Una settimana fa è stato presentato il nuovo phablet del gigante coreano, tra quindici giorni invece dovrebbe arrivare iPhone 8: già oggi, però, possiamo ipotizzare quali saranno le differenze principali tra i due device più attesi di questa seconda metà di 2017.

iphone 8 samsung galaxy note 8

E’ apparso sul canale Youtube di MacRumors un video (che troverete in basso) particolarmente interessante: è il primo paragone reale (o quasi…) tra il recente Samsung Galaxy Note 8 e l’ormai prossimo iPhone 8. Ovvio, nel secondo caso si tratta di un mockup (ben fatto), ma del melafonino del decennale si sa praticamente tutto.

Le certezze, prima di tutto: Samsung Galaxy Note 8 arriva con un display da 6.3 pollici AMOLED con risoluzione Quad HD+ e tecnologia Infinity Display resa ancora più suggestiva dall’aspect ratio 18.5:9. La differenza dal punto di vista del design è già evidente: iPhone 8 dovrebbe invece arrivare con un 5.8 pollici OLED, ma con un rapporto screen to body migliore. Mentre il Note 8 mantiene bordi visibili sia nella parte superiore che in quella inferiore, il futuro melafonino dovrebbe avere solo l’ormai famosa sporgenza in alto. Una linguetta che conterrà soprattutto i sensori utili al riconoscimento del volto in 3D, una delle possibili “killer feature”. Discorso colorazioni: il Galaxy Note 8 è stato lanciato in midnight black, orchid gray, deep sea blue e maple gold (oggi è apparsa una versione in rosa riservata solo al mercato taiwanese), iPhone 8 è atteso invece in nero, argento e probabilmente in quell’oro rame di cui abbiamo parlato in questo articolo.

Entrambi hanno scocca posteriore in vetro (su iPhone mancava ormai dal 4s) e bordi in metallo, scelta ovviamente legata alla ricarica wireless che farà il suo esordio sul dispositivo di Cupertino, mentre nessuno dei due presenta il tasto home fisico. Ci sarà molto da discutere sul sensore per le impronte digitali: Samsung lo ha piazzato, ancora una volta, sul retro (scelta che non è piaciuta ai suoi fan), Apple potrebbe addirittura farne a meno a patto che il riconoscimento facciale (e dell’iride sul Note 8) sia notevolmente migliorato. Dual cam posteriore presente su entrambi gli smartphone: orizzontale sul Galaxy Note 8, verticale (probabilmente per favorire il supporto alla realtà aumentata) su iPhone 8.