Il Ping: cos’è, come misurarlo e migliorare il suo valore

Con la diffusione dei videogiochi multiplayer negli ultimi anni, si parla sempre più spesso del Ping. In realtà in pochi sanno realmente di cosa si tratta, limitandosi a sapere che “più è alto e peggio è!”.

Con questo termine si definisce generalmente il tempo che un pacchetto di dati impiega per arrivare al server e per tornare al nostro dispositivo. Questo percorso viene misurato in millisecondi e risulta essere uno dei parametri più esaustivi riguardo la bontà o meno della tua linea ADSL. Naturalmente questo valore è influenzato da diversi valori, tra cui spicca sicuramente la distanza tra il computer e il server principale del provider che ti fornisce il servizio ADSL.

Le offerte dei migliori accessori per il gaming

Valori e test per misurare le prestazioni della propria linea ADSL

Naturalmente, un Ping più basso consente una prestazione migliore della tua linea internet: a grandi linee, attività come il gaming, richiedono Ping estremamente bassi contrariamente alle necessità standard di un internauta.

A grandi linee si può considerare un Ping accettabile fino a 80-90 per un utente comune, mentre per chi pratica videogiochi competitivi d’azione, ha grossi problemi quando supera i 50. A grandi linee possiamo affermare che:

  • Un Ping ottimale è tra 0 e 30 millisecondi
  • Un valore tra 30 e 50 è considerato molto buono
  • Tra i 60 e 80 millisecondi il Ping può essere definito sufficiente
  • Sopra gli 80 il Ping è insufficiente

Testa il Ping della tua linea!

Come si può testare questo valore? Esistono diversi modi per poter capire la velocità di interscambio dati con il server del nostro provider. Il primo metodo non richiede l’utilizzo di strumenti o servizi esterni: basta infatti usare il prompt dei comandi per avere un’idea piuttosto precisa di come sta lavorando la tua linea internet.

  1. Vai nel menu “Start”
  2. Clicca su “Esegui” e digita cmd
  3. Nel prompt digita ping maya.ngi.it -t e premi Invio.
  4. Attendi un paio di minuti per fare effettuare al tuo computer un test attendibile della linea internet e poi stoppalo utilizzando la combinazione di tasti Control+C
  5. Leggi il responso per comprendere il valore del Ping

Naturalmente non mancano i siti che offrono servizi più o meno attendibili riguardo la misurazione dei Ping. La piattaforma più utilizzata in tal senso è forse Speedtest, un servizio che misura download, upload e per l’appunto il Ping.

Migliora il tuo Ping con TPC Optimizer

Una volta appurato (come troppo spesso accade) che il tuo Ping non è all’altezza delle aspettative, puoi agire utilizzando un’applicazione chiamata TPC Optimizer. Si tratta di un programma estremamente facile da utilizzare e, una volta installato, basta seguire queste semplici istruzioni:

  • apri TPC Optimizer e setta la velocità di connessione al massimo
  • spunta l’opzione “Optimal”
  • conferma cliccando su “Apply Change”
  • riavvia il computer

Naturalmente questo software non stravolgerà le prestazioni della tua linea ma riuscirà solo a migliorare leggermente la velocità di scambio dati.

Un metodo alternativo ma pericoloso…

Nonostante lo scambio di informazioni computer/provider sia un parametro su cui hai poca voce in capitolo, esiste un metodo piuttosto discutibile per ridurre il Ping. Premetto che si tratta di un’operazione piuttosto pericolosa che potrebbe causare problemi al tuo sistema operativo e alla tua connessione, sino a renderlo inutilizzabile: in tal senso non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali danni.

Se hai grande dimestichezza con Windows o se sei particolarmente coraggioso (o incosciente) puoi seguire questa procedura:

  • Clicca su “Start”
  • Digita cmd per avviare il prompt dei comandi
  • Una volta nel prompt, digita regedit e premi invio
  • Cerca  HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Services\Tcpip1Parameters\Interfaces e individua la chiave relativa all’interfaccia di rete utilizzata per il collegamento ad internet.
  • Clicca con il tasto destro del mouse su uno spazio vuoto e crea il valore DWORD (32-bit) chiamato TcpAckFrequency. Clicca sulla voce che hai appena creato e assegnagli il valore 1.
  • Allo stesso modo, crea il valore TCPNoDelay assegnando, anche in questo caso, il valore in 1.

Se tutto va bene, il Ping dovrebbe ottenere un miglioramento.

Per migliorare il Ping su Windows clicca sul pulsante Start e digita cmd. Premi invio e all’interno del Prompt dei comandi digita regedit. Premi invio ed una volta aperta la finestra cerca la dicitura “HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Services\Tcpip1Parameters\Interfaces“. Sotto la sezione “interfaces“, individua la chiave relativa all’interfaccia di rete utilizzata per il collegamento ad Internet.

Premi il tasto destro del mouse su uno spazio vuoto e crea il valore “DWORD (32-bit)” denominato “TcpAckFrequency“. Clicca sulla voce appena creata ed assegna il valore 1. Seguendo la stessa procedura, crea il valore “TCPNoDelay” e cambia il valore in 1.

Per avere una verifica che tutto ciò sia stato eseguito correttamente, controlla i valori appena creati e la loro proprietà REG_DWORD e che il valore sia 0×00000001.

In alternativa, per abbassare il Ping, puoi utilizzare un software chiamato TCP Optimizer, scaricabile a partire da qui. Dopo averlo installato, aprilo e seleziona la velocità massima di connessione. Adesso, spunta la casella optimal e, dopo, fai clic su Apply change. Non resta che riavviare il computer. Il valore Ping dovrebbe essere, quindi, leggermente diminuito.