Nokia ha rilasciato una dichiarazione ufficiale in merito ai propri piani per rientrare nel mercato degli smartphone. Secondo il portavoce di Nokia, Robert Morlino, la società non produrrà direttamente i dispositivi ma si affiderà ad un partner.

Morlino ricorda che, quando Nokia ha venduto i suoi dispositivi e i servizi business a Microsoft, ha anche rinunciato alla “produzione, commercializzazione e distribuzione”. Tutte cose necessarie per sviluppare e vendere telefoni cellulari. Così, la casa filandese, ritiene che “la strada giusta per tornare nel mondo dei telefoni cellulari” è attraverso un modello nuovo di licenza. Precisamente, Nokia è alla ricerca di “un partner di livello mondiale”, il quale dovrebbe prendersi cura della produzione, della vendita e della commercializzazione del marchio, fornendo anche l’assistenza clienti. In questa partnership, Nokia sarebbe responsabile per “il design e la tecnologia di differenziazione” dei prodotti.

Nokia is ready to sell its N1 Android tablet outside of China (starting in Taiwan)
Nokia N1

Sicuramente, come afferma l’azienda, non vedremo nuovi telefoni con marchio Nokia prima del quarto trimestre del 2016 (questo è parte dell’accordo con Microsoft). Naturalmente, fino a quel momento, l’azienda può sicuramente iniziare a progettare: infatti sta già utilizzando il modello di marca-licensing per il tablet N1 equipaggiato con Android che è prodotto e venduto con l’aiuto di Foxconn.

Come lo vedreste un ritorno sul mercato di Nokia in questa nuova veste? Fatecelo sapere attraverso i commenti!