Generalmente macOS è un sistema operativo riconosciuto per la sua solidità. Nonostante ciò, è tutto fuorché imbattibile: anch’esso, di tanto in tanto, può dare dei grattacapi agli utenti.

A molti utenti è infatti successo di trovarsi con il Mac bloccato quando si aggiorna macOS. In tal caso, la barra di avanzamento si ferma senza volerne più sapere di smuoversi. Cosa fare in questi casi?

In questo articolo analizzeremo il problema, cercando di capirne le origini e, naturalmente, come risolverlo.

macos bloccato cosa fare

Cosa fare con il Mac bloccato quando si aggiorna macOS

Prima di scendere nei dettagli, è bene fare una premessa. Prima di eseguire un aggiornamento importante del proprio sistema operativo (macOS o meno) è bene eseguire il backup di tutti i dati più importanti.

Detto ciò, tieni anche presente che se il tuo Mac si è bloccato in fase di aggiornamento, non è comunque assolutamente detto che perderai i tuoi dati. D’altronde però, la prudenza non è mai troppa.

Installa l’aggiornamento in modalità provvisoria

Se è chiaro che l’aggiornamento del Mac non vuole saperne di sbloccarsi, tieni premuto il pulsante di accensione per spegnere il dispositivo. Dopo aver fatto ciò, avvia nuovamente il Mac in modalità provvisoria. Ci sono diversi modi per farlo, ma il più semplice è tenendo premuto il tasto Maiusc mentre si avvia.

Il logo Apple dovrebbe apparire sul tuo schermo con una barra di caricamento, dopodiché dovrai avviare la modalità provvisoria. Da qui, esegui l’aggiornamento macOS come faresti normalmente per installare l’aggiornamento. Se tutto va bene avresti già dovuto risolvere il problema.

Controlla la pagina di Stato del Sistema Apple

E se il problema non fosse il tuo Mac ma un fattore esterno?

Una cosa molto veloce e facile da fare che potrebbe farti risparmiare un sacco di problemi, anche con altri malfunzionamenti dei servizi Apple, è quello di andare alla pagina ufficiale di Stato del Sistema. Qui vedrai lo stato di quasi tutti i servizi Apple a cui puoi pensare (e se sono in funzione).

Per accedere a questa funzionalità accedi alla pagina ufficiale “Stato di sistema” dal tuo browser. Se per un determinato servizio la bolla è verde, allora stanno bene e il problema risiede altrove. Se è rosso o giallo, devi solo attendere finché i server non torneranno alla normalità.

Attendi

Per quanto possa sembrare noioso e inutile, puoi semplicemente lasciare che il Mac si sieda per un paio d’ore e vedere se è effettivamente congelato. A volte, l’aggiornamento potrebbe essere bloccato in una sorta di pausa, ma non completamente congelato. Alcuni processi di aggiornamento richiederanno molto più tempo di altri, facendoti sembrare la barra di progresso apparentemente bloccata.

Tieni anche presente che, soprattutto se non hai un Mac particolarmente performante, un aggiornamento potrebbe richiedere parecchio tempo. Puoi comunque verificare che il sistema sia ancora in fase di aggiornamento premendo Command + L per visualizzare il tempo di installazione stimato. Se questo non appare, lascia che l’aggiornamento lavori ancora un po’.

Alcuni utenti hanno segnalato il loro aggiornamento è durato più di dieci ore. Prendi un caffè, fai un altro lavoro, fai qualche commissione, fai tutto il necessario per far passare un po’ di tempo e lascia che il tuo Mac faccia il suo dovere. I grandi aggiornamenti di sistema (a volte) richiedono davvero tanto tempo!

Apple macOS High Sierra

Refresha l’aggiornamento

Se si è certi che l’installazione è effettivamente bloccata, si desidera eseguire i seguenti passaggi per cercare di sbloccare la situazione. Prova a dare all’installazione una piccola spinta con un refresh:

  • tieni premuto il pulsante di accensione per 30 secondi
  • a Mac completamente spento premi nuovamente il bottone di accensione
  • a questo punto l’aggiornamento dovrebbe riprendere
  • premi di nuovo Command + L per vedere se macOS sta ancora installando

Prova un paio di volte questa procedura e, se non vuol saperne di funzionare, passa al consiglio successivo.

Ripristina la tua NVRAM

La NVRAM, come la descrive Apple, è una piccola quantità di memoria del tuo computer che memorizza determinate impostazioni in una posizione a cui macOS può accedere rapidamente. Inoltre, contiene informazioni sul kernel.

Tieni premuto il pulsante di accensione sul tuo Mac per spegnerlo completamente. I dischi rigidi e le ventole devono smettere di ruotare e lo schermo deve diventare scuro. Una volta fatto ciò, prosegui in questo modo:

  • accendi il tuo Mac.
  • subito dopo aver sentito il suono di avvio, tieni premuti i tasti Command + Option + P + R
  • continua a tenerli premuti finché non senti di nuovo il suono di avvio
  • rilascia i tasti e la NVRAM verrà ripristinata

L’aggiornamento dovrebbe riprendere, si spera, correttamente.

Modalità di ripristino

Se il Mac bloccato quando si aggiorna macOS non vuole saperne di riprendere l’update, esiste ancora una possibile soluzione. Risulta infatti possibile usare la Modalità ripristino per risolvere la situazione. In tal senso, segui questa procedura:

  • premi e tieni premuto il pulsante di accensione per spegnere il Mac
  • premi e tieni premuto il pulsante di accensione per riaccenderlo
  • digita i bottoni Command + R immediatamente per accedere alla Modalità di ripristino
  • una volta avviata, connettiti a Internet (dovrai fare clic sul simbolo Wi-Fi situato in alto a destra nel menu)

ora puoi scaricare la versione più recente di macOS e installarla. Scegli Reinstalla macOS e dovrai seguire una procedura guidata per completare l’installazione.

In conclusione

Avere il proprio Mac bloccato quando si aggiorna macOS non è un evento così raro. In ogni caso, con le procedure sopra descritte, nella maggior parte dei casi si dovrebbe risolvere il problema. Nel malaugurato caso ciò non avvenga, puoi sempre ricorrere al supporto Apple che, grazie ai suoi tecnici preparatissimi, riuscirà sicuramente a risolvere la situazione.

LEAVE A REPLY

Lascia un commento
Inserisci il tuo nome