Gli emulatori alla conquista di Android

La moda dell’emulazione, soprattutto per chi ha qualche anno in più, si sta affermando come uno dei passatempi nostalgici più piacevoli. Tra i cabinati da sala giochi e le console, anche su piattaforma Android vi sono davvero tantissime opportunità…

Quest’oggi voglio concentrarmi su come emulare il Super Nintendo sfruttando le potenzialità di Android e, come potete immaginare, non mancano le app per poter emulare (più o meno accuratamente) i gloriosi videogame della console giapponese.

Per emulare il Super Nintendo su Android basta SuperRetro16 Lite

Per emulare SNES su Android una delle migliori applicazioni disponibili è SuperRetro16 Lite. Perché questa scelta? Le caratteristiche principali di questo emulatore sono:

  • Un alto livello di compatibilità con le rom dei giochi
  • Il supporto a controller fisici di Android
  • Possibilità di giocare in multiplayer
  • Cloud sync tra più dispositivi
  • Personalizzazione della grafica per quanto riguarda i controller

In parole povere si tratta di un software completo, che garantisce un’esperienza di gioco che, seppur limitata dal dispositivo e dalla dimensione del display, può sicuramente considerarsi all’altezza della situazione.

Scaricare SuperRetro16 è semplice, visto che è facilmente individuabile sullo store di Google. Va precisato come esista una versione Lite gratuita e una a pagamento (a 2,49 euro): in ogni caso, anche con la versione free il divertimento è garantito.

Alla ricerca delle rom…

Ancor prima di avviare l’emulazione, è necessario rintracciare le rom dei giochi. In questo caso è meglio avvertire di come la pratica dell’emulazione si avvicini pericolosamente al confine dell’illegalità: in questo caso non ci assumiamo responsabilità. Risulta comunque piuttosto facile trovare le rom in rete.

… adesso si fa sul serio!

Emulare il Super Nintendo su Android utilizzando SuperRetro16 Lite è estremamente facile. Dopo aver avviato l’applicazione accetta la licenza per l’utilizzo.

Una volta fatto ciò, SuperRetro16 ti chiederà di fare una scansione della memoria per cercare rom compatibili (eventualmente è poi possibile cercarle anche internamente al programma via google).

Cliccando sui tre punti in alto a destra è possibile entrare nei Settings dove è possibile personalizzare la grafica, i controlli, l’eventuale vibrazione i salvataggi e il linguaggio.

A questo punto, basta tornare nella schermata precedente (quella con la lista delle rom) e tappando sul gioco che ti interessa sarai in grado di giocarci. Sicuramente non è come riassaporare le vecchie glorie con un controller originale per SNES, ma può essere un modo davvero divertente per passare il tempo.