AppleMac

MacOS Big Sur: le nuove funzionalità da provare subito

nuove funzionalità di MacOS Big Sur

nuove funzionalità di MacOS Big Sur

Il momento è finalmente arrivato: dopo quasi cinque mesi di beta test, macOS 11 Big Sur è disponibile per tutti gli utenti Apple Mac. Una cosa è sempre stata chiara al grande pubblico, sin dal rilascio della prima versione beta: Big Sur è uno dei più grandi aggiornamenti rilasciati per Mac, un sistema operativo che offre un’interfaccia ridisegnata, supporto per widget, un nuovo Centro di controllo e – ve lo assicuriamo – molto altro ancora.
Se sei curioso di scoprire quali sono le funzioni più interessanti di macOS Big Sur, sei nel posto giusto: in questa guida, troverai un approfondimento delle migliori funzioni e caratteristiche del sistema operativo.

Design completamente nuovo

apple_macos-bigsur

MacOS ha sempre avuto un design accattivante ma MacOS Big Sur va davvero oltre. Lo ha sottolineato proprio Apple: MacOS Big Sur può essere considerato come il più grande aggiornamento visivo degli ultimi anni. Un aggiornamento che coinvolge – in maniera diversa – ogni aspetto ed ogni elemento del sistema operativo.
Icone, finestre, caratteri, barre degli strumenti e tanto altro ancora sono state completamente migliorate: ora questi elementi hanno un aspetto più moderno, pur non perdendo le origini a cui restano legati.
La barra dei menu supporta gradienti che cambiano colore per mimetizzarsi meglio con lo sfondo.
Anche il dock è stato migliorato ed ora l’aspetto è molto più simile a quello di un iPad: Apple avvicina, in questo modo, le due piattaforme.

Ma MacOS non migliora solo il design. Apple ha infatti ridisegnato molte funzionalità in modo da renderle più fruibili per l’utente e più facili da usare. Un esempio, per capirci meglio: molte app sono dotate di barre degli strumenti condensate in modo da non essere più d’intralcio e sono inoltre organizzate in maniera più efficiente. Finder e Mail, ad esempio, sono dotate di nuove barre laterali che consentono all’utente di arrivare rapidamente dove vuole andare. L’app Foto è ora molto simile a iPadOS e si concentra maggiormente sulla sezione delle foto.

Controlli su schermo semplificati

Molto criticata, Touch Bar di MacBooks Pro riesce però a fare molto bene una cosa ovvero aiuta l’utente ad accedere rapidamente ai controlli. Un esempio per tutti: è possibile regolare il volume del sistema semplicemente utilizzando il cursore (sempre a portata di mano) da sinistra a destra. La stessa semplicità ed intuitività dei controlli è stata applicata a MacOS.

Ora i controlli sullo schermo (volume, luminosità del display…) utilizzano un cursore orizzontale molto simile alla Touch Bar.
Questo ti potrà sembrare un cambiamento molto piccolo, quasi irrilevante ma non è così: con i nuovi controlli su schermo semplificati,  il Mac è molto vicino ad iPhone, iPad ed Apple Watch e persino alla Touch Bar.
Con Big Sur puoi accedere rapidamente ai comandi più importanti posti nell’angolo in alto a destra dello schermo. E se vuoi accedere a più opzioni, ti basterà cliccare su un’impostazione.

Ancora, puoi trascinare le impostazioni al di fuori dal Centro di controllo e sulla barra dei menu: in questo modo, potrai cambiare le impostazioni del Mac a tuo piacimento, in maniera semplice e veloce.
Ora questa semplicità d’uso e di accesso si riflette anche sul Centro Notifiche: diciamoci la verità, l’App Preferenze di Sistema del Mac è sempre stata un po’ confusionaria e disorganizzata ma le cose cambiano in maniera considerevole grazie a Big Sur. Ora è molto più semplice trovare le impostazioni che desideri e le notifiche possono essere raggruppate e sono interattive: ti basterà cliccare e tenere premuto su una notifica per intervenire su di essa ed ottenere maggiori informazioni. Per intenderci: cliccando su una notifica dall’app Mail, potrai  rispondere rapidamente ad un’e-mail dal Centro notifiche.

Con Big Sur sono cambiati anche i widget: attraverso la libreria dei widget puoi ora scoprire nuove opzioni e dimensioni. Certo, i widget non possono ancora essere trasferiti sul desktop (come puoi fare sull’iPad) ma ci sembra comunque un eccellente cambiamento.
La buona notizia, inoltre, è che molte applicazioni di terze parti si stanno attivando per aggiungere il supporto per i nuovi widget macOS Big Sur, incluso il popolare task manager Things.
Ovviamente, man mano che verranno implementati gli aggiornamenti delle app, avremo una migliore e maggiore copertura dei widget macOS Big Sur.

Commutazione automatica del device con AirPods

Proprio come iOS 14 e iPadOS 14, anche macOS 11 Big Sur supporta la commutazione automatica del device con AirPods e con le altre cuffie Apple e Beats dotate del chip per cuffie Apple H1.
Grazie a questa funzionalità i tuoi AirPods potranno – a seconda del device che riproduce l’audio – passare rapidamente da iPhone, iPad, iPod touch, Mac e Apple Watch accoppiati allo stesso account iCloud. Un esempio: se i tuoi AirPods sono collegati al tuo iPhone e poi ti avvicini al tuo Mac e inizi a riprodurre l’audio da lì, gli AirPods si connetteranno automaticamente al tuo Mac.

Safari

safari mac os big sur

In ogni caso, uno dei più grandi aggiornamenti di MacOS Big Sur coinvolge il browser web Safari di Apple. Il browser è stato completamente rinnovato, sarà in grado di caricare – molto più velocemente – i siti web che visiti più spesso ed avrà migliori capacità di gestione delle schede. Sono state migliorate anche le funzionalità per la privacy, incluso un pulsante di segnalazione della privacy che ti consente di vedere come i siti Web tengono traccia dei tuoi dati e monitorare se una delle tue password è stata compromessa a seguito di una violazione della sicurezza.

Leggi anche: Safari 14: supporterà autenticazione tramite Face ID e Touch ID

La nuova categoria “App Store” per le estensioni di Safari ti consente ora di personalizzare i siti e gli orari di utilizzo di ciascuna estensione. Inoltre, una pagina iniziale personalizzabile di Safari ti consente di scegliere il tuo sfondo preferito o di utilizzare una delle tue foto. Molto utile anche la funzionalità integrata che ti permette di tradurre da ben sette lingue diverse. E’ stata notevolmente migliorata anche la gestione delle tue schede. Ora sei in grado di visualizzare in anteprima il contenuto presente in una scheda passandoci semplicemente sopra con il mouse e facendo clic per eliminare tutte le schede a destra di una scheda. Cliccando sul pulsante di segnalazione della privacy puoi inoltre controllare quali dati vengono raccolti sul sito che stai esplorando.

Messagges

Messages BigSurLa nuova app Messagges su MacOS Big Sur include anche i pin per le conversazioni (simile a una funzionalità del nuovo iOS 14), opzioni per gestire meglio i messaggi di gruppo, una funzione di ricerca riprogettata e nuove opzioni per disegnare Memoji e utilizzare gli effetti dei messaggi.

Utilizzare la nuova app Messaggi è facilissimo: ti basta aggiungere le conversazioni importanti nella parte superiore dell’app per accedervi rapidamente. Puoi inoltre inviare messaggi diretti a una persona in un gruppo e thread di messaggi all’interno di un gruppo in modo da tenere sempre sotto controllo le grandi chat.

Puoi digitare il nome di qualcuno presente nel gruppo per taggarlo direttamente nella conversazione. Puoi inoltre scegliere di essere avvisato della presenza di nuovi messaggi nel gruppo solo quando il tuo nome viene menzionato. Infine, sei ora in grado di organizzare i risultati della ricerca per link, foto o termini corrispondenti nonché aggiungere effetti ai messaggi come palloncini e coriandoli, creare e personalizzare il tuo Memoji sul Mac. Rinnovate anche alcune funzionalità per l’invio dei messaggi: leggi il nostro articolo su iMessages for Mac: novità per l’invio dei file.

Maps

La nuova app Maps su Big Sur è dotata di più opzioni per aiutarti a esplorare nuovi luoghi e condividere ciò che trovi. Ora puoi visualizzare le mappe interne dettagliate dei principali aeroporti e centri commerciali, vedere una vista a 360 gradi di una destinazione e utilizzare il percorso EV.
Le nuove funzionalità di Maps sono davvero molteplici: puoi, ad esempio, esplorare un’area con le Guide da risorse affidabili oppure creare una tua Guida (che puoi anche condividere con amici e familiari) contrassegnando i tuoi ristoranti, parchi e luoghi di vacanza preferiti.
Puoi inoltre ottenere la vista a 360 gradi di una destinazione con una funzione denominata Look Around nonché consultare le mappe dettagliate degli interni dei principali aeroporti e centri commerciali. Se hai un’auto o uno scooter elettrico, puoi utilizzare il percorso dei veicoli elettrici, che terrà conto di fattori come stazioni di ricarica, condizioni meteorologiche, altitudine e livello di carica attuale del tuo veicolo elettrico lungo il percorso.

Widget

Widgets BigSurCome in iOS 14 e iPadOS 14, MacOS Big Sur porta i widget nella schermata iniziale. I widget sono icone grandi e dinamiche che ti consentono di visualizzare informazioni in tempo reale sull’app, come il meteo o il conteggio dei passi quotidiani. In pratica, invece di aprire app per il meteo, il calendario o il monitoraggio del fitness, devi semplicemente utilizzare i widget per visualizzare una panoramica delle loro informazioni principali che appariranno in un feed live sulla schermata iniziale.
Ancora, puoi visualizzare widget differenti in base ai momenti della giornata, in modo da controllare, ad esempio, il meteo al mattino e le notizie nel pomeriggio. Infine, potrai creare widget di piccole, medie o grandi dimensioni.

App per iPhone e iPad

Se acquisti uno dei prossimi Mac di Apple, il tuo computer è ora in grado di eseguire in modo nativo le app per iPhone e iPad. Utilizzare le applicazioni sarà davvero molto semplice: ti basterà accedere al Mac App Store per installarle. Molte app iOS potranno essere eseguite insieme alle app MacOS. Se hai già acquistato un’app su iOS, non sarà necessario acquistarla di nuovo per MacOS: potrai scaricarla anche lì.

Come installare macOS Big Sur

MacOS 11 Big Sur è ora disponibile come aggiornamento gratuito per tutti gli utenti Mac. Puoi iniziare il download di macOS Big Sur direttamente dal Mac App Store.

Quali Mac supportano macOS Big Sur?

A seguire, un elenco completo dei Mac compatibili con macOS Big Sur:

  • MacBook 2015 e successivi
  • MacBook Air 2013 e successivi
  • MacBook Pro 2013 e successivi
  • 2014 e versioni successive Mac mini
  • 2014 e successivi iMac
  • 2017 e iMac Pro successivi
  • 2013 e versioni successive Mac Pro

Ecco un video che ti porta direttamente nello straordinario mondo del nuovo macOS Big Sur:

❄️Cerchi una idea per un regalo di Natale coi fiocchi? Ecco per te la selezione dei migliori Regali di Natale tecnologici! regali di natale tecnologici 2020 - outofbit

Non perderti le nostre guide e recensioni, seguici su Telegram: t.me/OutOfBitit

Fonte Cnet

banner telegram - canale offerte

Potrebbero interessarti
AppleMacNews

Apple, la Touch Bar dei nuovi MacBook avrà la tecnologia Force Touch per evitare i "tocchi accidentali"

AppleGuideiPhone

Come disattivare completamente tutte le vibrazioni sul tuo iPhone

AccessoriApple

Migliori accessori MagSafe per iPhone 12, Mini, Pro e Pro Max

AppleMacNews

Nella seconda metà del 2021 vedremo altri MacBook con Apple Silicon: quali saranno?