VLC non è solo PC: la versione Android, da tempo in beta, diventa versione ufficiale. I cambiamenti introdotti e le capacità del player multimediale più popolare e versatile

vlc

VLC per Android si rinnova crescendo

Il popolarissimo player multimediale, diventato una preferenza assoluta per gli utenti durante gli anni, a causa della sempre maggiore diffusione di formati video molteplici, con conseguente difficoltà ad essere letti da altri player meno attrezzati e versatili in termini di codec, è arrivato ad una svolta particolare, che lo porta ad essere da una semplice -per quanto performante- versione beta, ad una versione ufficiale con maggiore stabilità e compatibilità con gli ultimi OS Android.

Scelto da sempre dalla maggior parte degli internauti per la sua capacità di integrare codec in maniera nativa per la lettura di decine di formati video ed audio diversi, e la presenza di una molteplicità di comandi utili, VLC per Android dopo due anni di fase beta diventa disponibile gratuitamente su Play Store come versione ufficiale. Nonostante l’importanza della release, non sono effettivamente molte le novità introdotte, comunque importanti per chi possiede un device con architettura ARMv8, ora pienamente supportata, ed Android 5.0 Lollipop, anch’esso compatibile con il lettore. L’estensione del supporto alle versioni ARMv6 è altresì prevista nei prossimi update.

VLC per Android è inoltre compatibile anche su device particolarmente datati, con integrato un OS Android alla versione 2.1, perciò quest’applicazione è senza dubbio in grado di diventare, nel remoto caso in cui ancora non lo fosse, un complemento ideale al proprio smartphone o tablet, per poter godere di musica, film e file multimediali in generale con grandi performance e ancora più stabilità.