GuideGuideInternetPC

Qual è la differenza tra un megabit e un megabyte

Nonostante siano parole simili con abbreviazioni quasi identiche, megabit (Mb) e megabyte (MB) sono unità di misura diverse. Ecco cosa misurano, quando vengono utilizzate e qual è la differenza fra le due.

Bit contro byte

Se di recente hai acquistato un piano da un provider di servizi Internet (ISP), potresti aver notato che l’azienda ha promosso le sue velocità di banda larga in termini di mega o gigabit al secondo. D’altra parte, la maggior parte dei piani mobili o internet, con o senza limiti di dati, misurano l’utilizzo massimo in termini di mega o gigabyte.

Potresti pensare che queste due cifre equivalgano ad indicare la stessa unità di misura. Ebbene, non è così: un “bit” e un “byte” sono unità di misura distinte ed utilizzate per cose diverse. Ogni byte è composto da otto bit. Pertanto, un megabyte equivale a otto megabit, otto megabyte equivalgono a 64 megabit e così via.

Inoltre, sono abbreviati in modo diverso. Un bit viene abbreviato utilizzando una “b” minuscola (Mb o Mbit), mentre un byte viene abbreviato con una “B” (MB) maiuscola. Quando si indicano in termini di velocità, i megabit al secondo vengono abbreviati come “Mbps”, mentre i megabyte al secondo vengono abbreviati come “MB / s”.

Le conversione di bit in byte

Per capire meglio la differenza, utilizziamo uno scenario del mondo reale. Supponiamo che tu abbia recentemente sottoscritto una connessione a banda larga in fibra che promette velocità Internet massime di 400 Mbps. Stai per scaricare un file video di 800 megabyte. Supponendo che internet funzioni perfettamente e che i server siano veloci, quanto tempo ci vorrà per completare questo download?

Poiché 1 megabyte equivale a 8 megabit, dividiamo 400 Mbps per 8 per ottenere una velocità di download massima di 50 MB / s. Pertanto, sono necessari 16 secondi per completare il download del file.

Misurare con il Bit

speedtest risultato

Il risultato di un test della velocità di una connessione a internet.

I bit vengono utilizzati principalmente dagli operatori telefonici per misurare la larghezza di banda. Questi numeri sono indicati come “velocità di trasmissione”. Siamo sicuri: molte volte ti sei domandato perché il tempo di download di un file raramente corrisponde al bitrate promesso delle loro connessioni. Ebbene, ciò è dovuto alla differenza tra larghezza di banda e velocità. La larghezza di banda della tua rete si riferisce alla quantità massima di dati che può trasferire entro un certo periodo di tempo, ad esempio 1 secondo.

D’altra parte, la velocità della tua rete è l’effettiva velocità di trasferimento dei dati da un server online al tuo dispositivo o viceversa. Questo può variare in modo significativo tra provider, tipi di connessione e posizioni. Pertanto, due famiglie potrebbero avere entrambe connessioni gigabit, ma poiché si trovano in città diverse, le loro velocità di download e upload potrebbero variare. E’ vero, le loro “potenziali” velocità di Internet potrebbero essere le stesse ma, nella realtà, sono probabilmente molto diverse.

Gli utilizzi del Byte

I byte vengono utilizzati praticamente per tutto ciò che riguarda la dimensione del file e l’archiviazione. Tutte le forme di archiviazione, dalle unità a stato solido ai servizi cloud (come, ad esempio, Dropbox o Google Drive) sono indicate in termini di capacità di byte. Anche i file sul tuo computer vengono misurati in byte.

Il motivo per cui utilizziamo byte invece di bit per misurare i file risale alle prime esperienze dell’informatica. Ogni bit può avere un valore di zero o uno. Essi creano un byte quando vengono combinati: il byte era la quantità minima di memoria che un computer poteva leggere ed elaborare. Ogni byte corrisponderebbe quindi ad un carattere di testo.

Da quel momento, molte cose sono cambiate nel mondo dell’informatica: i file sono diventati più complessi e il singolo byte è diventato un’unità di misura incredibilmente piccola. La maggior parte dei file sul tuo computer misura almeno un kilobyte o 1.024 byte.

Mega, Giga, Tera e tanto altro

Quando si misurano i dati in termini di bit o byte, è essenziale conoscere i seguenti prefissi di unità di uso comune:

  • 1.024 kilobyte = 1 megabyte
  • 1.024 megabyte = 1 gigabyte
  • 1.024 gigabyte = 1 terabyte

Quella citata è, in realtà, la forma binaria tradizionale: secondo il Sistema internazionale di unità, un megabyte è in realtà 1000 kilobyte, un gigabyte è in realtà 1000 megabyte e così via. Dispositivi e programmi software diversi non condividono sempre la stessa definizione . La maggior parte dell’hardware viene misurata fino a terabyte, mentre la maggior parte delle velocità di connessione viene misurata fino a gigabit.

E’ molto utile ed interessante conoscere anche alcune conversioni rapide per i numeri utilizzati per i piani Internet. Abbiamo riportato, di seguito, alcune cifre utili per misurare la tua potenziale velocità massima di download:

  • 25 megabit al secondo = 3,125 megabyte al secondo
  • 100 megabit al secondo = 12,5 megabyte al secondo
  • 1 gigabit al secondo = 125 megabyte al secondo

Ricordati di diffidare sempre della larghezza di banda promessa dagli ISP. In caso di dubbio, cerca online per scoprire quali sono le velocità medie di Internet nella tua zona.

❄️Cerchi una idea per un regalo di Natale coi fiocchi? Ecco per te la selezione dei migliori Regali di Natale tecnologici! regali di natale tecnologici 2020 - outofbit

Non perderti le nostre guide e recensioni, seguici su Telegram: t.me/OutOfBitit

Fonte HowToGeek

banner telegram - canale offerte

Potrebbero interessarti
GuidePC

5 modi per controllare lo stato del disco rigido su Windows 10

GuidePC

Non riesci a caricare file o video su Google Drive? Ecco le soluzioni

GuidePC

9 cose da fare prima di utilizzare un nuovo computer

GuideInternet

Come inoltrare un'e-mail come allegato in Gmail