Apple Pay

Il nuovissimo sistema di pagamenti di Apple, ovvero Apple Pay, è ufficialmente attivo sia in America che nel Regno unito. Apple Pay è inoltre supportato da oltre 250.000 negozi e società tra cui il supermercato Lidl, la banca Barclay e via discorrendo. Se vi trovate quindi in America o nel Regno Unito potreste decidere di sfruttare questo sistema di pagamento che in Italia arriverà, ma non sappiamo precisamente quando.

Apple naturalmente ha inviato a tutti i negozi del circuito tutto il materiale informativo per riuscire ad utilizzare Apple Pay al meglio, ma potrebbe darsi che, per dei commessi un po’ sbadati o cassieri non alla portata dell’attuale e moderna tecnologia, il negozio non sappia minimamente come utilizzare Apple Pay per i pagamenti. Vediamo come sorvolare il problema quindi e fare, in parte, anche il loro lavoro. Per poter pagare con Apple Pay basta semplicemente avvicinare l’iPhone al POS, selezionare quindi la carta di credito con cui si vuole pagare e confermare il pagamento con il sensore biometrico, ovvero il tasto centrale.

Per poter portare a termine il pagamento però il cassiere o il commesso deve attivare l’NFC all’interno del POS, altrimenti iPhone e POS non possono comunicare e quindi niente pagamento. Se alla sola parola “NFC” alla cassa qualcuno inizia a sudare perchè non sanno cosa sia e come si attivi potete aiutarli in questo modo: Alla fatidica domanda “Carta o Bancomat” rispondete Carta, successivamente tenete premuto il tasto centrale e mentre lo fate avvicinate l’iPhone al POS. Questo trucchetto serve per attivare automaticamente l’NFC del POS. Fatto questo potrete procedere al pagamento. Naturalmente a fine procedura fatevi ringraziare!