AndroidNewsSmartphone

Xiaomi Mi 11 è il primo telefono con Snapdragon 888: tutte le caratteristiche e il prezzo

xiaomi mi 11

Fin dal primo momento in cui è stato ufficializzato, sul web è partito il dibattito su quale sarebbe stato il primo smartphone alimentato con Snadpragon 888, ovvero il nuovissimo processore realizzato da Qualcomm che dovrebbe riuscire a garantire prestazioni davvero eccezionali.

xiaomi mi 11

Finora erano emerse solo indiscrezioni riguardanti i vari produttori, ma nessun dettaglio concreto. Tuttavia, molti esperti del settore erano praticamente certi che il primo telefono dotato di chip Snapdragon 888 sarebbe stato il nuovo device di Xiaomi. E’ andata proprio così, dato che il gigante con sede a Pechino ha “bruciato” tutti sul tempo e ha ufficializzato il Mi 11 come primo smartphone alimentato con Snapdragon 888.

La bella notizia è che il nuovo telefono, basato ovviamente su Android, è già pronto per il preordine in Cina, dove le spedizioni dovrebbero iniziare il 1 gennaio 2021. Per farla breve, Xiaomi Mi 11 sarà anche il primo smartphone di fascia alta del prossimo anno a vedere la luce del giorno. Al momento non sono emersi dettagli in merito alla sua disponibilità europea, anche se è facile immaginare che il prodotto possa arrivare da noi entro poche settimane.

Seguendo le orme dei vari dispositivi della serie Mi 10, la variante “base” di Xiaomi Mi 11 si presenta con curve di visualizzazione piuttosto pronunciate: non viene quindi seguito il percorso tracciato da Samsung con lo schermo piatto, apprezzato su Galaxy S21 e S21 Plus. Lo schermo a doppio bordo accentua la sottile struttura in metallo di un telefono dove è comunque presente una batteria da 4.600 mAh che riesce a garantire un’ottima autonomia.

A differenza del Mi 10 e del Mi 10 Pro del 2020, il Mi 11 del 2021 arriverà con un pannello fluido a 120 Hz, con una risoluzione QHD + di 3200 x 1440 pixel che riesce a battere anche il numero di pixel del display a 120 Hz altrettanto fluido del Mi 10 Ultra.

Lo Xiaomi Mi 11 avrà anche delle dimensioni più grandi rispetto a tutti e tre i membri della famiglia Mi 10, con uno schermo da 6,81 pollici e un paio di millimetri aggiunti all’altezza complessiva. Le cornici sono ancora molto sottili, e il minuscolo foro situato nell’angolo in alto a sinistra ospita una fotocamera anteriore da 20 MP.

Sul retro, il Mi 11 si discosta molto dai suoi predecessori. Il sensore da 108 MP viene posizionato al centro, mentre la fotocamera macro da 5 MP e il flash LED vengono spostati di lato. Un ulteriore obiettivo grandangolare da 13 MP si trova sotto la suddetta cam da 108 megapixel.

Al momento non sappiamo se Qualcomm Snapdragon 888 si dimostrerà abbastanza veloce da superare anche l’A14 Bionic di Apple che alimenta i nuovi iPhone 12. Tuttavia, una cosa è certa, ovvero che lo Xiaomi Mi 11 dovrebbe essere più veloce di ogni singolo telefono Android rilasciato nel 2020.

Il chipset sarà inoltre abbinato con l’archiviazione UFS 3.1 e la memoria LPDDR5. Xiaomi sta preparando tre configurazioni, con una variante entry-level da 128 / 8GB che verrà lanciata ad un prezzo davvero molto conveniente: 3.999 RMB (circa 500 euro).

Sfortunatamente, Xiaomi Mi 11 arriverà senza adattatore da viaggio, jack per cuffie o slot per schede microSD. Tuttavia, è confermato il supporto alle tecnologie di ricarica wireless, sia da 55 W che da 50 W.

Negli ultimi giorni si è parlato molto della scelta di non inserire nella confezione il caricabatterie, seguendo la strada già tracciata da Apple (dopo averla derisa, ndr). Tuttavia, Xiaomi offre ai suoi clienti la possibilità di ricevere un caricabatterie veloce senza costi aggiuntivi se non ne possiedono già uno: una mossa che sembrerebbe confermare che l’azienda sia effettivamente interessata a ridurre gli sprechi, e non a massimizzare il profitto.

Infine, il telefono comprende la connettività 5G standard, la funzionalità di ricarica wireless inversa da 10 W, il riconoscimento delle impronte digitali in-display, gli altoparlanti stereo sintonizzati Harman Kardon e l’eccellente protezione dello schermo Gorilla Glass Victus. Il prezzo della variante di Xiaomi Mi 11 con 8/256 GB è di 4.200 RMB (circa 525 euro), mentre il modello 12/256 GB costa 4.699 RMB (circa 590 euro).


Fonte Phone Arena

Potrebbero interessarti
NewsPC

Dell annuncia i nuovi laptop con processori H Core di 11esima generazione

AppleiPhoneNews

Un iPhone con display 3D: il brevetto di Apple fa "sognare" i fan

AppleiPadNews

iPad Pro M1, i benchmark sono da urlo: oltre il 50% più veloce

AndroidGuide

Come attivare e disattivare la modalità provvisoria su Android