iPhone 6S, insieme ad iPhone 6S Plus, è il top di gamma del 2015 targato Apple. In questo articolo vedremo in rapida carrellata quali sono le novità, le caratteristiche tecniche ed i prezzi del dispositivo da 4,7 pollici. Essendo una versione integrativa, come vedremo a breve, la gran parte dei cambiamenti riguarda l’hardware.

Colorazioni iPhone 6S

iPhone 6S

Il dodicesimo smartphone della Apple è disponibile in quattro colorazioni: tre, analoghe a quelle di iPhone 5S, di iPhone 6 e di iPhone 6 Plus, vale a dire oro, argento e grigio siderale. Se ne aggiunge una nuova, ossia oro rosa. Apple, infatti, vorrebbe fare breccia presso il target femminile.

Dimensioni iPhone 6S

Complessivamente, il top di gamma del 2015 presenta altezza, larghezza, spessore e peso superiore rispetto ad iPhone 6. 138,3 mm x 67,1 mm x 7,3 mm e 143 grammi. Questi i valori di iPhone 6S. Il top di gamma del 2014, invece, aveva dimensioni di 138,1 mm x 67 mm x 6,9 mm e 129 grammi.

Materiali iPhone 6S

iPhone 6S materiali

Apple ha deciso di ricorrere all’alluminio 7000, materiale che offre una certa resistenza. Vi è poi un pannello un vetro ION-X, analogo a quello presente nel modello entry level del nuovo indossabile: Apple Watch Sport.

Display Retina di iPhone 6S, non si rilevano sostanziali cambiamenti rispetto ad iPhone 6

Lo schermo da 4,7 pollici che tanto era stato apprezzato su iPhone 6, visto che aveva attirato tanti utenti su Android, viene confermato in toto anche su iPhone 6S. La risoluzione è sempre da 1.334 x 750 pixel con densità sempre pari a 326 ppi. Confermato il rivestimento in materiale oleorepellente anti impronte ed il sensore di luce ambiente che regola in automatico la luminosità del display. Vi è solo maggiore resistenza, rispetto al precedente modello. Nulla di più.

Su iPhone 6S debutta la tecnologia 3D Touch. Cos’è?

3D Touch iPhone 6S

Il nuovo melafonino può contare su 3D Touch, definita dagli addetti ai lavori come la terza evoluzione del touchscreen, perfettamente in grado di rendere sincronizzato il movimento del dito con l’immagine presente sullo schermo. Il bello di questa tecnologia è che distingue i differenti livelli di pressione e, conseguentemente, assegna il rispettivo incarico. Alcuni esempi vi aiuteranno a capire meglio la logica di funzionamento di 3D Touch: una pressione notevole su une-mail vi consente di visualizzare il testo, mentre una pressione leggera vi mostrerà l’anteprima; una pressione notevole sull’app nativa “Fotocamera” vi mostrerà tutte le funzioni inerenti alla registrazione di un filmato, di un video in modalità slow motion o ancora dello scatto di una fotografia o ancora di un selfie.

Per portare a termine questo progetto, gli ingegneri della multinazionale di Cupertino hanno lavorato sodo per anni, al fine di migliorare l’esperienza dell’utente sia quando si utilizzano giochi e applicazioni che quando si naviga su internet. I sensori, percependo la differenza di pressione esercitata dalle dita dell’utente sul Retina Display, assicureranno l’accesso a tutta una serie di scorciatoie di sistema.

Processore e RAM di iPhone 6S

Il nuovo chip Apple A9 con architettura a 64 bit migliora le performance del 70% (prestazioni CPU) e le prestazioni GPU (lato grafico) del 90% rispetto all’Apple A8. Confermato il co-processore di movimento Apple M9. Nel complesso, i consumi risultano ottimizzati. Anche se non è ufficiale, la RAM è da 2 GB.

Memoria interna di iPhone 6S

Tre i tagli di memoria interna del nuovo melafonino: 16 GB, 64 GB e 128 GB.

Upgrade importante su iSight e su FaceTime, fotocamera posteriore e frontale di iPhone 6S

Sia iSight che FaceTime vanno incontro ad un importantissimo aggiornamento. Ed era anche ora, visto che tutti i fan della Apple lo attendevano con ansia. La fotocamera posteriore di iPhone 6S è da 12 megapixel, mentre quella frontale è da 5 megapixel. Rispetto agli 8 megapixel e ad 1,2 megapixel dei precedenti modelli, beh, l’aggiornamento è stato evidente. Forse anche troppo per una versione integrativa.

Live Photos iPhone 6S

Ottima anche la funzione “Live Photos”, dove le foto “prendono vita”. La logica di funzionamento è simile a quella di una GIF e di un video clip di 1 o 2 secondi. Supporto massimo anche ai video 4K solo che proprio come le “Live Photos” occupano spazio e c’è il rischio che nei dispositivi da 16 GB la memoria risulti a lungo andare particolarmente intasata.

Batteria iPhone 6S

iPhone 6S batteria

La batteria agli ioni di litio di iPhone 6S è da 1.715 mAh. Più piccola sì, di quella di iPhone 6, a sua volta da 1.810 mAh. Ma le specifiche dichiarate restano le stesse. Fino a 14 ore di autonomia in conversazione su rete 3G, fino a 250 ore in modalità standby,fino a 10 ore a livello di navigazione internet su rete 3G o LTE e fino a 11 nel caso di wi-fi, fino a 50 per riproduzione audio e fino a 11 ore per riproduzione video.

Connettività iPhone 6S

I dati sono semplicemente sbalorditivi, visto che iPhone 6S riesce a navigare su reti GPRS, LTE Advanced e 3G fino a 300 Mbps. Il doppio dei 150 Mbps di iPhone 6.Ma non è tutto, visto che il nuovo melafonino è dotato di connettività wireless 802.11ac, di supporto al Bluetooth 4.2, di connessione per navigazione turn by turn mediante GPS e GLONASS. Confermato il protocollo NFC e l’interfaccia con cavo di connessione Lightning 8 pin.

Prezzi iPhone 6S in Italia

L’Italia, come di tradizione, rientra nei paesi di secondo lotto. Quindi non sappiamo ancora la data di uscita né tanto meno i prezzi ufficiali. Tuttavia, tenendo conto del classico rincaro rispetto a Francia e a Germania ci si aspetta i seguenti prezzi: 779 euro per iPhone 6S da 16 GB, 889 euro per iPhone 6S da 64 GB e 999 euro per iPhone 6S da 128 GB.