iPadiPhone

Come far tornare veloce un vecchio iPhone

iPhone privacy sicurezza

Nonostante Apple si contraddistingua per dispositivi che, tra le tante qualità, sono notoriamente veloci, vi sono delle eccezioni a tale regola. Un vecchio iPhone o iPad infatti, per ovvi motivi di età ed usura, risulta facilmente lento nell’utilizzo.

Le app che si aprono con una lentezza snervante e i tempi di risposta del sistema operativo non più reattivi, sono alcuni dei segnali più comuni che si palesano con il passare del tempo (non solo per quanto riguarda iPhone/iPad). Dunque, esistono dei metodi per limitare questo tipo di problema? In questo articolo approfondiremo questo argomento, cercando di trasformare i vecchi iPhone in dispositivi perlomeno ancora utilizzabili.

iphone-5s-rumors

Vecchio iPhone? Ecco cosa fare per farlo tornare “in forma”

Risulta ovvio che, di fronte ad hardware (e probabilmente software) datato, non si possono fare dei veri e propri miracoli. Seguendo una serie di consigli e direttive però, è possibile perlomeno rendere nuovamente utilizzabile il prodotto.

Per chi ha esigenze limitate, seguire anche solo un paio di questi consigli potrebbe risultare determinante al fine di mantenere il proprio iPhone o iPad senza doverne comprare per forza una nuovo.

1- Riavviare l’iPhone

Se il tuo vecchio iPhone non ingrana, potrebbe semplicemente avere bisogno di un riavvio. Ultimamente abbiamo un po’ tutti preso l’abitudine di non spegnere o riavviare mai il nostro smartphone.

Se sono passati davvero tanti giorni (o settimane) dall’ultimo riavvio, è bene provare a farne uno per vedere se la situazione migliora. Basta attendere giusto un paio di minuti e, la pulizia della memoria, dovrebbe portare alcuni vantaggi visibili in termini di reattività dell’iPhone.

2- Disattivare le animazioni

Le animazioni offerte da iOS sono piacevoli alla vista ma, come è comprensibile, hanno un costo in termini di risorse. Nel caso di dispositivi particolarmente vecchi o congestionati, disattivare le animazioni possono portare dei vantaggi consistenti a livello di prestazioni. Per compiere questo tipo di rinuncia è necessario:

  • andare in Impostazioni
  • proseguire in GeneraliAccessibilità
  • intervenire a proprio piacimento su Aumenta contrasto, Riduci trasparenza e Riduci movimento

Naturalmente è possibile rinunciare solo ad alcune di queste voci, anche se effettuare un taglio completo delle animazioni può portare a vantaggi decisamente più evidenti.

3- Disattivare aggiornamenti app

Cominciamo dunque a fare sul serio. Gli aggiornamenti automatici delle app possono avere un impatto decisamente deleterio sulla velocità di un prodotto Apple (ma anche su smartphone Android). Per limitare il consumo di risorse dunque, è necessario intervenire in questo modo:

  • vai su Impostazioni
  • scegli iTunes Store e App Store
  • deseleziona tutte le voci presenti
  • torna su Impostazioni
  • passa a Generali
  • vai in Aggiorna app in background
  • setta come No la voce Aggiorna app in background

Cosa è dunque successo seguendo tale procedura? Il dispositivo in uso, da ora in poi, non avrà più nessun tipo di aggiornamento automatico. Ricorda comunque di aggiornare manualmente le app periodicamente, passando direttamente dall’App Store.

4- Liberare la memoria

Quando si è vicini al riempimento della memoria, la maggior parte di dispositivi elettronici rallenta visibilmente. Gli iPhone e gli iPad, in tal senso, non sono un’eccezione.

Per liberare spazio sull’hardware Apple, è possibile intervenire disinstallando le app inutilizzate. Per fare ciò è necessario toccare l’icona dell’app per qualche secondo, selezionando poi il tasto X. Fatto ciò, sarà possibile effettuare una selezione multipla, utile a fare una pulizia profonda dello spazio d’archiviazione.

Occhio a foto e altri file

Spesso ci si concentra sulle app senza considerare altri fattori. Le foto, ma ancor di più musica e video, spesso occupano molto spazio sui nostri smartphone. In questo senso è buona abitudine fare delle vere e proprie “pulizie di primavera” rinunciando ai file di questo tipo che non ci interessano più.

5- Ripristinare l’iPhone/iPad

Dopo aver provato tutti i metodi sopra elencati e non aver ottenuto risultati significativi, prima di pensionare definitivamente il proprio vecchio iPhone, vi è un’ultima chance di ottenere miglioramenti. Il reset è un’operazione un po’ brutale, che consente però di ottenere buoni risultati, aiutando l’iPhone a recuperare un po’ dello smalto andato perduto con il tempo.

Una volta presa la fatidica decisione, non resta che procedere:

  • andare in Impostazioni
  • selezionare Generali e poi Ripristina
  • toccare Ripristina impostazioni

In questo modo si effettuerà un reset senza perdere i dati personali presenti sul dispositivo. Nel caso si voglia invece fare un reset totale, basta sostituire la voce Ripristina impostazioni con Inizializza contenuto e impostazioni.

Come fare selfie su iPhone spettacolari

In conclusione

Età e usura (anche fisica) di un iPhone o di un iPad non si possono cancellare. Le soluzioni illustrate in questo articolo sono funzionali, ma non permettono di fare dei veri e propri miracoli.

Se l’obiettivo è quello di prolungare la vita di un dispositivo Apple, tali consigli potrebbero far guadagnare qualche mese anche se, molto probabilmente, si renderà presto necessario acquistare un prodotto al passo con i tempi.

Bio autore

Articolista, scrittore, copywriter, newser e SEO con la passione per sport, informatica e tecnologia. Ho la fortuna di vivere lavorando a tempo pieno su quelle sulle mie passioni.
Potrebbero interessarti
AppleiPadNews

Adobe Photoshop per iPad pronto per il lancio, ma con alcune limitazioni

AppleiPhoneNews

Apple: modem 5G integrato negli iPhone a partire dal 2022?

AppleiPhoneNews

Apple Watch Series 4, in arrivo l'aggiornamento con la versione di watchOS 5.3.2

AppleiPadNews

iPad Pro 2019: arriverà ad ottobre con tripla fotocamera?