Le app che utilizzano Facebook sono pericolose per la Privacy

Molti servizi e applicazioni chiedono accesso al tuo account Facebook. Fino a poco tempo fa, molto ingenuamente, erano tantissime le persone che accettavano segna neanche degnarsi di capire a cosa realmente stavano andando incontro.

Le recenti notizie riguardo i dati sottratti al più famoso social network del mondo, hanno finalmente scosso le coscienze di tantissimi utenti: in tal senso lo stesso Mark Zuckerberg si  mosso, annunciando che la società renderà maggiormente visibile (e modificabile) la lista delle autorizzazioni.

notifiche Facebook

Come revocare gli accessi

Nel frattempo però, possiamo già agire per vedere quali app hanno potenzialmente accesso al nostro account e, nel caso, impedire il loro accesso. Si tratta, in fin dei conti, di un processo piuttosto semplice anche se noioso.

Principalmente, è possibile revocare gli accessi in due modi: direttamente tramite browser o utilizzando l’app. In ogni caso, il consiglio è quello di agire direttamente sul sito via desktop, perché solo in questo modo l’operazione andrà a buon fine al 100%.

In poche parole devi:

  • Andare sul tuo account di Facebook
  • Cliccare sulla freccia nella barra degli strumenti, in alto a destra
  • Andare su Impostazioni
  • Scegliere App
  • Passare il mouse sopra l’app di cui vuoi liberarti
  • Fare clic sull’icona a forma di X
  • Un popup ti darà ulteriori informazioni su come contattare gli sviluppatori per rimuovere totalmente i tuoi dati.

A volte, al posto di contattare i creatori dell’app, sarà sufficiente andare sul sito web ufficiale del software per compilare un apposito modulo.

Occhio alla privacy, ma non farti prendere dalla paranoia

Quanto accaduto in questi giorni è stato enfatizzato notevolmente dalle televisioni. Il problema della privacy in rete però, ha radici profondo e non è sicuramente qualcosa di così recente… il web è uno strumento estremamente potente ma che necessita di una certa conoscenza per essere utilizzato in maniera corretta.

Revocare gli accessi delle app da Facebook è solo la punta dell’iceberg, una piccola operazione nell’ambito della sempre più difficile tutela dei propri dati. I pericoli in tal senso, sono davvero molti (e inaspettati) e l’unico modo per poter sperare di conservare intatta la privacy è rimanere prudenti quanto basta.