EditorialeInternet

Connettività satellitare: cos’è e come funziona

La connettività satellitare è una delle migliori opzioni che abbiamo per riuscire a restare sempre connessi, in un mondo dove questo conta più di ogni altra cosa.

Non tutte le soluzioni per ottenere la migliore connessione possibile si riducono a fibra ottica o ADSL. Infatti, la connettività satellitare è sicuramente una soluzione, soprattutto se vogliamo essere sicuri di avere una connessione sempre stabile e veloce alla rete. Cosa che al giorno d’oggi è praticamente indispensabile.

connettività satellitare

Sempre più persone hanno bisogno di lavorare facendosi aiutare da internet e ormai la maggior parte delle “nuove” professioni si svolge esclusivamente online. Se per guadagnare soldi, devi utilizzare il web, allora ciò che dovresti temere di più in assoluto è senza dubbio una connessione scarsa, che non soddisfi le tue necessità. Non puoi permettere a un servizio scadente di rallentare il tuo lavoro. Portare il pane a tavola dipende proprio da questo.

Ecco perché oltre alle classiche soluzioni, come fibra ottica e ADSL, è importante che tutti conoscano che esistono altri sistemi. Il più sicuro e avanzato (sebbene esista da moltissimo tempo) è rappresentato dalla connettività satellitare.

Il motivo per cui questo sistema sembra essere il più affidabile, sotto molti punti di vista, è che oggi grazie ai satelliti tutta la superficie del nostro pianeta è coperta. Al contrario, non sempre il servizio di ADSL è disponibile e ancora in vaste porzioni di territorio non passano i cavi della fibra ottica. I satelliti formano una fitta rete che assorbe tutte le informazioni possibili, le elabora e le trasmette. Non c’è niente di più strabiliante rispetto a tale tecnologia, che è presente già in alcuni modelli di smartphone. In futuro, però, saranno molto più numerosi i dispositivi (e in particolare i dispositivi per la telefonia mobile) ad integrare questa funzionalità.

I vantaggi principali di una connessione di tipo satellitare per navigare in rete

Quando i nostri genitori o addirittura i nostri nonni dovevano lavorare, loro non sapevano cosa fosse internet o quali potenzialità potesse avere questo sistema. Sicuramente già conoscevano i satelliti e la tecnologia satellitare, in qualche maniera, già rientrava nelle vite quotidiane di ciascuno. Eppure all’epoca nessuno avrebbe mai potuto immaginare quello che sarebbe diventata ai giorni nostri.

Oggi, innanzitutto, chiunque ha la possibilità di connettersi e di accedere al sapere universale (indifferente se veritiero o “fake”), grazie al fatto che entrare e navigare in rete ha un costo minimo. Si può fare con quasi qualunque tipo di dispositivo elettronico, persino con certi tipi di orologi. Gli smartphone hanno prezzi davvero irrisori: non tutti naturalmente, ma top di gamma a parte anche una persona con poche disponibilità è in grado di permettersene uno.

Il fatto è che la maggior parte delle cose che noi acquistiamo a basso costo è a portata di mano proprio perché non offre prestazioni eccellenti. Vedi certi servizi di collegamento a internet che, per quanto millantino di offrire una banda larga (la più larga che ci sia), non accontentano in pieno i clienti. Alcuni non danno ciò che serve, ossia una connessione sempre stabile, super veloce e senza sbalzi alla linea. Insomma, paghiamo poco, poiché le grosse compagnie telefoniche cercano di accaparrarsi clienti con il ribasso dei prezzi, ma abbiamo anche poco. O niente.

In questo senso, la connettività satellitare si può rivelare una vera e propria garanzia.

Diciamo “satellitare” e pensiamo immediatamente a quei grossi telefoni portatili con l’antenna, quelli che la gente ricca si porta dietro in genere, nei film, quando va a trascorrere la settimana bianca nel suo chalet di montagna. Le parole “connettività satellitare”, dunque, le associamo a una linea continua che prende in ogni luogo, persino sperduto, e in ogni momento. Ci fa sentire al sicuro. Ci convince che non ci perderemo mai in mezzo ai boschi, durante un’escursione, per via della mancanza di campo. Ed è proprio così.

Esistono notevoli vantaggi per cui davvero vale la pena scegliere questo sistema piuttosto che gli altri, fibra ottica e ADSL, ai quali siamo solitamente abituati:

  • Nei luoghi dove i cavi della fibra non sono ancora passati, come nei paesi di montagna o sulle colline di molte città, e dove le case sono circondate prevalentemente da campagne, quella del satellitare rimane l’unica scelta possibile.
  • Nelle grandi città dove già ogni quartiere è servito dal passaggio della fibra, in ogni caso, l’esubero di dispositivi connessi intasa il traffico e questo rende la linea tradizionale lenta e instabile, a prescindere dalla qualità del servizio acquistato. E questo fa sì che la connessione di tipo satellitare rimanga una delle opzioni maggiormente convenienti.

Connessione a internet di tipo satellitare: come funziona di preciso?

Arriviamo al succo del discorso, parlando effettivamente di come funziona la connettività satellitare e in che cosa consiste. Precisamente, intendiamo con questi due termini un qualcosa che ci permette di entrare sul web e navigarlo per mezzo della tecnologia che sfrutta i satelliti e tutte quante le loro infrastrutture.

Con parola ancora più semplici, per fare la connettività satellitare ci vuole un tipo di wireless particolare; per fare il wireless ci vuole l’impianto di un dispositivo ad hoc per la casa. Questo dispositivo si collega a un satellite, il quale manda tutti i dati direttamente a una stazione qui sulla superficie terrestre. In questa stazione, deve elaborare i dati e trasmetterli, garantendo l’accessibilità e la navigazione.

Chiunque voglia internet, quindi, deve far installare in casa sua uno strumento che comunichi con una delle tante strutture in orbita attorno alla Terra.

Sono molti gli operatori che mettono nella lunga lista dei servizi che vendono ai clienti anche una connessione domestica a internet di tipo satellitare. E la cosa bella è che i prezzi mensili si aggirano attorno ai venti euro circa, come media. Questo significa che scegliere l’ADSL o internet satellitare non dipende tanto dal costo, quanto dal bisogno e dall’utilizzo che fai della rete nella tua abitazione.

Dal punto di vista pratico, una delle differenze maggiori tra l’installazione di una linea tradizionale e una satellitare è che nel secondo caso ti servirà letteralmente una parabola, esattamente come nel caso dell’installazione di una TV satellitare. Non potrai montarla tu stesso, dal momento che la posizione e la traiettoria giuste dipendono da tantissimi fattori e solamente un tecnico specializzato può effettuare questo tipo di operazione. Subito dopo questo procedimento, ti basterà semplicemente connettere tutti quanti i dispositivi presenti in casa tua tramite cavo o tramite sistema wifi, proprio come accade per l’ADSL, per utilizzare internet con tutti i device.

Come puoi notare, tra ADSL e satellitare non c’è di mezzo un mare. Le due opzioni appaiono, all’occhio meno esperto dell’utente, incredibilmente simili. Esse sono ugualmente funzionali e praticabili.

Connettività satellitare e internet: le prestazioni sono soddisfacenti?

Questa è la domanda che si fanno in tanti in maniera legittima visto che spesso le informazioni su Internet in tal senso sono un po’ discordanti ed estreme nel bene e nel male. La risposta è assolutamente sì, e tante storie di persone che l’hanno sperimentata lo confermano. Anche gli esperti sono concordi nell’affermare che questo tipo di tecnologia consente un collegamento veloce e senza particolari limiti e problemi.

Ovviamente ci sono delle variabili da considerare, e in primis legate all’operatore utilizzato, ma in generale possiamo dire senza timore di essere smentiti, che la connettività satellitare non crea problemi all’utente, gli offre un servizio costante e spesso senza nessun particolare vincolo né in termini di traffico dati che di volume.

Per quanto riguarda la velocità ricordiamo che una connessione satellitare può arrivare a 50 megabit, che è molto superiore ai 20 che in teoria garantisce una ottima connessione ADSL. E infatti bisogna considerare che una connessione Adsl a volte non offre prestazioni al massimo della sua potenzialità, specialmente nelle zone più periferiche o rurali.

Ma una connessione satellitare ha qualche limite? Anche in questo caso la risposta è si e il principale riguarda il tempo di latenza molto elevato, che purtroppo è molto diverso in negativo rispetto specialmente a una connessione in fibra ottica.

Questo in pratica significa che quando l’utente invia il segnale esso dovrà percorrere molti chilometri prima di raggiungere il NOC e dopo essere passato per il sistema satellitare. Parliamo di un aspetto che non si può sottovalutare per questo fatto: è importante in quanto andrà a comportare una crescita del ping della connessione. Questo parametro in inglese viene chiamato lag e serve proprio per indicare il tempo di latenza della connessione.

Questo parametro deve essere utilizzato nel momento in cui si fa il famoso speed test, utile per giudicare la qualità della connessione in questione. Giusto per fare un esempio un ping troppo alto può essere problematico per la connessione specialmente per alcune attività che vengono fatte sul web da tante persone come il gaming on line, che invece richiederebbe un valore più basso.

Teniamo conto che in genere una connessione in fibra ottica si caratterizza per un ping di pochi millisecondi, addirittura in alcuni casi inferiore ai 10 ms, mentre una connessione ADSL garantisce un ping di qualche decina di millisecondi e nel caso in cui la rete non è molto performante può arrivare anche a un valore molto superiore.

Mentre purtroppo una connessione Internet satellitare anche quando si attiva nelle migliori condizioni possibili e cioè quando non ha ostacoli nel collegamento wireless, si caratterizza per un ping che in molti casi supera i 500 ms e quindi un tempo di latenza veramente troppo elevato.

Quindi possiamo dire con certezza che l’elevato tempo di latenza rappresenta il più significativo, e forse unico, limite della connettività satellitare, al netto dei tanti vantaggi però che può offrire agli utenti. Infatti molte persone ancora oggi optano per questa soluzione perché permette loro di poter sfruttare Internet senza problemi e limiti né di tempo e né di volume di connessione e inoltre è molto apprezzata grazie all’ottima copertura.

Però chi decide di scegliere la connessione satellitare dovrà essere consapevole sia delle potenzialità che dei suoi limiti di velocità, in modo da sapere a cosa si va incontro.

Cosa ci attende in futuro relativamente alla connettività satellitare e a internet?

connettività satellitare

Molte persone e anche molti addetti ai lavori si chiedono ovviamente quelli che potrebbero essere gli sviluppi relativamente a questo tipo di tecnologia. Difficile fare previsioni sicure precise ma quello che è certo è che negli ultimi anni stiamo vedendo sempre di più tante novità tecnologiche alla pari di quello che vediamo succedere per la connessione in fibra ottica.

Di sicuro si sta comprendendo sempre di più che sarebbe stupido non sfruttare la possibilità di potenziare e realizzare connessioni internet wireless a costi competitivi e contenuti. Questo tipo di connessioni si potrebbero sfruttare in futuro in tutte quelle zone del mondo dove ancora le persone non riescono a navigare in maniera soddisfacente sul web.

In questo periodo si stanno sviluppando tanti progetti che hanno proprio l’obiettivo di espandere al massimo la connettività satellitare proprio per permettere a tantissimi altri utenti di poter navigare sul web.

Relativamente a queste cose sono interessate anche grandi aziende legate a Internet: due esempi significativi in tal senso sono Google e Facebook che stanno portando avanti i loro progetti e rispettivamente Project Look e Internt.org.

Tutti questi progetti di cui stiamo parlando riguardano le reti satellitari mirano anche a creare alcune infrastrutture a bassa quota per cercare di ridurre in maniera notevole il ritardo che a volte c’è nella connessione, che è il più grande limite di questo tipo di tecnologia.

Quest’ultima però, almeno questo è l’auspicio, dovrà essere sempre di più potenziata. Lo scopo è quello di garantire un servizio celere e completo a tutte quelle persone che non hanno alternative valide per navigare sul web.

Potrebbero interessarti
InternetRisorse gratis

Le 8 migliori alternative ai prodotti Adobe su Linux

AppleEditorialeNews

Smartphone venduti senza caricabatterie: cosa c'è dietro?

GuideInternet

Ecco perchè dovresti usare due diversi browser sul PC

GuideInternet

Come risolvere i problemi di router, modem e connessione