Microsoft ha finalmente avviato l’implementazione dell’aggiornamento Windows 10 May 2019, ovvero la prossima versione principale di Windows 10, tramite il canale stabile.

windows 10 may 2019

L’aggiornamento di Windows 10 May 2019 include diverse nuove funzionalità, tra cui il controllo avanzato dell’installazione degli aggiornamenti e una “sandbox” dedicata per testare le app. L’implementazione dell’aggiornamento di Windows 10 May 2019 è accompagnata dal rilascio del dashboard di Windows per consentire agli utenti di conoscere lo stato degli aggiornamenti, i bug ad essi associati e molto altro ancora.

L’update richiederà almeno 32 GB di spazio di archiviazione per le versioni a 32 bit e 64 bit del sistema operativo. Inoltre, gli utenti dovranno assicurarsi che non abbiano una scheda SD o un’unità USB collegata al loro PC, altrimenti l’aggiornamento non verrà installato sul loro sistema. Dopo l’arrivo per Windows Insider Release Preview Ring e successivamente tramite lo strumento di creazione multimediale di Microsoft, l’aggiornamento di Windows 10 May 2019 verrà finalmente rilasciato su base più ampia per gli utenti tramite il canale stabile, proprio come aveva garantito il gigante di Redmond.

Tra le principali novità introdotte dall’aggiornamento, come accennato in precedenza, c’è un nuovo meccanismo di consegna che garantisce agli utenti un maggiore controllo ogni qual volta desiderano installare un aggiornamento. Le nuove modifiche consentiranno agli utenti di sospendere tutte le attività di aggiornamento per 35 giorni e scegliere di installare manualmente l’aggiornamento. Per quanto riguarda la dashboard di Windows, consentirà agli utenti di verificare lo stato degli aggiornamenti e di comprendere gli eventuali problemi ad essi associati.

Un altro dettaglio molto importante è l’introduzione di Sandbox, una funzione che consentirà agli utenti di testare i programmi in un ambiente isolato in modo che non vadano a danneggiare il sistema nativo. Microsoft sta adottando un approccio piuttosto cauto e ha annunciato che l’aggiornamento sarà disponibile in modo graduale per assicurarsi che non si verifichino di nuovo i (tantissimi) problemi emersi con Windows 10 October 2018.

LEAVE A REPLY

Lascia un commento
Inserisci il tuo nome