Play. A fronte di un insuccesso di queste operazioni, se il vostro smartphone è rootato, potrete rimuovere la Dalvik Cache.

Errore 498: anche questo errore rientra tra i problemi più frequenti, visto che i download dal Play Store si interrompono sul più bello. Che fare? Se la memoria cache del vostro smartphone, tablet o phablet Android è piena, vi tocca disinstallare quelle applicazioni utilizzate con meno frequenza. Poi riavviate il dispositivo in modalità recovery e, tramite il tasto del volume, selezionate la voce “Wipe Cache Partition”. Infine, vi basta premere il tasto di accensione ed il problema viene risolto.

errore 919 Android

Errore 919: se il download è stato eseguito con successo, ma lo stesso non si può dire dell’installazione, vuol dire che non c’è più spazio libero nel tuo dispositivo Android. Perciò, prova a cancellare i contenuti meno importanti o quelli più ingombranti, non prima di aver portato a termine il backup.

Errore 923: quando ogni download risulta impossibile e si registra un errore sincronizzando l’account Google, occorre cancellare l’account Google. Idem, la memoria cache del dispositivo, in quanto zeppa di file o di applicazioni inutili. Decidete i contenuti da eliminare e riavviate il dispositivo Android in recovery mode. Infine, dopo aver selezionato la voce “Wipe Cache Partition”, tappate su “Reboot Now” ed effettuate il salvataggio del vostro account Google

Errore 927: di tutti i problemi più frequenti sul Play Store, quello in questione è quello meno complesso da risolvere. Si verifica quando è impossibile procedere ai download per via di un aggiornamento in corso sul negozio virtuale del “Colosso di Mountain View”. Vi basta aspettare i minuti necessari alla fine dell’aggiornamento in background. Nulla di più.

Errore 961: se non riuscite ad installare un’applicazione, seguite il percorso “Impostazioni” > “Applicazioni” > “Tutte” > “Google Play Store” e svuotate subito la cache. Se dopo questi accorgimenti, il problema fosse ancora presente, fate come indicato ma in più, rimuovete i dati.

Errore di recupero delle informazioni da server: il problema ha origine in fase di aggiornamento o di download di un’applicazione. La soluzione al problema consiste, in primo luogo, nell’eliminare l’account personale di Google. Il percorso da seguire è “Impostazioni” > “Account” > “Google”. Successivamente, procedete al riavvio del dispositivo e al nuovo salvataggio dell’account. Poi seguite il percorso “Impostazioni” > “Applicazioni” > “Tutte” > “Google Service Framework ” e tappate prima su “Cancella dati” e poi su “Termina”.

Ora sapete come risolvere i problemi più frequenti sul Play Store. Basta solo seguire la procedura giusta, in base al tipo di errore visualizzato. Più semplice di così?