Il vostro Huawei P10 vi è scivolato dalle mani al mare ed è caduto in acqua? Ecco come farlo tornare in vita!

Huawei P10 caduto in acqua

Avete da poco provveduto ad acquistare l’attuale top di gamma Huawei P10 ma inaspettatamente alla prima giornata di mare vi è caduto in acqua? Nessun problema, noi di Outofbit oggi vi proporremo un tutorial perfetto per cercare di aiutarvi a rimettere in sesto il vostro amatissimo smartphone Android. Potrete riuscire a salvarle la vita, basta seguire alla lettera i nostri passaggi e il gioco è fatto.

Qui sotto sono presenti dei validi consigli per ripristinare il vostro Huawei P10 precipitato in acqua, in modo da evitare che si rompa. Ecco quelli che a nostro avviso sono i suggerimenti più validi da mettere immediatamente in atto:

 

Come primo passaggio cercate all’istante di rimuovere l’acqua dal telefono, togliere anche la SIM e la batteria;

  • Ora sperate che il P10 non sia caduto nell’acqua salata, considerato che quest’ultima è causa di grosse croste di sale. In questo caso basta agire con la massima calma andando a sciacquare di nuovo il telefono dopo aver seguito i passaggi riportati qui sopra nel primo step;
  • A questo punto prendete il Huawei P10 e con un pezzo di carta fine pulite ogni sua parte, non agitatelo molto, l’acqua potrebbe viaggiare all’interno dei circuiti;
  • In conclusione, lasciate il top di gamma del brand cinese in un barattolo con al proprio interno un bel po’ di riso per circa un giorno intero – il riso è un ottimo alleato che riesce ad assorbire perfettamente l’acqua -.

Trascorsa la giornata reintroducete nuovamente la SIM, batteria ecc… e provate ad accendere il P10. Se tutto va per il verso giusto che fortuna! Caso contrario portate il telefono immediatamente in assistenza.

Se vi è già successo di aver aggiustato un qualunque terminale caduto in acqua, qui sotto nel box dei commenti fateci sapere come avete risolto.

 

 

Guida ai regali di Natale 2017 - banner - outofbit .