Guide

502 Bad Gateway: come affrontare questo errore così comune

Chi di voi non si è mai imbattuto nell’errore 502 Bad Gateway? Questo codice di errore è legato alla risposta de protocollo HTTP e risulta estremamente frequente se si naviga nel web. Risolvere tale problematica non è semplice. Spesso può essere causato da diversi fattori che coinvolgono client, server e tante altre parti, su cui spesso l’utente comune non ha modo di intervenire.

Di conseguenza, definire la causa esatta dell’errore di 502 Bad Gateway può essere difficile e frustrante. Se sei un utente che sta tentando di accedere a un sito che sta mostrando questo problema o uno sviluppatore web che cerca di capire perché il suo sito continua a generare questo errore, in questo articolo cercheremo di fare chiarezza e trovare delle possibili soluzioni.

 

Che cos’è l’errore 502 Bad Gateway?

Ogni volta che visiti un sito web, il tuo browser invia una richiesta a un server web. Il server web riceve la richiesta e la elabora. Al termine dell’elaborazione ritorna le informazioni richieste insieme a un codice di stato HTTP. Una connessione funzionante restituirà un codice di stato HTTP 200 con il contenuto web da visualizzare sul browser. In questo caso, da utente comune, non ti accorgerai di nulla e la pagina si aprirà senza problemi di sorta.

La situazione cambia quando si verifica un problema con la comunicazione tra i server web. L’errore 502 Bad Gateway è uno dei codici di stato HTTP che, al contrario del 200, indica problemi.

Questo errore può accadere quando il server a cui proviamo a collegarci necessita di comunicare con un altro server per elaborare la nostra richiesta. Se ci sono dei problemi nella comunicazione tra i due server verrà restituito codice 502.

Cosa causa l’errore 502 Bad Gateway?

Come preannunciato, il codice di errore 502 può avere diverse origini. Andiamo ad analizzare quali sono le più comuni.

Sovraccarico del server

Una delle cause più frequenti dell’errore 502 Bad Gateway è il sovraccarico del server. Se il server ha un numero di visite particolarmente alto (oppure è sotto attacco) è probabile che si verifichi spesso questa tipologia di problema.

Va anche detto che un server può arrestarsi in modo anomalo se ha esaurito la memoria.

Errori di rete

Problemi di routing, problemi DNS e problemi relativi a ISP possono anch’essi attivare l’errore 502 Bad Gateway.

I problemi con le apparecchiature di rete domestiche possono far pensare al browser che ci siano problemi con i server online, anche quando in realtà non ce ne sono.

Programmazione errata

Se si verifica un errore nel codice di un sito Web, è possibile che le richieste vengano gestite correttamente. In questo caso la colpa è imputabile ha chi ha realizzato il codice del sito e, i comuni utenti, non possono fare assolutamente nulla.

Configurazione del firewall non corretta

Un altro fattore molto comune che porta a questo errore sono i firewall. Un firewall funge da gatekeeper che decide quale traffico è sicuro e quale potrebbe essere dannoso, bloccandolo nell’evenienza.

In alcuni casi, in particolare per gli utenti che fanno affidamento su Content Delivery Network (CDN), i firewall automatici possono generare falsi positivi e impedire all’utente di accedere al sito o alla piattaforma in questione.

Timeout del software del server

Altro fattore scatenante piuttosto comune è un tempo esagerato di risposta alla richiesta del server. Quando avviene un timeout infatti, arriva puntuale il codice 502.

Come diagnosticare un errore 502

Come abbiamo spiegato, anche se un errore di 502 Bad Gateway è spesso causato da problemi tra i server online, ci sono dei passi che puoi compiere per cercare di risolvere la situazione (sperando che la problematica sia locale).

Il primo passo è controllare se il sito web è inaccessibile anche ad altri utenti, che si collegano tramite router diversi. Chiedi a un amico o a un membro della tua famiglia per capire se il problema è generale. Naturalmente deve collegarsi da un posto diverso che dalla rete che stai attualmente usando per avere un risultato veritiero. In caso affermativo, non ti resta che attendere l’intervento dei proprietari del sito.

Se il problema non si verifica con altre connessioni o se vuoi controllare in maniera più approfondita, puoi sempre affidarti a downforeveryoneorjustme.com che controllerà per tuo conto lo stato del sito sotto la lente d’ingrandimento. Se a questo punto hai la certezza totale che il problema è locale, puoi procedere nei seguenti modi.

errore 502 bad gateway google

Ricarica il sito

A volte il tuo server può impiegare più tempo a rispondere a causa dell’aumento del traffico. Se questo è il caso, l’aggiornamento della pagina potrebbe portare buoni risultati… magari riprovando in orari meno “trafficati”. Se questo risolve il problema, le difficoltà potrebbero essere solo temporanee e non dovresti preoccuparti troppo.

Tuttavia, se questo non risolve il problema o il problema si verifica frequentemente, allora vorrai approfondire, poiché potrebbero esservi altre problematiche dietro questo codice di errore.

Disabilita il firewall

Se stai utilizzando un firewall o un servizio CDN, è possibile che questi fattori creino problemi. Per capire se questo è il reale problema, è necessario disabilitarli temporaneamente. In questo modo rimuoverai un potenziale ostacolo tra il tuo browser e il server di hosting.

Il sito web verrà ora caricato direttamente dal server e, se il problema è stato causato da un servizio firewall, non si verificheranno problemi in queste condizioni. Nel caso, puoi cambiare firewall o contattare i produttori del software per chiedere chiarimenti.

Pulire cache e cookie del tuo browser

Anche cookie e altri file memorizzati nella cache possono causare l’errore 502. In questo caso basta una bella pulizia, magari con il supporto di CCleaner per poi riprovare a caricare il sito.

Cancella cache DNS

Un errore di questo tipo può anche derivare da problemi DNS locali: ciò avviene quando i DNS non sono in grado di risolvere il nome host o l’IP corretto. La soluzione, in questo caso, è di svuotare la cache DNS. Per fare ciò, apri il prompt dei comandi (tenendo premuti contemporaneamente i tasti Win e R), digita cmd nel campo Apri, dunque premi Invio, quindi digita il seguente comando:

ipconfig / flushdns

In caso di successo, verrà visualizzata una notifica Successfully flushed the DNS resolver cache. Questo dovrebbe risolvere il problema se la cache DNS era il colpevole dell’errore 502.

Riavvia il computer e/o il router

Alcuni problemi con il computer, in particolare quelli che influiscono sul modo in cui si collega alla rete, potrebbero anche causare l’errore 502. Un semplice riavvio dovrebbe risolvere il problema.

Anche i problemi con i dispositivi di rete (modem, router, ecc.) Potrebbero essere degli indiziati: in questi casi, un semplice riavvio per poi provare a ricaricare il sito incriminato.

Cambia browser

E se il problema fosse il browser? Non è detto che qualche bug o qualche problema sconosciuto ai più impedisca il caricamento di quel preciso sito. Prova a installare un altro software di questo tipo per provare questa soluzione. 

CANALE TELEGRAM_OUTOFBIT

Bio autore

Articolista, scrittore, copywriter, newser e SEO con la passione per sport, informatica e tecnologia. Ho la fortuna di vivere lavorando a tempo pieno su quelle sulle mie passioni.
Potrebbero interessarti
GuideInternetRisorse gratis

Le migliori alternative a Microsoft SharePoint

GuideGuide

Google Stadia: come cambiare il proprio username e avatar

GuideInternet

Come potenziare ed estendere una rete WiFi | Guida

GuideInternet

Facebook: 8 cose che dovresti eliminare dal tuo account