Sia Windows 8.1 che Windows 7 scaricano i file di installazione di Windows 10, anche se non siete intenzionati ad avere sul vostro pc l’ultimo sistema operativo di Microsoft. Visto che sull’hard disk, i dati scaricati corrispondono ad un quantitativo di GB compreso tra i 3 ed i 6, è opportuno sapere come eliminare i file inutili dell’aggiornamento di Windows 10.

eliminare i file inutili dell’aggiornamento di Windows 10

Per risolvere il problema, vi sono tante soluzioni.

  • Il primo passaggio da eseguire è quello di controllare se i file in questione sono presenti nel disco fisso del pc. Aprite “Esplora Risorse”, selezionate la scheda “Visualizza” e poi “Opzioni Cartella”. Cliccate in successione prima su “Applica” ed in seguito su “Ok”. Giunti a questo punto, potreste imbattervi in una cartella denominata “$Windows.~BT”. Controllatene le dimensioni ed il contenuto, ma non procedete alla rimozione.
  • Nel passaggio successivo, dovete disinstallare gli aggiornamenti di Windows che l’hanno creata. Aprite il pannello di controllo/Programmi/Programmi e Funzionalità e cliccate su “Visualizza aggiornamenti installati”. Se nel caso di Windows 7, gli aggiornamenti da cercare sono “KB3035583”, “KB2952664” e “KB3021917”, nel caso di Windows 8.1 sono “KB3035583” e “KB2976978”. Disinstallateli e rimandate alla fine delle operazioni il riavvio del vostro computer.

Windows 8.1 e Windows 7 non devono più scaricare i dati, appena disinstallati

Come eliminare i file inutili dell’aggiornamento di Windows 10

  • In seguito, dovete procedere al blocco selettivo degli aggiornamenti. Perciò, dal “Pannello di Controllo”, aprite la sezione “Windows Update” e cliccate su “Cerca Aggiornamenti”. Selezionate quelli più importanti dal pannello di sinistra e, sempre in riferimento a questi, cliccate su “Nascondi Aggiornamento”. In questo modo, il sistema operativo non scaricherà più i dati in questione e non andrete a bloccare gli altri update automatici.
  • La fase finale consiste nel rimuovere i dati dall’hard disk. Per rimuovere la cartella “$Windows.~BT”, in genere, non basta un click, poiché non vi sono i permessi. Perciò, direttamente dal prompt dei comandi, digitate il comando “cleanmgr /sageset:11” e date “Invio”. Di fatto, verrà avviata l’utility che porterà a termine la pulizia del disco fisso. Cliccate, perciò, sul pulsante “Pulizia File di Sistema”, selezionate “File temporanei d’installazione di Windows” e cliccate infine su “Ok”.

Agendo in questo modo, né Windows 8.1, né Windows 7  scaricheranno i file d’aggiornamento a Windows 10. Per aggiornare all’ultimo sistema operativo, dovrete ricorrere a Windows Update.

 

Guida ai regali di Natale 2017 - banner - outofbit .