Abbiamo visto che in rete ci sono molti utenti Apple che hanno avuto problemi con la carica della batteria del loro iPhone. E’ capitato ad esempio che lo smartphone è stato messo in carica per circa 10 ora ma il livello di carica della batteria segnalato era di solo il 10%.

Vi mostriamo quindi oggi una guida su alcune prove/test da fare se anche voi avete questo problema.

ricarica

Elenchiamo i fattori che hanno qualcosa a che fare con la capacità di ricarica della batteria dell’iPhone.

1. Controllare la polvere

Questo è un piccolo problema comune, ma in precedenza è accaduto che la lanugine dalle tasche (o più comunemente la polvere) era bloccata all’interno del connettore dock dell’iPhone o nel cavo USB. Questo strato di “sporco” potrebbe impedire al connettore di condurre l’elettricità verso la batteria. Prestare quindi attenzione sia cavo e al connettore dock sullo smartphone. Se trovate qualche “corpo estraneo” un colpo di aria compressa è il modo migliore per risolvere questo problema, evitate pinzette di ferro che potrebbero rovinare i pin o il connettore in generale.

2. Utilizzare le porte USB ad alta velocità

Si ferma la carica del vostro iPhone, è necessario verificare se dispositivo viene caricata dalle porte USB corrette. Come ben sappiamo, l’iPhone, e anche altri smartphone e tablet in generale, hanno bisogno di molta potenza per ricaricarsi. Deve quindi essere utilizzata una porta USB ad alta velocità. Ad esempio le porte USB degli hub USB (i “moltiplicatori” di porte usb) offrono una potenza inferiore per ricaricare lo smartphone. Quindi, se il vostro iPhone ha smesso di ricaricarsi, è necessario assicurarsi che sia collegato direttamente ad una delle porte USB fisiche del computer, non dell’hub ad esempio.


3. Test delle Porte USB 

Se il vostro iPhone non riesce ancora a ricaricarsi, anche se avete scelto la porta USB come nel punto 2, è necessario verificare se la porta USB si è rotto o meno.

Per verificare ciò, è possibile provare a collegare il telefono ad un’altra porta USB del computer. Se il computer fa visualizzare normalmente le informazioni del vostro iPhone (ovvero vede la periferica appena collegata), è possibile che la porta USB che utilizzavate prima si sia rotta.

4. Utilizzare cavo USB di qualità

Il problema potrebbe anche essere causato dal cavo USB che si sta utilizzando per collegare l’iPhone al computer. Si può infatti fare un test provando ad utilizzare un altro cavo. Se il vostro cavo è rotto (può succedere che i fili e/o connettori all’interno si siano strappati o dissaldati a causa dello scorretto uso), vi consigliamo di acquistare un cavo nuovo originale o comunque di primaria marca.

5. Usare il caricabatterie da parete

Se avete sempre utilizzando l’adattatore/caricabatteria da muro per il vostro iPhone, è possibile che qualche componente all’interno (il trasformatore) si sia rotto. L’unico modo per confermarlo è questo di provare a caricare lo smartphone utilizzando le porte USB del pc o provando con un altro caricabatterie da parete. Anche per questo vi consigliamo di acquistarne uno originale o comunque di primaria marca.

6.Verificare la batteria

Se avete effettuati i precedenti controllo ma il telefono ancora non si ricarica, il problema è ovviamente causato da un guasto della batteria. Quindi dovete provvedere alla sostituzione della batteria. Il costo per la sostituzione della batteria da parte di casa Apple è di $ 79 più spese di spedizione. Se avete AppleCare e il vostro iPhone ha meno di un anno di età, la sostituzione della batteria è coperta dalla garanzia, quindi gratuita. Tuttavia, se il telefono è fuori garanzia, (e avete una buona manualità) potete provare voi a sostituire la batteria risparmiando sicuramente qualche soldo. Clicca qui per le immagini della nostra guida e l’occorrente per smontare e riparare, ad esempio, un iphone 5s.

Naturalmente, potete anche portare il vostro iPhone nel negozio Apple più vicino a voi o contattare, ad esempio, un tecnico specializzato.