Le alternative a Steam non mancano, anche se la “creatura” di Valve è sempre un passo avanti…

Chi di voi non conosce Steam? Chiunque abbia un PC e sia anche lontanamente attratto dai videogames, conosce questa celebre piattaforma.

Nata nel 2003 su iniziativa della Valve Corporation, questo servizio ha il merito di aver rilanciato l’industria videoludica per quanto riguarda il settore Windows che, negli ultimi anni, stava patendo parecchio la concorrenza delle console di ultima generazione.

Non solo Steam: come e perché scegliere delle alternative

Se Steam è divenuto ormai uno standard in questo settore, va detto che esistono alternative più o meno valide. Tenendo presente che nulla ci impedisce di avere due o più client di servizi diversi sul nostro computer, usufruendo di tutti i vantaggi che esse offrono.

Parliamo di vantaggi perché, periodicamente, ogni piattaforma fa offerte davvero interessanti e può capitare anche di ottenere giochi piuttosto interessanti in omaggio. Bando alle ciance, occupiamoci di questa gustosa lista.

GOG (Good Old Games)

Piattaforma di CD Projekt (compagnia ben nota ai videogiocatori più incalliti), GOG è uno dei tanti servizi che si occupa delle distribuzione di videogames via digitale. Questo sito si differenzia rispetto a Steam per diverse caratteristiche come la distribuzione di giochi senza protezione DRM  o il focus concentrato su videogames storici (riadattati ai moderni OS grazie ad apposite patch). Nonostante sia stato ultimamente introdotto una sorta di client, questo è decisamente più rudimentale rispetto a quello creato da Valve.

Interessante la possibilità di collegare Steam a GOG per poter ottenere una copia dei giochi anche su questo secondo servizio.

Origin

Un tempo questo marchio faceva sognare migliaia di videogiocatori in tutto il mondo con la serie Ultima. Oggi Electronic Arts lo ha “riciclato” per la sua personale piattaforma di vendita di videogiochi.

Nato nel 2011 con la funzione specifica di gestire il settore multiplayer di EA, nel 2013 la piattaforma è stata allargata fino a includere anche i sistemi Mac OS X. Il client appare piuttosto avanzato e ha molti punti in comune con Steam, avendo come punto di forza il supporto di TwitchTV, Xbox Live, PlayStation Network e Nintendo Network.

Uniche pecche di Origin sono una libreria piuttosto ristretta e prezzi difficilmente concorrenziali. Da tenere comunque d’occhio per le offerte Offre la ditta che, periodicamente, vede Origin regalare a titolo totalmente gratuito un proprio titolo. Motivo in più per farsi un account!

Desura

Desura è una sorta di variante povera rispetto agli altri servizi di cui parlo in questo articolo. Si tratta di una piattaforma ancora in fase di costruzione che offre sia titoli a pagamento che gratuiti, concentrandosi esclusivamente però sul panorama indie.

I titoli proposti solitamente non sono particolarmente complessi e risultano giochi più indicati a chi è un casual gamer o comunque predilige titoli indipendenti. Desura gira su Windows, Linux e Mac OS X.

Uplay

Concludiamo le alternative a Steam con Uplay, piattaforma di Ubisoft dedita al digital delivery a tema videoludico. Disponibile per pressoché qualunque sistema operativo (da Windows a Mobile, passando per tutte le maggiori console contemporanee), si presenta come un client piuttosto completo e quasi sui livelli di quanto proposto dalla Valve.

Va puntualizzato come Uplay sia utilizzato esclusivamente per la distribuzione di prodotti Ubisoft e, anche se alcuni giochi di terze parti sono regolarmente venduti sullo store, non si avvalgono poi del client per funzionare.