La procedura completa alla sostituzione delle batterie di un UPS (gruppo di continuità)

immagine ups classico

In questo articolo ci soffermeremo sulla descrizione della procedura per sostituire le batterie a un Ups. Si tratta di un procedimento abbastanza semplice da compiere, ma chiaramente va eseguito con estrema cura.

L’UPS noto anche con il nome di ”gruppo di continuità” è uno congegno che permette di proteggere il pc o altri dispositivi, dall’improvvisa assenza di tensione, sia essa di breve durata, e pertanto quasi sicuramente dovuta a temporali, sia di lunga durata. Il dispositivo in questione fa in modo che il pc rimanga operativo anche in assenza di corrente, affinché si possano custodire i documenti su cui si sta operando e in seguito arrestare il pc normalmente.

La batteria di un dispositivo UPS è costituita da un trasformatore, il cui giovamento è quello di convertire la corrente da alternata a continua. A seconda dell’intensità di potenza che ha l’UPS, può avere al suo interno una o più batterie. Chiaramente le suddette sono soggette a usura e quindi è opportuno sostituire le pile al loro interno, almeno ogni due anni.

Bene, non ci resta che approfondire come fare per sostituire le pile.

Prima di tutto, è fondamentale allentare le viti e togliere così il pannello frontale in quanto le batterie, in quasi tutti i dispositivi, sono proprio dietro questo pannello.

A questo punto, con un cacciavite o un giravite, rimuovete le due viti che tengono il pannello ferma-batterie e allontanate con delicatezza le batterie. Rimuovete poi i fili che sono congiunti ai contatti delle batterie. Ovviamente, provvedete ad acquistare delle batterie uguali a quelle rimosse e rifate il procedimento contrario per montarle. Infine assemblate poi il tutto con estrema cura e delicatezza. La procedura come avete visto, è piuttosto semplice da eseguire. Buon lavoro.

Per l’acquisto di UPS vi consigliamo di dare un occhio ai migliori gruppi di continuità su Amazon.