Lo spazio di archiviazione non ti basta mai? Ecco qualche trucco per liberarne parecchio…

Uno dei maggiori problemi per chi usa frequentemente uno smartphone o tablet Android è la gestione dello spazio libero. Foto, applicazioni o semplici file spazzatura, tendono a riempire rapidamente il tuo dispositivo e, nel momento meno consono, ti ritrovi facilmente con la memoria esaurita.

Tenendo presente che gli smartphone che non sono di prima fascia tendono ad avere una capienza ridotta, il problema può diventare davvero molto fastidioso con il passare del tempo. In questo breve articolo ti mostreremo 5 modi per liberare spazio sul tuo smartphone Android o su qualunque dispositivo faccia girare tale OS.

Cancellare cronologia Android

Prima di prendere in considerazione l’acquisto di uno smartphone nuovo, prova a seguire questi consigli…

Come prima cosa è indispensabile saper controllare lo spazio di archiviazione ancora disponibile sullo smartphone/tablet. Per farlo, devi:

  • andare su “Impostazioni”
  • toccare su “Memoria”

Arrivato a questo punto puoi avere una chiara panoramica su come viene utilizzata la memoria del tuo dispositivo (dati, immagini, video, file audio, file presenti nella cache e download vari).

Come liberare spazio con Android Oreo 8.0

A seconda delle varie versioni di questo sistema operativo, la gestione dei download può variare anche molto. Con Android Oreo 8.0, per esempio, lavora in modo diverso rispeto a Nougat: ad esempio quando scegli l’opzione “Foto e video”, non ti mostra solo quali foto e video occupano spazio sul tuo telefono, ma tutte le app associate, come pure gli editor di queste due tipologie di contenuti.

Visto che non tutte le applicazioni rientrano nelle categorie predefinite, esiste una definita “Altre app” (ovvero “Other apps” nello screenshot sovrastante) che va a raccogliere tutti i file altrimenti difficilmente catalogabili.

A questo punto basta rivolgersi all’invitante bottone sopra le categorie per liberare lo spazio (notare a destra di esso la sintesi dello spazio occupato, espresso in percentuale).

In questo modo verrà visualizzato un elenco di download sul tuo dispositivo, nonché tutte le foto e i video di cui è già stato eseguito il backup. Inoltre viene stilata una lista di applicazioni installate ma scarsamente utilizzata. Datti da fare e da una bella ripulita!

Si può anche agire sulle app utilizzate recentemente, controllando quanti dati stanno memorizzando sul tuo smartphone. Alcune, come ad esempio Google Play Music (nota app dedicata allo streaming musicale) tende ad archiviare molti dati durante le fasi di streaming. Eliminare i file di questo genere, può risultare davvero importante per recuperare diversi mb di spazio!

Nougat e le versioni precedenti di Android

Non tutti gli smartphone girano con Oreo. Nelle versioni precedenti di Android è comunque possibile agire sullo spazio di archiviazione per fare un po’ di pulizia. Basta:

  • Vai sotto “Impostazioni”
  • Cerca la voce “App”
  • A questo punto avrai di fronte la lista di tutto ciò che hai installato sul tuo smartphone: Scegli un’applicazione.

Arrivato qui, è possibile far cessare il funzionamento del programma con “Termina”, Disinstallare gli aggiornamenti (una soluzione quasi disperata per ridurre lo spazio occupato) o Disattiva.

L’opzione più interessante però è “Cancella Dati” che va ad eliminare i dati accumulati dall’attività dell’app in questione. Fai attenzione: in alcuni casi questi file potrebbero essere archivi di discussioni o altri dati che potrebbero ancora interessarti.