Force Touch

Apple introdurrà la sua tecnologia Force Touch sui prossimi iPhone 6S e iPhone 6S Plus. Questa tecnologia è già presente su Apple Watch e nei MacBook per poter aprire applicazioni specifiche e menù utilizzando proprio le scorciatoie derivanti dal Force Touch. Ovviamente all’interno dei nuovi iPhone non ci sarà la versione tradizionale di questa tecnologia, ma una nuova versione migliorata che dovrebbe prendere il nome di Force Touch 3D.

La motivazione del nome? Ve la spieghiamo subito, iniziamo però con il dirvi che non servono occhialini o cose del genere perchè il nome non centra nulla con il 3D che sicuramente intendete voi. Attualmente gli Apple Watch ed i MacBook utilizzano un tipo di Force Touch a 2 livelli, ovvero questa tecnologia riesce a riconoscere la pressione da 2 punti diversi, la pressione normale del dito e quella prolungata. Il Force Touch dei nuovi iPhone 6S e iPhone 6S Plus sarà a 3 livelli perchè riuscirà a riconoscere il tocco, la pressione e la pressione prolungata, ecco perchè Force Touch 3D.

Naturalmente l’implementazione di un ulteriore livello di tocco riconosciuto apre innumerevoli possibilità di implementazione in tutte le applicazioni, sia quelle dedicate iPhone che non. Le possibilità sono talmente tante che è impossibile elencarle tutte, tuttavia grazie a 9To5Mac sappiamo che Apple sta lavorando a tutta una serie di scelte rapidi possibili utilizzando proprio questo nuovo Force Touch.

9To5Mac

Guida ai regali di Natale 2017 - banner - outofbit .