Probabilmente le hai usate per anni, convinto che fossero il top nel settore della privacy e della sicurezza. Eppure il mondo del web è dinamico e, gli sviluppatori, sono sempre a lavoro per trovare nuove soluzioni e assecondare i desideri degli utenti.

Le app di cui parliamo in questo articolo poi, sono particolarmente delicate: si tratta di software che, con diverse funzioni e approcci, vanno a tutelare la privacy e la sicurezza del tuo computer. Forse è giunto il momento di guardarsi attorno e scoprire se esistono alternative migliori!

miglior antivirus 2018

 

App per la sicurezza che ritenevi indispensabili ma che sono sostituibili

Naturalmente in questo ambito conta molto la propria esperienza e i propri gusti personali. Va detto comunque che, i software presentati in questo articolo meritano almeno la chance di essere paragonati (ed eventualmente sostituire) alcuni programmi ben più rinomati.

BleachBit al posto di CCleaner

Cominciamo la carrellata con il botto. Per molti utenti CCleaner è assolutamente intoccabile ed, effettivamente, non a torto. Si tratta di un tool estremamente potente e capace di mantenere in ordine il tuo computer, ripulendolo di file inutili e facilitando la disinstallazione di altri software.

Nonostante ciò, CCleaner si è reso protagonista di un evento piuttosto inquietante: nell’agosto 2017 una versione del software di Pirifom è stata rilasciata con incluso un backdoor. Con l’acquisto da parte di Avast e l’integrazione forzata di Avast Free in fase di installazione, la fiducia degli utenti sta ulteriormente sciamando.

BleachBit appare come una più che valida alternativa di CCleaner: si tratta di un software open source che svolge egregiamente pressoché tutte le funzioni del suo ben più illustre collega.

Da TunnelBear a ExpressVPN

Tra le VPN gratuite spicca sicuramente TunnelBear, soprattutto grazie ai 500 MB di traffico gratuito offerti ogni mese.

Il periodo d’oro di questo servizio però, sembra ormai essere alle spalle: con l’acquisto di McAfee, non sembra che tale genere di utility possa rimanere del tutto gratuita. Un’alternativa piuttosto valida potrebbe essere ExpressVPN.

Tra le diverse funzioni offerto da questo servizio (che viene però offerto gratuitamente solo per tre mesi) figura la possibilità di accedere rapidamente da Netflix se ti trovi all’estero e una notevole facilità di utilizzo.

Da SUPERAntiSpyware a Malwarebytes

In questo caso trattiamo due software piuttosto utili per eliminare malware e altri piccoli e fastidiosi intrusi che sono presenti nel nostro computer. Se fino a qualche tempo fa SUPERAntiSpyware godeva di una certa popolarità ma recentemente qualcosa è cambiato.

Il sorpasso da parte di Malwarebytes è stato bruciante e, a livello attuale, questo programma è considerato il top per quanto riguarda la rimozione di adware e simili.

Da Web of Trust a Bitdefender TrafficLight

In questo ci rivolgiamo verso un’estensione per browser. Web of Trust, per gli amici WOT, assegna a ogni sito visitato delle valutazioni come affidabilità, valore globale e privacy. Pur trattandosi di un plugin utile e funzionale, ha il grosso difetto di appesantire i browser su cui viene installato.

Non solo: nel corso del 2016  stato scoperto che WOT vendeva i dati degli utenti agli inserzionisti. Anche se questa “svista” è stata smascherata e corretta, in molti hanno deciso di guardarsi altrove per cercare un’estensione simile.

In questo senso, una soluzione più che valida sarebbe adottare Bitdefender TrafficLight, un’estensione che effettua un lavoro molto simile rispetto a WOT.

Da ZoneAlarm a Comodo Firewall

Qualche anno fa ZoneAlarm era il firewall per eccellenza: la sua presenza sui computer, subito dopo l’installazione di Windows, era quasi un obbligo.

Al giorno d’oggi però, questo software si è a dir poco “infiacchito” perdendo gran parte della sua forza. La versione gratuita è ormai considerata troppo blanda per far fronte alle minacce del web mentre la gratuita, seppur ricca di funzionalità, non è forse all’altezza delle altre alternative a pagamento.

Tenendo presente che già di per sé il firewall di Windows, a parte acquistare software professionali, si può optare per l’ottimo Comodo Firewall, decisamente più al passo con i tempi rispetto a Zone Alarm.