GuideGuide

Come scattare fantastiche foto subacquee con il tuo smartphone

Scattare foto “sulla terra” è piuttosto facile e alla portata di tutti ma scattarle sott’acqua è tutta un’altra storia! Siamo sicuri che molti di voi si sono cimentati nelle foto subacquee con scarsi risultati: ebbene, vi farà piacere sapere che scattare un’eccellente foto sott’acqua non è così complicato. Sono necessari, infatti, pochi semplici accorgimenti e trucchi che vi sveliamo nella nostra guida.

Comprendi la classificazione IP del tuo smartphone

Per prima cosa, partiamo dalla classificazione IP: la comprensione di questo dato ci dice quanto il nostro smartphone è resistente all’acqua e alla polvere. Ovviamente, non tutti i telefoni hanno la stessa classificazione IP: quelle più comuni negli smartphone sono IP67 o IP68. La prima cifra nella classificazione IP si riferisce alla resistenza alla polvere. I telefoni con una valutazione di “6″, sono completamente resistenti alla polvere.

La seconda cifra si riferisce all’impermeabilità: un dispositivo con una valutazione di “7”, può sopravvivere sott’acqua fino a 1 metro di profondità per una durata di 30 minuti. Uno smartphone con una valutazione di “8” è stato progettato per una profondità fino a 2 metri e qui può rimanere fino a 30 minuti.

Tenete presente che, almeno fino ad ora, non esistono sul mercato smartphone impermeabili al 100%: quelli piu’ resistenti sono i dispositivi con un grado di protezione IP68.

Scegli una custodia impermeabile

Parliamo di protezione del tuo smartphone sott’acqua: anche se i dispositivi dotati di classificazione IP possono resistere all’immersione sott’acqua senza alcuna custodia protettiva, è sempre una buona idea possedere un qualche tipo di protezione. Anche se l’interno dello smartphone è al sicuro, la qualità dell’acqua potrebbe comunque danneggiarne l’esterno.

Abbiamo selezionato per te alcune delle migliori custodie impermeabili presenti sul mercato. Le seguenti protezioni sono in grado di adattarsi alla maggior parte degli smartphone in circolazione.

Inizia a scattare!

Ora che hai compreso la classificazione IP del tuo smartphone e hai scelto una custodia impermeabile, puoi iniziare a divertirti e scattare fantastiche foto subacquee. Di seguito, qualche importante suggerimento per te.

Comprendi l’illuminazione

L’acqua ha la capacità di rifrangere la luce: ciò significa che mentre una foto potrebbe sembrare fantastica sulla terraferma nelle perfette condizioni di illuminazione, sott’acqua potrebbe essere una storia completamente diversa.

L’acqua può creare un’illuminazione più dinamica e, in determinate condizioni, è in grado di creare vari effetti di luce e motivi che potrebbero rendere la tua foto ancora più spettacolare e indimenticabile.

“L’ora d’oro” per la fotografia terrestre corrisponde alle prime ore della mattina o della sera. Ebbene, i tempi sono completamente diversi per la fotografia subacquea: l’ora migliore è intorno alle 10: 00-14: 00. E’ in questa fascia oraria, infatti, che il sole è nel suo punto più alto e ti regalerà la migliore illuminazione.

Trasparenza dell’acqua

E’ molto importante scegliere la posizione: è chiaro che scattare una foto in acque non perfettamente trasparenti avrà come risultato una foto poco chiara. Se invece sceglierai una piscina con acqua trasparente e azzurra, l’aspetto della tua foto sarà  più chiaro e nitido. Ciò non vuol dire che sia una cattiva idea scegliere di scattare una foto in un’acqua non perfettamente trasparente: può essere un’ottima idea a seconda del tipo di scatto che stai cercando di realizzare e del tipo di umore o di emozioni che stai cercando di evocare.

Angoli dinamici

Mentre sei sott’acqua, hai chiaramente più libertà di muoverti che a terra: ciò significa che sei libero di sperimentare utilizzando diverse più angolazioni per creare una foto dall’aspetto dinamico con più movimento e prospettive diverse.

Altri aspetti da considerare

Ecco alcune altre considerazioni da tenere a mente prima di iniziare a scattare foto subacquee. Per prima cosa, assicurati che il tuo smartphone sia completamente carico.

Avvia l’app della fotocamera prima di metterla nella custodia: alcune custodie, infatti, potrebbero rendere più difficile l’accesso allo schermo. Ciò significa che dovrai assicurarti che l‘app della fotocamera sia aperta prima di immergerti sott’acqua, in modo da non dover riemergere!

Usa il pulsante del volume per scattare foto: in alcuni casi potrebbe essere difficile interagire con lo schermo sott’acqua. Ecco perché può rivelarsi utile utilizzare un pulsante fisico come appunto i tasti del volume per scattare una foto.

Pulisci l’obiettivo per assicurarti di avere l’immagine più chiara e nitida possibile. Fai bene attenzione a rimuovere eventuali macchie o detriti prima di metterlo nella custodia.

Scatta foto in sequenza: poiché sarebbe impossibile per te o il tuo soggetto rimanere perfettamente immobili sott’acqua, usa gli scatti in sequenza per catturare quante più foto possibile. In questo modo, quando sarai tornato a terra, avrai molte più opzioni tra cui scegliere e aumenterai le tue chance di avere catturato la foto più bella.


Fonte Phandroid

banner telegram - canale offerte

Potrebbero interessarti
AndroidGuideSmartphone

Come risolvere i problemi di prestazioni su Samsung Galaxy S o Note

AndroidGuide

Come utilizzare un controller PS4 con un dispositivo Android

App iOSAppleGuide

Come proteggere con password le foto su iPhone e iPad

AndroidGuide

Cosa fare quando Windows non riconosce il tuo dispositivo Android