Se il tuo lavoro richiede l’invio di molti file, magari di dimensioni notevoli, i file ZIP sono una necessità. Se su piattaforma Windows e macOS questo formato è supportato da molti software, in ambito Android la gestione può apparire (almeno a prima vista) leggermente più complessa.

In questo articolo vedremo come gestire i file ZIP su Android, sia per quanto riguarda la compressione che la decompressione.

ZIP su Android? Usiamo RAR

Per fare questo genere di operazione, possiamo avvalerci di un’app chiamata RAR. Tale software si rivela uno strumento a dir poco prezioso quando si tratta di comprimere/decomprimere file e, a testimonianza del suo valore, basti sapere che è stato curato dallo stesso team che ha realizzato il ben più noto WinRAR.

Utilizzando l’app mobile è possibile decomprimere i file dai formati RAR, ZIP, TAR, GZ, BZ2, XZ, 7z, ISO e ARJ. Tuttavia, puoi comprimere file solo nei formati RAR e ZIP (che sono anche quelli più comuni). L’utilizzo di questa app ti consentirà di gestire facilmente questi tipi di file. I seguenti passaggi mostrano cosa devi fare.

Come unzippare file su Android

Dopo aver scaricato RAR da Play Store e averlo installato, è necessario aprire l’app e seguire le istruzioni:

  • una volta avviata l’app, individuare la directory in cui è stato scaricato il file zippato
  • toccare il file da decomprimere (dovrebbe apparire un segno di spunta accanto all’icona)
  • selezionare Extract
  • scegliere il percorso di destinazione (si può usare il percorso predefinito, o sceglierne uno personalizzato tramite la voce Browse)
  • confermare tramite il bottone OK.

Come creare un file ZIP

Oltre a decomprimere file ZIP già realizzati, può essere molto utile capire come comprimerne altri già presenti sul dispositivo Android. In questo caso, dopo aver aperto RAR, è necessario:

dal gestore di file, scegliere i file che si desidera inviare selezionando la casella accanto a essi (assicurarsi che la dimensione totale non superi 707 MB)

  • premere il pulsante Archive
  • scegliere il formato file da utilizzare (RAR, ZIP o RAR 4.x.)
  • modificare il percorso di destinazione se si desidera utilizzarne uno diverso da quello predefinito
  • si può eventualmente anche aggiungere una password alla cartella che il destinatario del file ZIP riceverà. Nota bene: puoi anche creare un archivio solido. Un archivio solido è un ZIP compresso con uno speciale metodo di compressione che tratta i file come un flusso di dati continuo. È necessario salvare con estensione RAR perché questa opzione funzioni
  • conferma il tutto con il solito OK

Ora il file compresso è pronto. Come fare dunque per inviarlo a una persona specifica? Sempre da dentro RAR, basta selezionare il file, fare clic sui tre punti nell’angolo in alto a destra, selezionare il metodo che si desidera utilizzare per inviare i file e il gioco è fatto.

LEAVE A REPLY

Lascia un commento
Inserisci il tuo nome