In occasione dell’attesissimo evento tenutosi qualche ora fa presso lo Steve Jobs Theatre di Cupertino, Apple ha ufficialmente presentato al mondo intero i suoi nuovi due melafonini, ovvero iPhone XS e XS Max.

iphone xs e iphone xs mas

iPhone XS e XS Max: dettagli e caratteristiche

I due modelli differiscono tra loro principalmente per le dimensioni del display OLED: da 5.8 pollici (2.4336 x 1.125 pixel di risoluzione) il primo contro i 6,5 pollici (2.699 x 1.242 pixel) del secondo che, di fatto, è il più grande iPhone di sempre. Per quanto riguarda le altre caratteristiche dei dispositivi in questione, si è parlato di un chip A12 Bionic a 7 nanometri, una GPU quad core e CPU 6-core con motore Neural Engine. La memoria interna si spinge oltre quanto precedentemente offerto dal colosso di Cupertino: i due nuovi arrivati infatti, propongono ben 512 GB di memoria interna.

Per quanto riguarda la fotocamera, Apple ha fornito iPhone XS e XS Max di una doppia fotocamera da 12 megapixel dotata di un sensore più ampio rispetto al passato. Piuttosto interessante anche l’introduzione della tecnologia E-SIM: una sorta di dual sim in cui una delle due schede risulta virtuale. Da sottolineare anche la certificazione IP68 che significa resistenza a liquidi e polvere.

Come mostrato sul palco, i device saranno disponibili in tre diverse colorazioni, ovvero silver, gold e space grey e saranno disponibili al preordine fra pochi giorni.

Non solo iPhone XS e XS Max: presentato anche Apple Watch serie 4

Apple watch serie 4

In occasione dell’evento, Apple ha anche proposto una nuova serie di smartwatch che promette di dare una scossa a questo settore sempre più importante: si tratta di Apple Watch serie 4, un dispositivo a dir poco sorprendente.

Al di là di ciò che è design ed estetica (un fattore che comunque i fan di Apple tengono sempre in considerazione), il nuovo Apple Watch offre una serie di novità, tra cui dei sensori talmente avanzati che dovrebbero essere in grado di intuire un’eventuale caduta di chi lo indossa: in questo modo, il dispositivo può essere in grado di chiamare da solo i soccorsi. Inoltre è stato introdotto un sensore in grado di fare un elettrocardiogramma completo.

Da segnalare anche uno schermo più grande di circa un terzo rispetto ai precedenti modelli, oltre alla possibilità di effettuare misurazioni dell’attività cardiaca (tutto grazie a un’apposita app). Per quanto riguarda i chip si è parlato di un nuovo processore dual core a 64-bit e una nuova GPU che rende questo smartwatch decisamente più performante rispetto ai predecessori.

Apple Watch Serie 4 sarà disponibile a partire dal 21 settembre, con il prezzo di 399 dollari per la versione con GPS e 499 per la versione con SIM integrata.