Guide

Come installare Windows su un Mac grazie a Boot Camp

formattare un Mac

Hai un Mac ma vuoi anche utilizzare Windows sul tuo dispositivo?

Non si tratta di pura utopia, anzi: a partire già dal 2009, Apple ha rilasciato uno strumento molto interessante chiamato Boot Camp. Grazie a questa funzione è possibile per gli utenti Mac di avviare Microsoft Windows sul proprio dispositivo tramite la semplice pressione di un pulsante in fase di avvio.

Tale scelta è molto spessa dettata dai videogiochi, visto che alcuni tra i titoli più diffusi infatti, hanno qualche difficoltà a livello di compatibilità con i Mac. Non solo: Boot Camp consente di eseguire al meglio software ideati con Windows. Se questi si possono avviare anche grazie a particolari emulatori, va anche chiarito come lavorare nell’ambiente nativo risulti decisamente più indicato.

come risolvere il problema dell'attivazione di windows 10 dopo aver cambiato hardware

Come configurare Boot Camp per avviare Windows dal tuo Mac

Prima di procedere con l’installazione del sistema targato Microsoft, è bene specificare come avrai bisogno di un’edizione a 64 bit di Windows. Ricordati inoltre che, a seconda del tuo modello di Mac, potrai o meno fare girare Windows 10 o le versioni meno recenti dell’OS in questione: i Mac prodotti da metà 2012 e più recenti supportano Windows 8 e 10, mentre i modelli sul commercio da inizio 2012 o prima supportano solo Windows 7 e 8.

Poiché diverse versioni di Windows hanno requisiti di sistema diversi per la quantità di RAM, spazio sul disco rigido e velocità del processore, ti consigliamo di assicurarti che tali parametri corrispondano al tuo Mac.

Attenzione allo spazio occupato sul disco rigido

Altro fattore da non sottovalutare quando si utilizza Boot Camp è lo spazio disponibile sul disco rigido. Calcola che, a grandi linee, ti conviene considerare almeno 55 GB di spazio che ti serviranno per l’installazione.

Per visualizzare lo spazio disponibile sul disco rigido, fai clic sul menu Apple in alto a sinistra, quindi seleziona Informazioni su questo Mac.

Aggiornamenti e Backup

Prima di eseguire Boot Camp, Apple consiglia di disporre dell’ultimo aggiornamento software e di eseguire il backup dei file importanti presenti sul dispositivo.

 

Per quanto riguarda gli aggiornamenti, fai clic sul menu Apple in alto a sinistra, quindi su App Store. Vai su Aggiornamenti e installa eventuali aggiornamenti per macOS. Riavvia il tuo computer se richiesto. Dopo il riavvio, controlla di nuovo gli aggiornamenti software fino a quando non vi è più nulla di aggiornabile.

Poiché Boot Camp si sposta e si riassegna lo spazio sul disco rigido, è necessario eseguire il backup di tutti i dati importanti prima di continuare, nel caso in cui qualcosa vada storto e dei preziosi dati vengano persi.

registrare schermo del Mac

 

Installare Windows su un Mac

Finalmente è giunto il momento di passare all’azione. Se hai un Mac uscito nel 2015 o successivamente, il processo è un po ‘più semplice. Con un Mac più vecchio può essere un filo più complesso: niente paura comunque, siamo qui per darti una mano!

Installazione su Mac post 2015

Sei fortunato: con i Mac più recenti l’installazione di Windows tramite Boot Camp è decisamente agevole.

  • Scarica un ISO Windows a 64 bit dal sito Microsoft o un altro distributore autorizzato.
  • Chiudi tutte le applicazioni aperte e quindi aprire una finestra di Finder. Clicca su Applicazioni e poi vai nella cartella Utilità.
  • Apri Assistente Boot Camp, quindi fai clic su Continua.
  • Ora seleziona Scegli a destra della casella Immagine ISO per individuare il file ISO di Windows.

Il prossimo passo è quello di partizionare il tuo disco rigido. Verrà visualizzata una rappresentazione grafica che sintetizza quali partizioni caratterizzano il tuo hard disk: in questo modo puoi decidere la quantità di spazio sul disco rigido da allocare alla partizione di Windows.

  • Sposta il cursore per dare alla tua partizione di Windows più o meno spazio (ricorda che qualsiasi spazio che assegni sarà sottratto a quello disponibile per il tuo Mac, e che macOS funzionerà in modo più efficiente se lasci almeno 30 o 40 GB di spazio libero sulla sua partizione).
  • Una volta che sei soddisfatto della tua partizione, premi Installa. Il tuo Mac si riavvierà mostrando l’installazione di Windows.
  • Quando il processo di installazione richiede di installare Windows, assicurati di selezionare l’unità denominata BOOTCAMP.
  • Windows inizierà ora l’installazione. Dovrai quindi effettuare alcune selezioni per cose come la lingua, il layout della tastiera e i dettagli dell’account. Ci vorranno diversi minuti per completare il processo.
  • Alla fine, raggiungerai il desktop di Windows. L’Installer Boot Camp dovrebbe quindi apparire in una nuova finestra. Accetta i termini del contratto di licenza e inizierà a installare i driver necessari. Al termine dell’installazione, ti verrà chiesto di riavviare il sistema, fai dunque clic su .
  • Se hai installato Windows 10, dovresti anche utilizzare l’aggiornamento del software Apple per evitare problemi a livello di driver. Assicurati di essere connesso a Internet, quindi fai clic sul pulsante Start in basso a sinistra e apri l’aggiornamento software di Apple.
  • Nella casella in alto, seleziona tutti gli aggiornamenti disponibili, quindi fai clic su Installa elementi. (Puoi anche scegliere di installare il nuovo software, come iCloud, se lo desideri). Windows ti chiederà se desideri consentire all’Apple Update di apportare modifiche, quindi fai clic su .

Al termine delle installazioni, ti verrà chiesto di riavviare. Fai clic su OK e il tuo Mac dovrebbe ora riavviarsi in una versione pienamente funzionante di Windows 10!

Per passare dalla tua partizione Mac a quella Windows, tieni premuto il tasto Opzione durante una sequenza di avvio per visualizzare il menu di selezione OS e fare dunque la tua scelta.

installare mac os x su windows

Installazione di Windows sui Mac pre-2015

Anche i Mac realizzati prima del 2015 possono eseguire Windows, anche se il processo di installazione risulta leggermente più complesso. Il metodo più diretto (e la nostra opzione preferita) è l’utilizzo di Boot Camp Assistant, ma puoi anche farlo direttamente da un’unità flash o da un disco esterno.

Eseguire Assistente Boot Camp

Per procedere in questo modo devi:

  • Chiudere tutte le applicazioni aperte e quindi aprire una finestra Finder.
  • Fare clic su Applicazioni e quindi andare in Utility.
  • Nella cartella Utility, fare doppio clic su Boot Camp Assistant per avviarlo.
  • Fare clic su Continua per iniziare l’installazione (assicurarsi di scaricare il software di supporto per Windows da Apple: ciò consentirà di installare i driver più aggiornati per il sistema operativo di Microsoft).
  • Ora fare clic su Continua.
  • Se vengono richieste le credenziali da amministratore, compilare gli eventuali campi proposti. Quindi premere Invio per avviare il download del software. Sarà necessario installare il software di supporto per Windows su un’unità USB collegata al Mac.

Al termine del download, l’assistente ti chiederà di creare una partizione Windows sul tuo disco rigido. Come già descritto in precedenza, suddividi in maniera sapiente l’hard disk tra macOS e partizione dedicata a Windows.

Come già sottolineato, ricorda che tutto lo spazio che assegni alla nuova partizione sarà sottratto dallo spazio disponibile per il tuo Mac, e che macOS funzionerà in modo più efficiente se lasci almeno 30 o 40 GB di spazio libero su di esso. Allo stesso modo, tieni presente che avrai bisogno di spazio sufficiente per i file di sistema di Windows, qualsiasi software che intendi installare e un minimo di spazio libero (si consigliano almeno 5 GB).

Quando sei soddisfatto delle tue partizioni fai clic su Partizione. OS X inizierà il partizionamento e il computer riorganizzerà i dati presenti in esso per suddividere l’hard disk come hai richiesto.

Installa Windows da un’unità flash

Questo metodo richiede una procedura leggermente diversa da quanto sinora visto.

  • Inserisci il DVD di installazione di Windows in un’unità ottica USB esterna o utilizza un’unità flash.
  • Una volta che vengono individuati i file di installazione di Windows su Finder, selezione VaiUtilitàUtilità Disco.
  • In Utilità Disco, seleziona l’unità ottica USB o l’unità flash in modo che sia evidenziata.
  • Sotto File, seleziona Nuova immagine e scegli il DVD di Windows o l’unità flash con l’installazione.
  • Dal menu Formato immagine, seleziona DVD / CD e scegli Nessuno per quanto riguarda la crittografia.
  • Salva il file con un nome e inserisci il tuo nome utente e password, se richiesto. Apparirà una barra di avanzamento e potrebbe volerci un po’ perché il processo sia completato.
  • Una volta terminato il salvataggio, puoi rimuovere il DVD di Windows o l’unità flash.
  • Con Finder, individua l’immagine del disco che hai salvato precedentemente. Fai clic su di essa solo una volta per selezionarla, quindi rinomina il file settando come estensione .iso.
  • Torna in ApplicazioniUtility, quindi apri Assistente Boot Camp.
  • Assicurati che le seguenti caselle siano spuntate: Crea un disco di installazione di Windows 8 o versioni successiveScarica l’ultimo software di supporto di Windows e installa Windows 8 o versione successiva.

Individua il file ISO rinominato quando richiesto e fai clic su OK per iniziare l’installazione di Windows.

Come scegliere il tuo sistema operativo all’avvio

Ora che hai sia macOS che Windows installati e funzionanti sul tuo Mac, puoi scegliere quale sistema operativo utilizzare al momento dell’avvio.

Quando si accende o si riavvia il computer, basta tenere premuto il tasto Opzione per visualizzare il menu di selezione del sistema operativo. A questo punto la scelta dipende dalle tue esigenze e dai tuoi gusti! 

 
Potrebbero interessarti
AppleGuide

Come ridimensionare o ridurre le dimensioni delle foto su Mac

AppleGuideiPhone

Come fare screenshot estesi dell'intera pagina su iPhone

AppleGuideMac

Come disabilitare l'avviso "Svuota cestino" su un Mac

AppleGuide

Come usare iPhone come router con l'hotspot