Secondo dei recenti dati ottenuti dagli analisti di Kantar Worldpanel, nel Vecchio Continente si sta’ affermando giorno dopo giorno un fenomeno che riguarda i dispositivi mobili: una migrazione da Android verso iOS, una notizia che ha sicuramente entusiasmato la casa della mela, molto meno Mountain View.

 

La Apple è sempre più uno status symbol nel mondo occidentale, tant’è che i suoi dispositivi, nonostante l’elevato costo e il fatto che praticamente non esistono dispositivi di fasce basse o intermedie, ma solo di fascia alta, sono diffusissimi in ogni zona d’Europa.

In pratica alla fine del primo trimestre del corrente anno, circa il 21% degli smartphone distribuiti negli Stati Uniti sarebbe stato dotato di un display di dimensioni superiori ai 5 pollici, nello stesso periodo dell’anno precedente, nel 2014, questo tipo di schermo rappresentata solo il 6% di quelli in dotazione ai dispositivi commercializzati.

da android verso ios da android verso ios

Causa predominante del passaggio da Android verso iOS l’avvento dell’iPhone 6 Plus

Pertanto è sicuramente innegabile che il rilascio dell’iPhone 6 Plus (phablet di produzione Apple con diagonale da 5.5 pollici) abbia avuto un ruolo determinante nell’influenzare i possessori di smartphone del robottino verde ad effettuare il passaggio da Android verso iOS, grazie al fatto che la mela morsicata si era finalmente adeguata al mercato dei phablet con dispositivi a schermi più grandi.

Nonostante questi dati Android sembrerebbe essere ancora la piattaforma che vanta la quota di mercato più elevata, in quanto parliamo di 58.1 punti percentuali in Europa, dati che arrivano a sfiorare i 68 punti percentuali negli Stati Uniti. Ciò chiaramente non toglie che, ad oggi, specie nel vecchio continente, il 32% dei possessori di un iPhone sia anche stato un ex utente di Google.

Data la scarsità di alternative disponibili, per il momento questo “duopolio” sembra destinato a durare ancora a lungo, salvo qualche sorpresa quando verrà presentato Windows 10, la prima piattaforma multi-dispositivo di Casa di Redmond, staremo a vedere cosa succederà, anche se il duopolio detenuto da Android e iOS è veramente fortissimo.