Al giorno d’oggi, molti di noi oggi non riescono a immaginare di raggiungere una località sconosciuta senza usare un GPS o Google Maps. A nessuno piace perdersi e, in tal senso, la tecnologia ci aiuta parecchio. Ma siamo sicuri che i problemi si limitano all’esterno?

In grandi e complessi edifici come aeroporti, centri commerciali o centri congressi è comunque molto difficile muoversi senza perdersi.

Esistono una serie di app appositamente ideate per orientarti in ambienti indoor.

Smartphone professionali

App per orientarti in ambienti indoor: il meglio offerto da Android

Le app di navigazione per interni creano mappe interattive e strumenti di navigazione che possono rivelarsi molto utili in certi contesti. Gli smartphone moderni hanno una serie di funzioni tecnologiche che ben si sposano con queste utilità. Utilizzando questi sensori gli sviluppatori riescono a creare programmi capaci di analizzare l’ambiente circostante per favorire l’orientamento. Ecco le sei migliori app per orientarsi all’interno di edifici.

Path Guide

Path Guide è un’app utile per orientarti in ambienti indoor piuttosto avanzata. Una volta che una persona crea una mappa di un edificio, viene caricata nel cloud e dunque viene resa disponibile per essere utilizzata da altri. Avendo molti utenti, è dunque possibile usufruire di mappe della maggior parte degli edifici di grandi dimensioni (come aeroporti o simili) al mondo.

Questa app non usa la tecnologia GPS. La mappatura viene eseguita manualmente dal movimento all’interno dell’edificio. Utilizza il barometro e il magnetometro del telefono per calcolare le distanze e creare mappe della posizione che stai mappando.

Le mappe indoor di Google Maps

Google Maps

Non molti sanno che Google Maps contiene alcune mappe interne. Ciò ti permette di vedere le posizioni di varie location negli edifici catalogati in tal senso. Nota bene: solo alcuni tipi di edifici come aeroporti, stazioni di autobus, centri commerciali, stadi fanno parte di questo sistema.

Poiché gli edifici sono visibili direttamente su Google Maps, non è necessaria un’app a parte per attivare questa funzione.

Situm Mapping Tool

Situm Mapping Tool è un software di livello superiore che ti offre la possibilità di mappare edifici e quindi condividere le mappe con le persone che hanno bisogno di informazioni a riguardo. Esso utilizza il giroscopio nel telefono, Bluetooth e Wi-Fi per creare le mappe.

Si registrano tracciati tra le diverse posizioni all’interno dell’edificio e si crea un percorso che effettivamente guida i successivi visitatori attraverso la struttura.

HERE Indoor Radio Mapping

Con HERE Indoor Radio Mapping puoi calcolare e impostare percorsi in un edificio utilizzando la linea Wi-Fi o Bluetooth, a seconda delle tue esigenze. Per creare una mappa con questo strumento, non è necessario scegliere una posizione determinata su una mappa. Basta aggiungere l’edificio e includere planimetrie e perimetri per impostare i percorsi.

Utilizza la modalità SLAM (posizione e mappatura simultanee) per localizzare la navigazione e consentire la sincronizzazione con la mappa contemporaneamente. Nonostante sia possibile usufruire di una modalità demo, per ottenere tutte le funzioni è necessario acquistare HERE Indoor Radio Mapping.

IndoorAtlas MapCreator 2

Se utilizzerai IndoorAtlas MapCreator 2, la maggior parte del lavoro verrà eseguita sul PC. Non è possibile gestire le mappe, aggiungere edifici o creare nuove mappe sull’app Android.

Lo smartphone sarà solamente in grado di guidarci con la mappa già pronta, realizzata tramite l’apporto di un computer. Questa app utilizza il giroscopio sul tuo telefono per registrare percorsi.

Indoorway

Indoorway è un software di livello aziendale, utile a chi desidera creare una mappa accurata per il pubblico. Al momento, non esiste ancora alcuna applicazione autonoma per registrare e salvare le mappe sul telefono. Risulta necessario utilizzare la dashboard web per gestire e condividere mappe e navigazioni.

Per creare le tue mappe, Indoorway utilizza i dati delle schede di attività commerciali di Google. Usando la tecnologia Bluetooth come sistema di mappatura, l’app necessita di almeno 28-30 beacon Bluetooth per creare mappe con informazioni precise sull’area interessata dalla mappatura.

LEAVE A REPLY

Lascia un commento
Inserisci il tuo nome