Pur non essendo un update particolarmente rivoluzionario MacOS High Sierra ha portato una serie di novità piuttosto interessanti per gli utenti Mac.

Oltre ad offrire miglioramenti alle app che usi frequentemente, questo aggiornamento contiene alcune altre funzionalità che potresti aver non notato ma che potrebbero migliorare notevolmente la user experience del tuo dispositivo. In questo articolo ti presento cinque feature poco visibili ma estremamente valide che potrebbero sorprenderti.

Apple macOS High Sierra -5

MacOS High Sierra, pur non essendo rivoluzionario, ha portato interessanti novità

A grandi linee, le modifiche apportate al sistema operativo, sono andate ad agire su una serie di modifiche, l’aggiunta e l’ottimizzazione di funzioni come Apple File System (APFS) per prestazioni e sicurezza migliori, HVEC per una migliore compressione video e Metal 2 per una grafica più potente.

A questo punto però, analizziamo da vicino le novità di MacOS High Sierra.

Shortcut per la schermata di blocco

MacOS High Sierra ha aggiunto un’opzione per bloccare lo schermo al menu Apple. Si tratta di un modo incredibilmente conveniente per bloccare il tuo Mac quando vuoi allontanarti temporaneamente dal dispositvo.

Per fare ciò, basta premere l’icona di Apple nell’angolo in alto a sinistra e fare clic su Blocca schermo o utilizzare la scorciatoia da tastiera CommandControlQ. Il tuo Mac si bloccherà e, per essere sbloccato, sarà necessaria la tua password o il tuo Touch ID.

iCloud Family Sharing

iCloud Family Sharing è stato introdotto già diversi anni fa, e ti consente di condividere solo gli acquisti da App Store, iTunes e iBook insieme alla sincronizzazione di calendari e promemoria.

Con MacOS High Sierra questa funziona ha assunto anche nuovi compiti: è possibile infatti condividere lo spazio cloud per quanto riguarda foto, backup e ogni genere di file. Ogni account i iCloud può essere condiviso con altri sei dispositivi Apple.

Contatore nell’app Foto

L’app Foto ha aggiunto un piccolo contatore nell’angolo in alto a destra che appare quando inizi a selezionare le foto. Questo mostra una piccola miniatura della prima foto che hai selezionato insieme al conteggio totale delle foto selezionate.

È possibile trascinare la piccola miniatura sul desktop per esportare le foto in blocco, che è di gran lunga il modo più semplice e veloce per esportare i file dall’app Foto.

Le foto sono piacevoli con altri editor

L’app Foto possiede alcune funzioni basilari di fotoritocco che sono però piuttosto modeste: con questo update però, tale programma si integra perfettamente con altri software più specifici in questo senso.

Pur rimanendo nell’app Foto, gli scatti possono essere modificati da software esterni per ottenere un lavoro finito decisamente più professionale.

Supporto realtà virtuale

A patto di avere un hardware all’altezza (nel caso specifico l’iMac Pro o l’iMac 27″) questa funzione resta un miraggio. Al di là della propria macchina, MacOS High Sierra supporta i VR e la realtà virtuale.

Come già affermato, non si tratta di una funzione (per ora) accessibile a tutti, ma anche solo la sua introduzione con l’ultimo upgrade fa ben sperare per quanto riguarda la direzione intrapresa da Apple rispetto questa interessante tecnologia.