Prima di sostituire l’iPhone 7 con l’iPhone 8 bisogna sapere che le differenze tra i due modelli non sono molto marcate, come se Apple si fosse concentrata soprattutto sull’iPhone X nello studio di un design innovativo e di tendenza. Lo stile dell’iPhone 8, in effetti, è paragonabile all’aspetto dei modelli che lo hanno preceduto; va tenuto conto, comunque, di prestazioni avanzate, rese possibili da un chipset che ha conosciuto un evidente miglioramento. Processore A11 Bionic a sei core e GPU a sei core: sono queste le caratteristiche tecniche che rendono il dispositivo apprezzabile e all’avanguardia.

Per chi vuole entrare più nel dettaglio, la lettura della pagina iPhone 8: recensione su Yeppon.it può fornire informazioni specifiche. Vale la pena di sapere, comunque, che Apple ha riferito che il chipset A11 alla minima velocità è del 70% più veloce rispetto alla versione precedente e alla massima velocità garantisce un incremento delle performance del 25%. Ma non basta: anche il multitasking ha conosciuto un incremento del 70%, mentre le prestazioni della GPU sono state velocizzate del 30%.

Iphone 7 e iPhone 8

Le caratteristiche dell’iPhone 8

Lo schermo installato sull’iPhone 8 è un IPS LCD con risoluzione da 1334 x 750 pixel che propone un rapporto tra schermo e corpo del 65.6%. Il display è lo stesso visto sull’iPhone 7, ma in più c’è la True Tone Technology che è già stata vista sull’iPad da 9.7 pollici e che garantisce in qualunque occasione un bilanciamento dei colori equilibrato. Da sempre Apple si fa apprezzare per la qualità delle sue fotocamere: non fa eccezione in questo caso. Ecco, quindi, una telecamera grandangolare da 12 megapixel con stabilizzazione ottica delle immagini, supportata da una fotocamera anteriore da 7 megapixel. L’elaborazione dei pixel è ottimizzata proprio grazie al processore A11 Bionic, ma non si può fare a meno di notare la riduzione del rumore e la maggiore velocità dell’autofocus.

Anche il design ha subìto delle modifiche, come si può dedurre osservando la parte posteriore: non c’è più il metallo, poiché il suo posto è stato preso dal vetro. Una scelta che non è solo stilistica ma che ha anche delle conseguenze di tipo pratico, in quanto favorisce la ricarica wireless. A ben vedere, però, questo è il cambiamento principale relativo al design, perché le altre modifiche rispetto all’iPhone 7 sono davvero di lieve entità: semplicemente un peso leggermente superiore e dimensioni lievemente maggiori. Dotato del touch ID, il telefono è resistente alla polvere e all’acqua.

Quanto costa l’iPhone 8

Il capitolo prezzi è sempre piuttosto delicato quando si parla di smartphone, e soprattutto quando si fa riferimento agli iPhone: non è esagerato parlare di cifre da capogiro, anche senza raggiungere i picchi dell’iPhone X. Non è superfluo mettere in evidenza che con l’uscita di iPhone 8 il modello che lo ha preceduto ha subìto una netta svalutazione, che lo ha reso molto più conveniente dal punto di vista economico. Ecco perché ci si potrebbe chiedere se chi già possiede un iPhone 7 abbia delle ragioni per cambiarlo e passare all’8. Le risposte possono essere molteplici: probabilmente se ci si basa solo sul design non ha per niente senso cambiare, mentre dando uno sguardo alle prestazioni – che, in teoria, dovrebbero essere l’aspetto più importante – il miglioramento è abbastanza netto.

C’è da dire, poi, che il lancio sul mercato dell’iPhone X ha fatto sì che anche il prezzo dell’iPhone 8 calasse leggermente, ed è probabile che nei prossimi mesi la diminuzione diventi ancora più rapida e consistente. Insomma, il consiglio è quello di aspettare il prossimo anno e approfittarne.

Guida ai regali di Natale 2017 - banner - outofbit .