Da Firefox 57 in poi, il browser di Mozilla ha subito un intero carico di modifiche, rivedendo le sue funzioni per riuscire ad essere più veloce che mai e sicuro. Firefox Quantum, come è attualmente noto, ha finalmente la possibilità di superare il rivale di sempre Google Chrome – almeno in velocità se non in popolarità.

12 modi per velocizzare Firefox Quantum

Il passaggio a Quantum significa anche che molti vecchi e fidati trucchi per accelerare le cose non funzionano più. La buona notizia è che ci sono una manciata di nuovi consigli per sostituirli, e li abbiamo riportati in questa nuova guida solo per voi.

Firefox Quantum è stato progettato per aumentare la velocità di navigazione, trasformando il browser di Mozilla in uno multi-processo come Chrome. Mentre questo ha funzionato per molte persone, alcuni hanno scoperto che Firefox è diventato effettivamente più lento dal grande aggiornamento.

Ciò potrebbe essere dovuto al fatto che il PC non gestisce molto bene le esigenze delle finestre multi-processo, per fortuna è possibile disabilitare questa funzionalità.

Andate su “about: config” nel vostro browser Firefox, quindi cercate la preferenza browser.tabs.remote.autostart, fate clic con il pulsante destro del mouse e attivatela su “False”.

Fin da quando il multiprocesso di Firefox è stato introdotto a novembre 2017 , il numero predefinito di processi utilizzati da Firefox è stato superato fino a quattro, ma è possibile aumentare ulteriormente fino a sette su macchine più potenti. Se hai un PC più vecchio, potete invece diminuire questo numero. Per farlo seguite le seguenti indicazioni alla lettera:

  1. Andate sulle Impostazioni di Firefox.
  2. Scorrete verso il basso fino alla voce “Performance”.
  3. Deselezionate la casella “Utilizza le impostazioni delle prestazioni consigliate”, quindi utilizzate il menu a discesa per aumentare il limite del processo contenuto fino a 7 o fino a 1 come meglio credete.

Se iniziate a sperimentare crash o altri comportamenti che non funzionano a dovere come conseguenza di ciò, regolate il numero fino a quando non trovate un mix di velocità e stabilità.

Se tendete a leggere documenti lunghi online, potreste scoprire che scorrere la pagina verso il basso diventa un lavoro ingrato, poiché il browser fatica a stare al passo con la velocità di scorrimento fisica e siete limitati alle rigide impostazioni di scorrimento impostate dal browser.

Affidatevi allora ad un altro effetto scorrevole WE (YASS), un’estensione compatibile con Quantum, che vi consente di modificare lo scorrimento per adattarlo alla vostra velocità. È possibile modificare la scorrevolezza e le dimensioni del passo e, soprattutto per quelle lunghe pagine Web, aumentare l’accelerazione in base alla distanza percorsa, quindi più a lungo si scorre più velocemente lo scorrimento.

Ci vuole un po ‘di tempo prima di capire il tutto, ma fatto il tutto ottimizzerete la velocità di scorrimento.

Molti componenti aggiuntivi sono diventati ridondanti da quando Firefox è diventato Quantum, ma uno che ha rapidamente fatto il salto al nuovo browser è Auto Tab Discard .

Questo componente aggiuntivo vi consente di impostare le regole per scartare automaticamente le schede del browser che lasciate aperte. Questo non chiude le schede, ma le sospende in modo che non prendano memoria preziosa quando non sono in uso. Se ci sono alcune schede che volete sempre attive, potete autorizzarle in modo che siano esentate dalle regole di scarto automatico.

Per utilizzare la scheda Auto Annulla, aggiungila a Firefox, quindi andate su “Impostazioni -> Componenti aggiuntivi -> Estensioni” e scorrete verso il basso fino alle varie impostazioni per l’estensione.

Molte persone hanno segnalato alcuni gravi rallentamenti durante l’utilizzo di Firefox Quantum, con sintomi che vanno dalle perdite di memoria agli arresti anomali a lievi lentezze. In alcuni casi, ma non tutti, questo potrebbe essere il risultato di un bug relativo ai servizi di accessibilità di Firefox.

La soluzione è disabilitare i servizi di accessibilità che includono screen reader, funzionalità Braille e così via.

Per disattivare le funzioni di accessibilità in Firefox, selezionate “Impostazioni -> Opzioni -> Privacy e sicurezza”, quindi selezionate la casella “Impedisci ai servizi di accessibilità di accedere al tuo browser”.

Questo è specifico per gli utenti Mac. Si scopre che l’immagine ad alta risoluzione del display Retina di Apple non sempre funziona bene con Firefox, facendo sì che la navigazione sia più lenta di quanto dovrebbe essere.

Una soluzione temporanea per questo è usare Firefox Quantum in modalità a bassa risoluzione (ovviamente non è una soluzione ideale a lungo termine).

Per fare ciò, fate clic con il pulsante destro del mouse sull’icona dell’app Firefox e fate clic su “Ottieni informazioni”. Nella finestra Informazioni spuntate la casella “Apri in bassa risoluzione” per aprire Firefox con una risoluzione inferiore. Continuerà ad aprirsi a bassa risoluzione finché non si deselezionerà la casella.

In teoria, la protezione del tracciamento dovrebbe rendere la vostra navigazione più veloce. L’idea è che impedisce ai siti che si basano in maniera massiccia su script di tracciamento, contenuti di terze parti e così via dal caricamento di tutto il loro contenuto di tracciamento. A seconda di quanto tale sito si basi su tali contenuti, ci si può aspettare che questi siti carichino dal venti al novanta percento più velocemente con Tracking Protection, in base a questa ricerca (che, si deve sottolineare, è stata eseguita da un ex ingegnere del software Mozilla ).

Ma con Firefox Quantum, alcuni utenti hanno segnalato l’effetto opposto, e per loro, in effetti, il passaggio della protezione di tracciamento a “Off” ha velocizzato i loro browser.

Quindi per avere un interruttore di protezione di monitoraggio e vedere cosa funziona meglio per voi andate su Opzioni in Firefox, fate clic sull’intestazione “Privacy e sicurezza” a sinistra, quindi scorrete verso il basso fino a Protezione tracciamento e attivatela.

A seconda delle circostanze, è possibile abilitare o disabilitare l’accelerazione hardware, che determinerà se Firefox Quantum utilizza la GPU per accelerare la navigazione.

In genere, se si dispone di un PC relativamente recente (soprattutto se si dispone di una GPU dedicata), è consigliabile attivare l’accelerazione hardware. Se vi trovate su una macchina più vecchia senza una scheda grafica dedicata, lasciarla attiva potrebbe rallentare la vostra navigazione, poiché la vostra GPU è troppo debole per eseguire correttamente l’accelerazione hardware.

Fate clic sull’icona del menu in Firefox, quindi su Opzioni, e sotto l’intestazione Generale scorrete verso il basso fino a “Utilizza le impostazioni delle prestazioni consigliate” e deselezionate la casella. Infine, selezionate o deselezionate la casella “Usa accelerazione hardware” a seconda delle circostanze.

Adblock potrebbe essere la causa dei vostri rallentamenti. Se il vostro PC non è il più potente, allora ci sono buone probabilità che Adblock stia rallentando le prestazioni di Firefox perché non è così efficiente con l’utilizzo della memoria.

Per lungo tempo uBlock Origin è stato utilizzato come alternativa valida proprio perché gestisce meglio la CPU e le risorse di memoria, causando quindi un minore sforzo su Firefox e aiutandolo a navigare più velocemente. Fa un ottimo lavoro anche nel bloccare le pubblicità, nel caso fosse mai stato messo in dubbio.

Se utilizzate continuamente Firefox e lo trovate rallentato, potete liberare memoria per accelerarlo. Per fare ciò, digitate about:memory  nella barra degli indirizzi di Firefox e premete Invio. Nella pagina successiva fate clic su “Riduci l’utilizzo della memoria” in “Memoria libera” per liberare memoria.

Analogamente a come è possibile velocizzare un PC Windows disabilitando le animazioni , è possibile anche velocizzare Firefox disabilitando le sue animazioni. Per disabilitare le animazioni in Firefox, digitate about:config nella barra degli indirizzi di Firefox e premete Invio.

Ora digitate “animate” nella barra di ricerca in alto e impostate il valore su tutte le voci che appaiono come “False”. Ciò dovrebbe rendere la vostra esperienza di navigazione più veloce, ma perderete tutte le animazioni fluide che rendono il browser più interessante.

Se le modifiche sopra non vi sono bastate, o il vostro browser Firefox sta agendo male (inclusi arresti anomali) a causa dell’uso continuo, l’aggiornamento di Firefox potrebbe essere una soluzione. Firefox vi consente di aggiornarlo e di modificare tutte le impostazioni predefinite e di rimuovere tutti i dati di terze parti (come i componenti aggiuntivi). Digitate about:supportnella barra degli indirizzi di Firefox e premete Invio. Fate clic sul pulsante “Aggiorna Firefox” a destra e confermate la richiesta di aggiornamento.

Non preoccupatevi, questo non cancellerà i vostri dati personali come cronologia del browser, password, cookie, segnalibri ecc….

Conclusioni

È possibile utilizzare i suggerimenti riportati per rendere più rapida l’esperienza di Firefox. Alcuni di questi suggerimenti possono velocizzare ulteriormente Firefox, anche se sta funzionando ugualmente bene, quindi provateli e raccoglietene i vantaggi. Vi consigliamo anche la lettura della guida su come fare mirroring di pagine web da Firefox per Android su Chromecast.