AppleiPhoneNews

Comprare un iPhone ricondizionato: conviene? e quanto si risparmia?

iPhone XR

Comprare un iPhone ricondizionato conviene davvero? Il dubbio è di quelli legittimi soprattutto se è la prima volta che si acquista elettronica ricondizionata e non si hanno esperienze dirette né con la funzionalità e le performance, né con i prezzi di questa tipologia di prodotti. Proviamo a rispondere.

Perché e quanto si risparmia comprando un iPhone ricondizionato

Partendo da una considerazione meramente economica: comprare un iPhone ricondizionato conviene perché permette di risparmiare sul prezzo di mercato di dispositivi che, a meno di non acquistare modelli ormai vecchi e di qualche anno fa, sono classificabili come dispositivi di alta gamma. Quanto si può risparmiare con un iPhone ricondizionato, certo, dipende da una serie di numerosi fattori: modello e anno di produzione in primis – non comporterà la stessa spesa, cioè, acquistare un iPhone XR o un iPhone 13 ricondizionato – ma, anche, caratteristiche tecniche del dispositivo, condizioni in cui si trova (la maggior parte di rivenditori di smartphone ricondizionati usa in questo senso un sistema di classificazione a lettere, dove la A indica i device in condizioni ottimali), garanzie offerte. In media è stato stimato, comunque, che il risparmio acquistando uno smartphone ricondizionato è di quasi un terzo del prezzo totale. Questo vuol dire a valle che, se ci si è prefissati un budget per l’acquisto del proprio nuovo smartphone, acquistando un iPhone ricondizionato ci si può portare a casa “senza sforare” un modello più nuovo o con caratteristiche migliori del previsto. Comprare un iPhone ricondizionato conviene, ancora, se si è già orientati verso l’acquisto di un iPhone usato: diversamente da un semplice smartphone di seconda mano, infatti, qualsiasi smartphone ricondizionato passa attraverso un iter lungo e complesso di test, verifiche ed eventualmente modifiche che, di fatto, assicurano che una volta rimesso in vendita sia “come nuovo” e non abbia difetti di funzionalità, durata della carica, memoria, eccetera. Nel caso dei dispositivi Apple, per di più, questo iter avviene attraverso processi standard e dai risultati garantiti: al risparmio meramente economico, in altre parole, gli iPhone ricondizionati associano l’essere un acquisto sicuro.

apple iphone 14

Ci sono alcune eccezioni a quanto detto fin qua. Non hanno tanto a che vedere con il fatto che, come viene spesso sottolineato parlando di elettronica ricondizionata, si possono aspettare occasioni speciali come vendite promozionali, Black Friday e Cyber Week per acquistare nuovi e a un prezzo decisamente inferiore di quello di mercato i propri gadget hi-tech: Apple non è solita, infatti, applicare politiche di questo genere ai propri prodotti. La vera considerazione importante da fare è che più si intende acquistare il penultimo modello uscito di iPhone, una versione PRO dei modelli più recenti, un iPhone con caratteristiche tecniche avanzate e più il risparmio che pure si potrebbe avere optando per il mercato refurbed potrebbe non essere davvero così consistente: c’entra, semplificando molto, il modello di approvvigionamento dei dispositivi ricondizionati e, cioè, il fatto che in questo caso ci si potrebbe ritrovare ad acquistare un iPhone a tutti gli effetti “come nuovo” perché proveniente da uno stock invenduto per esempio e, quindi, con un prezzo in tutto e per tutto simile a quello di mercato.

Potrebbero interessarti
AppleMac

Cosa fare se la batteria del MacBook non si ricarica

Consigli per gli acquistiNews

9 oggetti fondamentali per sopravvivere a un'apocalisse zombie  

AndroidNewsSmartphone

Galaxy S23 Ultra, la batteria resta da 5.000 mAh (ma il chip è il top)

Consigli per gli acquistiNews

10 smartphone più venduti di Agosto 2022