GuideInternet

Come risparmiare i Giga del telefono tra film, musica e serie tv

risparmiare giga musica serie tv

Negli ultimi anni si è potuta vedere un’incredibile crescita di utenti che passano sempre più tempo sui diversi siti di streaming. Per gli amanti delle serie tv, ad esempio, Netflix e Amazon Prime sono due abbonamenti assolutamente imprescindibili, mentre gli amanti della musica ormai sembrano non poter fare a meno di Spotify. I gamer, ma anche tutti coloro che vogliono scoprire nuove videoricette e altri tutorial si affidano sempre di più a Youtube, mentre i globetrotter sarebbero ormai persi senza Google Maps.

Si tratta però pur sempre di servizi che consumano un’enorme quantità di giga ma, fortunatamente, esistono diversi trucchi per riuscire a risparmiare. Primo tra tutti, certamente quello di utilizzare la connessione internet di casa, disponibile ormai ovunque grazie anche agli operatori che sfruttano la rete LTE, per effettuare il download di musica, video e serie. Oltre a questo, però, ne esistono anche di specifici, pensati appositamente dalle diverse piattaforme per poter permettere agli utenti di consumare meno giga. Vediamo quindi una per una quali sono i metodi consigliati.

risparmiare giga musica serie tv

Come risparmiare giga usando Netflix

Nessuno ormai può fare a meno di guardare film o serie tv in streaming. Netflix in particolare, che ha conosciuto una forte crescita anche nel 2019, permette una discreta visione dei suoi contenuti solo grazie all’uso di una buona connessione (e quindi di molti giga). Si può passare infatti da una qualità dei video minima, nella quale si consumano 0,3 giga all’ora, fino a raggiungere l’ultra definizione in cui si consumano 7 giga l’ora. Se non siete quindi particolarmente pretenziosi quando siete fuori casa i metodi per ridurre i consumi esistono eccome.

La gestione della qualità delle serie tv e dei film che si vogliono guardare è facilmente modificabile. Basta accedere al proprio account Netflix, selezionare “Il mio profilo” e successivamente “Impostazioni di riproduzione”. In questo modo quindi sarà possibile guardare film senza un eccessivo consumo di giga anche quando si è fuori casa.

Come risparmiare giga usando Spotify

Negli ultimi anni tutti gli appassionati di musica si sono potuti davvero sbizzarrire grazie all’uso di Spotify. Fortunatamente anche questa piattaforma, come Netflix, permette di modulare il consumo di giga in base alla qualità dei brani riprodotti: minore è la qualità impostata e minore sarà il consumo dei dati. Anche in questo caso poi si può modificare la qualità di ascolto tramite le impostazioni dell’applicazione.

Se non se ne vogliono consumare per nulla fuori casa, invece, non resta che usufruire dell’abbonamento Premium: un’opzione che piace a molti, dato che gli utenti paganti sono aumentati del 30% nel solo 2019. Sottoscrivendo questa offerta infatti sarà possibile scaricare tramite wifi la musica che si desidera ascoltare e godersela offline ovunque.

Come risparmiare sui video Youtube

Cambia l’applicazione, ma il metodo per risparmiare giga resta sempre lo stesso. Guardare i video su Youtube implica un forte consumo di banda a seconda della qualità video e audio che si utilizza. Anche in questo caso, dunque, è possibile accedere alle impostazioni per modificare la risoluzione dei video. Attenzione però: a seconda del sistema che si utilizza, Android o iOS, cambia sempre qualcosa. Nel primo caso infatti basta impostarlo una sola volta per device, mentre nel secondo è necessario ripetere l’operazione a ogni video.

Inoltre, è possibile limitare la visualizzazione dei video in alta definizione solo quando si è connessi ad una rete wi-fi entrando nelle impostazioni, cliccando su “generali” e abilitando l’opzione che si desidera.

Come risparmiare sulle mappe

Per poter utilizzare Google Maps in modalità offline è necessario essere collegati ad una rete wi-fi in modo da scaricare le mappe che vi servono. In questo caso, basta semplicemente scrivere il luogo di interesse e scegliere l’opzione “mappe offline”. Successivamente potete decidere se fare il download della mappa in modo personalizzato o dell’area circostante in cui si trova la vostra meta.

Una vola scaricate le mappe potrete utilizzarle senza l’ausilio di una connessione dati, così da poter risparmiare i giga del vostro piano tariffario. Quando decidete di usarlo offline, pensate comunque sempre che l’applicazione prenderà in considerazione solamente percorsi per le vetture, e non sarà possibile avere notizie sul traffico in tempo reale, ma solo i percorsi stradali con relative informazioni riguardanti ristoranti, musei e attrazioni dell’area.

Risparmiare i giga quando si è fuori casa non è impossibile: attraverso una buona connessione internet casalinga e i giusti trucchi, godere delle vostre passioni anche all’esterno non sarà più un problema.

Non perderti le migliori news sulla tecnologia, segui il nostro canale Telegram: t.me/OutOfBitit

CANALE TELEGRAM_OUTOFBIT

Bio autore

Il fondatore di OutOfBit. Recensore e presunto blogger poco tecnico ma tenace. Perito informatico, Dottore in Economia e Commercio.
Potrebbero interessarti
GuideGuide

Google Calendar ed eventi spam: come risolvere il problema

AppleInternetiPadiPhoneMac

Come liberare spazio su iCloud

GuideInternetRisorse gratis

Le migliori alternative a Microsoft SharePoint

InternetRisorse gratisWindows

Le migliori alternative gratuite a Daemon Tools