Come avviare il Mac in modalità recupero senza una partizione di ripristino

Non riuscite ad avviare il vostro Mac, anche dopo aver selezionato la modalità di recupero prevista da MacOS X e macOS Sierra? Un’eventualità che può accadere, nel caso abbiate appena sostituito il disco rigido o una partizione di ripristino corrotta. In questi casi, infatti, il Mac non riesce a far partire gli strumenti di riparazione previsti dalla macchina di casa Apple: una autentica rogna, soprattutto perché vi impedirà di installare qualsiasi utility per l’accesso e persino la nuova copia del sistema operativo MacOS. Rendendo, di fatto, inutilizzabile il vostro pc.

Potreste risolvere con una chiavetta USB avviabile per installare il sistema operativo, ma è la stessa Apple che ci spiega l’esistenza di soluzioni alternative molto più comode: parliamo nello specifico della risorsa MacOS Internet Recovery, semplice da utilizzare ed in grado di risolvere nella maggior parte dei casi tutti i problemi legati all’avvio del Mac senza partizione di ripristino. Ma come funziona?



Come avviare il Mac in modalità recupero senza partizione?

Volete avviare il vostro fiammeggiante Mac in modalità recupero senza dover passare per il disco di partizione? Ecco come fare!

Per avviare MacOS Internet Recovery dovrete semplicemente spegnere il vostro Mac, e riavviarlo tenendo premuti i tasti Option + Command + R: vi accorgerete che siete sulla buona strada quando vedrete comparire l’icona di un globo che ruota. Nel caso non abbiate una partizione di ripristino, sarà lo stesso sistema a chiedervi di collegarvi ad una rete Wi-Fi: in base alla vostra velocità di connessione, l’avvio di MacOS Internet Recovery potrebbe portarvi via diverso tempo. In caso di connessione veloce, invece, questa operazione durerà 5 minuti circa.

Quando l’operazione sarà stata completata in modo corretto, ed il processo concluso con successo, potrete finalmente utilizzare gli strumenti di recupero messi a disposizione da MacOS Internet Recovery. Nello specifico, potrete ripristinare il vostro sistema operativo installando una versione di backup precedentemente salvata su Time Machine, reinstallare da zero MacOS X, utilizzare Safari per navigare ed informarvi sui diversi problemi, sfruttare Utility Disco per prendere il controllo del vostro hard disk, oppure sfruttare altri strumenti come la diagnostica di rete.

macOS Internet Recovery: di cosa si tratta?

Fondamentalmente, macOS Internet Recovery è identico alla modalità di ripristino prevista dal vostro Mac: l’unica differenza è che, utilizzando il metodo online, potrete installare sulla macchina solo la versione di MacOS acquistata in bundle con il vostro computer.

Questo, purtroppo, è un leggero fastidio che dovrete sopportare. In ogni caso, una volta sistemate le cose, potrete fare l’upgrade di macOS e tornare alla versione più recente che avevate installato sul Mac prima dei guai.

Guida ai regali di Natale 2017 - banner - outofbit .